Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano




martedì 13 novembre 2012

Recensione: LA FORMULA DEL DELITTO di J. H. Wallis - Polillo editore

Parlare di mistery classici è sempre un piacere, quasi una goduria, per noi amanti del giallo.
Oggi vi parliamo de LA FORMULA DEL DELITTO di J. H. Wallis - edito da Polillo editore - un romanzo che siamo sicuri non vi deluderà sotto alcun punto di vista.
Stile narrativo scorrevole, trama intrigante e ritmo coinvolgente!
Il punto forte di questo giallo è sicuramente l'indagine poliziesca, affidata all'ispettore Jacks della polizia di New York. Wallis riesce a tessere un'indagine con i fiocchi, un iter investigativo che appassiona il lettore, inducendolo a leggere il romanzo tutto di un fiato, senza volerlo mai lasciare.
Siamo di fronte ad un ottimo poliziesco, dove le indagini della polizia (raramente nei gialli classici) porteranno la verità alla luce, smascherando un criminale diabolico e astuto.
Wallis mette insieme un gruppo variegato e affascinante di sospettati. Si tratta di un gruppo di soci di uno dei club più esclusivi e illustri di Manhattan, l'Aristoi Club.
Si passa da un famoso chirurgo ad un illustre scrittore, un eccentrico pittore di fama, un facoltoso poeta e un broker finanziario.
La trama appare stuzzicante sin dalla seconda di copertina: Andrew Wingdon, un romanziere di fama, viene ucciso all'Aristoi Club, dopo aver cenato con il suo gruppo di amici, e aver discusso sul romanzo poliziesco perfetto. I protagonisti, infatti, dopo cena, intavolano un discorso sui romanzi gialli, e su come l'autore dovrebbe riuscire a catturare l'attenzione del lettore, sorprendendolo sul finale e tentando di non annoiarlo durante l'indagine. Così, si inizia a ipotizzare che un uomo intelligente possa commettere un delitto e aver maggiori probabilità di rimanere nell'ombra. Che una serie di delitti, riesca a mantenere vivo l'interesse del lettore fino alla fine. Questi e altri elementi vengono offerti durante la discussione, elementi che poi diventeranno realtà per il delitto perfetto. Wingdon, infatti, viene ucciso esattamente nel modo della formula proposta dai personaggi.
Dal momento del delitto, prende il via questa entusiasmante indagine, descritta nei minimi particolari dall'autore, che appassiona il lettore e lo rende partecipe di tutte le scoperte della polizia.
Wallis, rispettando le regole del giallo, presenta al lettore tutti gli indizi necessari alla soluzione del caso, e propone come colpevole un personaggio presente durante tutta la lettura. Il lettore, quindi, può giungere alla soluzione del caso, ma l'autore riesce a mimetizzare gli indizi, rendendo il finale di sicuro effetto.
A volte le indagini poliziesche possono apparire noiose, ma non in questo caso, perché Wallis accompagna il lettore durante le fasi che il detective segue, rendendolo partecipe di tutte le scoperte.
In conclusione, LA FORMULA DEL DELITTO è un giallo che ci è piaciuto parecchio e che vi consigliamo vivamente. Una lettura gradevole e appagante. Un giallo che vi lascerà soddisfatti!

J. H. Wallis

LA FORMULA DEL DELITTO (1931, Murder by Formula)
I Bassotti n. 119
Pagine: 288
Prezzo: € 14,90
ISBN: 978-88-8154-420-2
Traduzione di Sara Caraffini

1 commento: