Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano




venerdì 29 aprile 2016

Seconda tappa del blog tour LA STRATEGIA DI BOSCH di Michael Connelly - Piemme Edizioni


Buongiorno, amici!
Oggi, come vi avevamo preannunciato, il Blog Tour dedicato all'uscita fissata per il 10 maggio di LA STRATEGIA DI BOSCH, il nuovo thriller di Michael Connelly con protagonista Harry Bosch, edito da Piemmefarà tappa da noi.
Coma da programma, eccovi il secondo contenuto extra riguardante il libro, che ci presenterà la nuova assistente di Bosch, Lucia Soto.
Buona lettura!

L'ASSISTENTE DI BOSCH (Contenuto extra):
Lucia Soto, bassina, ben proporzionata. E’ lei che capita in dote a Bosch. L’allieva da sgrezzare, quella a cui insegnare i segreti del mestiere. Soto ha ventotto anni ed è da cinque nella polizia. Ha cominciato come “manica liscia”, senza gradi sulla divisa, ma ora è detective, grazie anche al fatto che è stata coinvolta in uno scontro a fuoco con quattro rapinatori durante il quale si è battuta con grande coraggio, conquistando il favore dei media. Ma non si è montata la testa, sa di avere ancora molta strada da fare ed è consapevole della fortuna che le è capitata: quella di avere un maestro come Harry Bosch. Da parte sua Lucia Soto è l’allieva ideale: attenta, solerte, intuitiva, sempre qualche passo dietro al maestro anche se, scrive Connelly, “Bosch non capiva se fosse un segno di deferenza per l’età e il grado, oppure non si fidasse”. Oltre alla sua professionalità, però, la detective Soto ha delle ragioni molto personali per appassionarsi al caso che stanno seguendo, ragioni che risalgono a quando era bambina e a un evento tragico in cui era rimasta coinvolta. E quando Bosch lo scopre, non può che schierarsi con lei.



LA STRATEGIA DI BOSCH
Michael Connelly
Editore: Piemme
Collana Narrativa
Serie Thriller
Pagine 372
Prezzo: €19,90
ISBN 978-88-566-5381-6
Uscita: 10 maggio 2016

IL LIBRO:
Nell’Unità Casi Irrisolti della polizia di Los Angeles non succede spesso di doversi occupare di una vittima morta con dieci anni di ritardo rispetto alle intenzioni dell’omicida. L’uomo era riuscito a resistere tutto quel tempo con un proiettile nella schiena, senza che si potesse individuare chi era stato a tentare di ucciderlo. E ora a Bosch tocca risolvere un caso in cui il cadavere è ancora caldo, ma gli indizi e le eventuali prove si sono dissolti da tempo. Un compito difficile anche per un veterano come lui, ma ancor più per la sua giovane partner, Lucia Soto, che non ha alcuna esperienza di omicidi. Il morto è un mariachi, uno di quei musicisti messicani che suonano per tradizione alle feste, e quando era stato ferito non c’era niente nella sua vita che potesse spiegare il tentativo di ucciderlo, tanto che all’inizio si era pensato a un proiettile vagante. Ma ora Bosch sa che forse è proprio da lì, da quel proiettile, che deve iniziare la sua indagine, un’indagine che spalancherà abissi di avidità e corruzione. Fino a coinvolgere un altro caso irrisolto, avvenuto vent’anni prima: un incendio che aveva causato la morte di molti bambini in un asilo non autorizzato. Toccherà a Bosch e a Lucia Soto trovare i collegamenti tra i due casi e sciogliere i nodi che impediscono di raggiungere la verità. Lo faranno, spesso a modo loro, o più precisamente alla maniera di Bosch: aggirando i divieti, sfidando la burocrazia e rischiando molto sul piano personale. Man mano che l’indagine procede, Michael Connelly ci fa capire ancora una volta quello che rende Bosch così speciale. E una cosa è certa: qualsiasi cosa l’inimitabile Harry sceglierà di fare in futuro, lo accompagneremo volentieri nel suo viaggio.

L'AUTORE:
Una delle più grandi star della narrativa americana, Michael Connelly raggiunge il primo posto in classifica con ogni suo nuovo romanzo. I lettori italiani lo hanno accolto con entusiasmo fin dal primo libro pubblicato, Debito di sangue, da cui è stato tratto un film diretto e interpretato da Clint Eastwood. Poi hanno imparato a conoscere il detective Harry Bosch, indimenticabile protagonista di molti suoi thriller, tra cui Il ragno, vincitore nel 2000 del Premio Bancarella. In anni più recenti, Connelly ha ideato un nuovo riuscitissimo protagonista, che svolge la sua attività dal sedile posteriore di una Lincoln, oltre che in tribunale, e che, nella riduzione cinematografica di The Lincoln Lawyer, ha il volto noto di Matthew McConaughey. Connelly è stato spesso in Italia, tra le presenze eccellenti di numerosi festival: il Festivaletteratura a Mantova, il Noir in Festival a Courmayeur, dove gli è stato conferito il Raymond Chandler Award, e il Festival Internazionale delle Letterature a Roma. Di recente programmazione in Italia è la serie televisiva intitolata a Bosch, di cui Connelly ha curato la sceneggiatura. 
www.michaelconnelly.it  
www.michaelconnelly.com 

Nessun commento:

Posta un commento