Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano




martedì 15 maggio 2012

Recensione: UN SEGRETO NON E' PER SEMPRE di Alessia Gazzola - Longanesi editore

Un segreto non è per sempre è il secondo romanzo dell'autrice messinese Alessia Gazzola, edito da Longanesi editore.
Come già nel suo primo libro, (L'allieva, sempre edito da Longanesi) anche in questa nuova avventura, ritroviamo la figura della pasticciona Alice Allevi, una giovane specializzanda in medicina legale.
Lo stile narrativo della Gazzola è fresco, allegro e rende la lettura scorrevole. La protagonista, Alice Allevi, è una Bridget Jones in camice azzurro, copriscarpe e bisturi. Punto forte di questo romanzo, come anche nella sua prima prova, è sicuramente proprio il personaggio dell'Allevi. Alice, infatti, grazie alla sua sbatataggine, all'essere pasticciona e a non ricordarsi di pensare prima di parlare, cattura la simpatia del lettore, trascinandolo con se nelle proprie avventure (o meglio dire: nei pasticci in cui si butta a capofitto!)
Un segreto non è per sempre è l'insieme di più generi letterari, il giallo, infatti, è miscelato con una buona dose di chick lit e ironia. La vicenda delittuosa è utilizzata soprattutto per far da contorno, e giustificare, le vicende amorose e personali della protagonista. Siamo di fronte ad un giallo, leggero, tinto di rosa, ma dall'impianto che ricorda i classici inglesi. Le indagini, infatti, procedono lentamente, man mano che emergono alla luce i piccoli particolari che porteranno alla soluzione del caso. Il ritmo è vibrante, fresco, e procede senza rallentamenti sino alla fine.
La storia è incentrata sulla morte del grande scrittore Konrad Azais, a casa della figlia Selina. Il decesso appare a prima vista un suicidio, ma ben presto si rivelerà un caso strano e complicato, (non è facile neppure determinarne la causa). A complicare il quadro, vi è la figura di Clara, l'adorata nipotina quindicenne di Azais, che ha sicuramente assistito alla morte del nonno, ma che si ostina a tenere la verità per se.
A questo punto, Alice dovrà iniziare ad indagare sul caso raccogliendo il maggiorn numero di prove possibili, ma le sue vicende sentimentali le porteranno via molto tempo. Il cuore di Alice, infatti, è combattutto tra l'uomo bello, egoista, vaniesio e donnaiolo, e quello più semplice, in giro per il mondo e che si batte sempre per le buone cause.
Anche la figura del medico legale non è quella a cui siamo abituati a vedere in tv o nei thriller di autori americani. Alice Allevi rende tutto più leggero, soft, compresa morte! La Gazzola, infatti, ci presenta la vittima risparmiandoci macabre scene di sangue. La violenza è bandita, è questo rende Un segreto non è per sempre un romanzo adatto a tutte le età.
La figura di Alice Allevi è ricca di umorismo e spensieratezza.
Espediente molto apprezzato da "Il Giallista" è di concludere ilnzo con una citazione che fa già presagire un seguito delle vicende della specializzanda Allevi: "Quando torni, Alice? E' successa una cosa molto grave. Ambra... è sparita."
In conclusione, questa seconda opera della messinese Gazzola è un romanzo che vi consigliamo di leggere, per passare un paio di ore all'insegna del divertimento e in buona compagnia!

L'autore:
Alessia Gazzola è nata a Messina nel 1982. Medico chirurgo dal 2007, si è specializzata in Medicina legale nel luglio 2011. Ha scritto il suo primo racconto all’età di cinque anni e da quel momento non ha più smesso. L’allieva, il romanzo con cui ha esordito nel 2011, ha avuto un grandissimo successo: 4 edizioni, 60.000 copie vendute, in corso di pubblicazione in 4 paesi europei (Germania, Spagna, Turchia e Francia) e diritti venduti per la produzione di una serie televisiva.
Con questo secondo romanzo risponde finalmente alle richieste dei lettori che reclamavano a gran voce una nuova indagine di Alice Allevi, la sua eroina.

Nessun commento:

Posta un commento