Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano




mercoledì 18 gennaio 2012

Un liceo e velenosi misfatti di Dario Ghiringhelli

Oggi vi presentiamo un giallo di un autore già noto ai lettori de "Il Giallista". Si tratta di "Un liceo e misteriosi misfatti" del prolifico Dario Ghiringhelli.

Il libro:
Un omicidio commesso nel liceo della città coinvolge l'intero corpo insegnanti della scuola. Il commissario Del Vecchio, ancora una volta, dovrà fare affidamento sulla propria capacità di scrutare intimamente i sentimenti delle persone per poter inchiodare, senza ombra di dubbio, il colpevole dell'azione delittuosa.

L'autore:

Con la casa editrice La Riflessione, Davide Zedda – Cagliari , Dario Ghiringhelli ha pubblicato:

Una vita qualunque (2009), autobiografico.
Era un'alba o era un tramonto (storie di provincia negli anni '60) (2009).
Ambigui intrighi di provincia (2009), un giallo legato ad un quadro e alla torbida storia del suo pittore.
L'amica scomparsa (2010), un'intricata vicenda con protagonista una donna misteriosa.
Facezie, intemperanze e astruserie di famiglia (2010). Una travolgente giostra comica di personaggi e accadimenti.
Una minuscola chiave (2010). La protagonista indaga per ritrovare il marito scomparso.
Due inseparabili vedettes (2010). I ricordi di teatro dell'autore, trascorsi all'ombra di due insuperabili comici: Felice Musazzi e Tony Barlocco.
Crimini in palcoscenico (2011). Le vicende del commissario Del Vecchio alle prese con un maniaco omicida.
Bizzarrie famigliari (2011). Divertente satira sulle vicende di una famiglia dei giorni nostri.
Delitti in fuorigioco (2011). Un'indagine di Del Vecchio su delitti che si abbattono sull'ambiente del calcio di provincia.
Sentimenti e delitti (2011). Le indagini del commissario Del Vecchio nello sconosciuto mondo di una società farmaceutica.

Attualmente l'autore sta completando un romanzo con protagonisti due amici che si ritrovano dopo tanti anni senza sapere di dover affrontare inaspettate peripezie.

Nessun commento:

Posta un commento