Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano




giovedì 11 aprile 2013

Intervista: Elena Masserelli


Cari amici,
oggi è ospite del nostro blog Elena Masserelli, autrice del romanzo "Le due facce dell'amore".

1) Benvenuta, Elena!
Entrando nel vivo dell'intervista, cosa significa per lei scrivere?
A costo di sembrarle forse troppo romantica, per me scrivere significa perdermi e poi ritrovarmi, è una passione. Ogni volta che sul foglio bianco prende vita una mia idea o una storia che è racchiusa dentro di me, provo una soddisfazione indescrivibile, mi sento completa e orgogliosa. Poi magari dopo qualche tempo lo rileggo e penso "ma che ho scritto?", però la sensazione che provo in quel momento è impagabile.

2)Quali sono i suoi autori preferiti?
Leggo un po' di tutto della letteratura moderna, dal fantasy, ai gialli a storie d'amore un po' più leggere, ma sono perdutamente innamorata sia di Oscar Wilde che di Jane Austen. Del primo adoro il realismo, la quasi assenza del lieto fine (che purtroppo nella vita è prediletto), mentre della Austen adoro i luoghi, il modo di narrare e la forza delle donne di cui scrive e della prevalenza dell'amore.

3) Che genere letterario predilige?
Come ho detto prima spazio un po' in tutti i generi letterari, ma se dovessi dare una risposta un po' più precisa, adoro i libri che mi fanno sognare.

4) Come è nato il suo primo romanzo?
Non so se per tutti è lo stesso, ma a me capita che da un'immagine o un singolo pensiero poi inizia a scaturirsi un insieme di idee che danno vita ad una storia. Il mio primo romanzo, Le due facce dell'amore, è partito dalla prima volta che vidi in tv il trailer del film Match Point, più precisamente quando al museo lui le chiede disperatamente il numero di telefono e di accettare di rivederlo. In quel momento non sapevo come sarebbe stato il film, ma nella mia testa hanno iniziato a collegarsi immagini che hanno portato poi alla stesura del mio primo romanzo. Assurdo, no?

5)Può darci qualche anticipazione sul suo prossimo lavoro letterario?
Bella domanda. In realtà sto portando avanti due idee in parallelo, ma non so ancora quale svilupperò prima. Una è una storia più leggera, che tratta del rapporto tra la protagonista e il suo cane, mentre per l'altra mi sto cimentando nel mondo del fantasy, anche se devo ammettere che è molto difficile!

Grazie e a presto!

Nessun commento:

Posta un commento