Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano




martedì 6 novembre 2012

News: L'autore Giuseppe Campolo

Cari amici,
oggi vi presentiamo le ultime due opere di Giuseppe Campolo, autore premiato e giornalista messinese.
Buona lettura!

ANNUVOLATA
Il Libro:
Un adolescente avventuroso, dotato di non comune autostima, parte squattrinato dalla provincia, dove vive, per Roma. Sul treno incontra una deliziosa signora che riesce ad affascinare. Dopo avventure picaresche, durante le quali diviene ricco utilizzando il suo potere ammaliante, accetta l'invito della della signora del treno, che in realtà è una contessa, divenendone l'amante. Nell'alta società romana egli viene ammirato per la bellezza e per le sue straordinarie capacità artistiche quali il talento di improvvisare melodie al pianoforte. Scopre un giorno di essere odiato dai coetanei che addirittura lo pestano, gli spezzano le ossa e lo mutilano, abbandonandolo in un fosso della periferia. Viene raccolto e curato amorosamente da due ragazze del circo, che lo guariscono del tutto, miracolosamente anche della grave mutilazione. Due anni dopo lascia il circo per tornare dalla contessa, che lo scaccia offesa senza permettergli di spiegarsi. Riprende egli una vita frenetica, di letture, di frequenza di spettacoli e concerti. Intanto la sua cassa diventa il ritrovo degli universitari, tra cui una ragazza con cui finisce per coabitare. Costei è gelosissima, gli aliena tutte le amicizie, lo asfissia, finché egli, in seguito a una lite, parte senza più tornare. In albergo lo raggiunge la cartolina precetto. Viene riformato durante una scena esilarante e, incontrando in aeroporto il medico che gli aveva “contato i gemelli” e diventato suo devoto ammiratore, lo convince a farlo paracadutare da un bombardiere seduto al clavicembalo, traendone note elettriche, operazione che lui chiama controbomba. Atterra su una tenuta, che poi acquista. E lì decide, dopo aver cambiato se stesso, diventando di “bioro”, di cambiare il mondo. Insemina una nuvola con polline d'oro. La nuvola si gonfia avvolgendo il pianeta. Provoca un diluvio con una interminabile nevicata dorata, che gli umani, come tutti gli altri esseri viventi, ingeriscono, affrancandosi per sempre dalle necessità corporali e dunque da qualsiasi necessità competizione e lotta.

CHI HA CONOSCIUTO BOSCO NEDELCOVIC?
Il Libro:
“Un appello impastato di nostalgia e di speranza, una sorta di preghiera a ignoti, riecheggio su internet per un tempo esteso, lanciato da un signore sconosciuto a Facebook: un certo Samideano.” Chiedeva notizie del Maestro Bosco Nedelcovic e di Sandrina Ognali, giornalista e donna affascinante, da cui apprese di dettagli di quella comprensione psicologica non comune e fu attratto dal miraggio di una società utopica di profonda e reciproca comprensione fra gli esseri. Influenzata dalla filosofia di libertà individuale di Bosco, Sandrina amò intensamente Bosco, Samideano, Massimiliano e molti altri, di un amore tenero, appassionato e sincero. Massimiliano appunto fu uno dei primi a scrivergli, ma per chiedere notizie di Sandrina, non per dargliene. E poiché è tipica dei seguaci di Bosco la mancanza di ostilità verso i concorrenti in amore, Samideano accetta di buon grado di ospitarlo e condividere la ricerca. La ricerca diventa appassionante, attraverso testimonianze contraddittorie e i personaggi più disparati. Intanto un sottile intreccio di sentimenti fra Samideano, la sua amante Gianna e Massimiliano. Gianna somiglia in modo straordinario a Sandrina, Massimiliano a Bosco. Intanto Samideano riceve una mail da Sandrina, e non ne fa parola, anzi parte all'istante per raggiungerla quando lei glielo ordina. “Lascia insieme la nuova Sandrina e il giovane Bosco”. Bosco era un grande esoterista ed era “asceso”. Sandrina accoglie teneramente Samideano, prepara e officia un rito ierogamico, al culmine del quale Bosco scese nella fiamma viola per portarli con sé.

L'autore:
Giuseppe Campolo (alias Samideano, Giorgia Contattese, Gerardo Sgarlata). È di Messina. Giornalista, collabora saltuariamente a quotidiani e periodici; è stato direttore responsabile del periodico di arte cultura e promozione sociale “Prospettive” dal 1972 al 2007. Premio Vittorini nel 1989 con il romanzo “Soledad Montero: La strega” Prospettive Editrice. Altre pubblicazioni: “Le porte del paradiso”, saggio, Prospettive Editrice 1996; “Evoluzionisti ovvero come inventare la democrazia”, saggio, Prospettive Editrice 1999; “L’amore occulto”, saggio, Prospettive editrice 2005; “Annuvolata”, romanzo, Edizioni Eva 2012. È l'Ideatore e l'estensore del romanzo “Chi ha conosciuto Bosco Nedelcovic?”.
E-mail: giuseppe-campolo@tiscali.it
Inoltre egli organizza “I Concorsi di Samideano”, di cui due in atto: “Signoraggio” e “Complotto Assoluto: I Signori del tempo”. Pubblicizzati su numerosi siti, si può accedere direttamente ai bandi da questo indirizzo: http://iconcorsidisamideano.altervista.org/

1 commento:

  1. Giuseppe, proprio in questo momento ho scoperto che hai un blog, ma non sapevo che insieme ai tuoi libri ci fossero anche quelli di altri. Li pubblicizzi per conto di altri, o aspiri ad essere anche un "editore"?.

    RispondiElimina