Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano





domenica 21 ottobre 2012

Recensione: GLI ANGELI DI LUCIFERO di Fabrizio Carcano - Mursia Editore

Esoterismo, omicidi rituali, messaggi misteriosi, satanismo sono alcuni degli elementi principali del noir GLI ANGELI DI LUCIFERO, edito da Mursia, dell'autore Fabrizio Carcano.
Protagonista indscussa della storia è sicuramente la città di Milano, che viene descritta dall'autore in maniera minuziosa. Carcano ambienta la storia ai giorni nostri, ma la verità è celata nel passato, nella Milano del '600, la Milano della peste, la Milano del Diavolo di Porta Romana, il Marchese Acerbi.
Il romanzo cattura l'attenzione del lettore sin dall'inizio, anche se alcuni passaggi, che si soffermano forse troppo sulle descrizioni, potrebbero mettere un freno al ritmo della lettura. Nonostante ciò, la storia coinvolge e invita ad andare avanti.
I personaggi principali sono due: il commissario della squadra Omicidi di Milano, Bruno Ardigò, freddo  taciturno, e l'amico giornalista Federico Malerba.
Carcano adotta un espediente che funziona molto bene, quello di affidare ai protagonisti due ruoli differenti, anche se entrambi giocano la stessa partita: scovare l'assassino misterioso e dare luce alla verità. Al freddo e tacituno commissario Ardigò affida le indagini, mentre al suo migliore amico, il sorridente e energico giornalista Malerba, affida il ruolo di narratore della Milano del seicento, delle sue leggende e della ricostruzine storica.
La vicenda inizia con un il trafugamento della tomba del marchese Ludovico Acerbi (il Diavolo di Porta Romana) nel cimitero di Chiaravalle, nella periferia di Milano. L'accaduto appare all'inizio come un caso isolato, opera di teppisti, ma nei giorni successivi questa ipotesi verrà puntualmente abbandonata. Sotto la Madonnina, infatti, si verificano tre brutali e misteriosi omicidi. Indagando sulle vittime, il commissario scoprirà che le vittime hanno cognomi di casate che, nella Milano del seicento, ebbero rivalità con il marchese Acerbi. Sarà dopo queste rivelazioni che la storia inizierà a divenmtare inquietante, addentrandosi in sette sataniche, nei meandri oscri della Milano esoterica, rivelando inquietanti misteri del passato.
Come opera prima, il giornalista Fabrizio Carcano ci regala un noir ricco di emozioni e misteri. Una lettura che appassiona, con uno stile narrativo coinvolgente, che si avvale di una dettagliata ricostruzione storica degli eventi e dei luoghi prtagonisti.
Una noir che sicuramente vi consigliamo!

L'autore:
Fabrizio Carcano è nato a Milano nel 1973. Giornalista professionista, ha iniziato a scrivere nel 1992 sulle colonne del «Giorno». Successivamente ha collaborato con le testate «La Notte», «La Prealpina», TgCom, «Affari Italiani» e «La Padania», dove attualmente lavora come redattore politico.

Nessun commento:

Posta un commento