Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano





venerdì 15 aprile 2016

Recensione: GLI OCCHI NERI DI SUSAN di Julia Heaberlin - Newton Compton


Se cercate un thriller che si distingua dalla massa, originale e appassionante, allora quello che fa per voi è GLI OCCHI NERI DI SUSAN di Julia Heaberlin, edito da Newton Compton.
Questo romanzo è una voce fuori dal coro, una di quelle letture che, chiuso il libro, non si dimenticano. GLI OCCHI NERI DI SUSAN cattura sin dall'inizio, ma il suo punto forte è la struttura. Il romanzo, infatti, è strutturato in modo tale da incuriosire il lettore, da indurlo a continuare la lettura fino alla fine, tutta d'un fiato. Si rimane incollati alle pagine, avidi di scoprire cosa sia realmente successo. Si tratta di un thriller psicologico che non scade mai nel banale.
I personaggi sono molto ben delineati, soprattutto psicologicamente. Le paure, le angosce, i timori, la condizione di ansia della protagonista sono descritte e raccontate dall'autrice in modo egregio.
La storia ha per protagonista Tessa Cartwright, sedici anni, unica sopravvissuta di uno spietato serial killer. Un uomo che uccide le sue vittime e poi le scarica in una fossa comune su cui crescono le "Susan dagli occhi neri" ("Susanna dagli occhi neri" - Thunbergia Alata), una varietà di margherite gialle.
Anche Tessa è stata buttata nella fossa, insieme, alla altre, ma lei era "viva". E il suo aguzzino non lo sapeva.
Tessa ha perso la memoria, forse per il trauma, eppure riesce a individuare un presunto colpevole. Adesso, però, a distanza di quasi vent'anni, proprio quando il suo aguzzino sta per essere giustiziato, Tessa ha dei dubbi. Forse, l'uomo che ha identificato non è il serial killer. Forse, sta per far uccidere un innocente. A far vacillare le sue sicurezze è il ritrovamento di alcune margherite gialle sotto la finestra della sua camera da letto. Margherite che sembrano essere state appena piantate. Susan dagli occhi neri. Che si tratti di un emulatore? Di qualcuno che voglia spaventarla? Oppure il vero assassino è ancora a piede libero, e le sta cercando, per finire ciò che aveva iniziato tanti anni prima?
Mille dubbi assillano la mente di Tessa, che oggi è una mamma single e un'artista. Deve proteggere Charlie, sua figlia.
Per scoprire la verità, non bastano le prove scientifiche, deve andare indietro con i ricordi. Deve collegare frammenti di conversazioni, di immagini sfocate.
Dovrà indagare, e riportare alla luce tutte le sue paure, affrontarle e sconfiggerle. Ancora oggi quei momenti la tormentano. Non lo racconta a nessuno, ma le altre "Susan", le ragazze morte nella fossa insieme a lei, le parlano. Sono nella sua mente, e le suggeriscono cosa fare, di chi diffidare.
Il romanzo è scritto come se gli eventi fossero narrati da due persone differenti. Da una parte c'è Tessie, nel 1995, anno del rapimento, che è la ragazzina di sedici anni, spaventata, fragile; mentre dall'altra, nel 2015, troviamo Tessa, la donna adulta, diventata madre, che lotta ancora con i suoi demoni del passato.
L'autrice riesce benissimo a distinguere i due punti di vista, seppur tenendoli legati.
I ricordi della giovane Tessie si uniscono a quelli della nuova Tessa. Le sedute dallo psicologo dopo il ritrovamento, le deposizioni in tribunale, si collegano ai ricordi dell'età adulta, quando tutto sembra apparire più chiaro, sotto una luce diversa. Forse, ripensandoci adesso, Tessa si accorge che alcune conversazioni nascondevano un significato recondito. Forse, nel 1995 non era davvero certa della colpevolezza dell'uomo, ma voleva solo che tutto finisse, in fretta. Forse, lei conosceva la verità, ma la sua mente l'aveva nascosta, messa da parte, per evitare di soffrire ancora.
Però, adesso non c'è più tempo, perché forse sta per essere giustiziato un uomo innocente, e lei non può permetterlo.
Non può ancora scappare dalla verità, dovrà affrontarla e accettarla.
Ricco di suspense, GLI OCCHI NERI DI SUSAN non è solo un ottimo thriller, ma anche un giallo che lascerà soddisfatti gli amanti del colpo di scena finale, che in questo caso è assicurato. Julia Heaberlin, infatti, ha messo in atto un finale a effetto, che sorprenderà di certo il lettore.
Consigliato!

GLI OCCHI NERI DI SUSAN
Julia Heaberlin
ISBN: 9788854189539
Nuova Narrativa Newton n. 673
Editore: Newton Compton
Pagine: 336
Prezzo: € 12,00
Uscita: 31 marzo 2016

«Una trama incredibile che trae in inganno il lettore proprio quando pensa di averla compresa.» The Guardian

L'AUTORE:
Nata in Texas, è una giornalista pluripremiata, che ha lavorato per varie testate locali («Fort-Worth Star Telegram», «The Detroit News» e «The Dallas Morning News»). Con Gli occhi neri di Susan è arrivata in vetta alle classifiche degli Stati Uniti e presto dal suo romanzo sarà tratto un grande film. Vive a Dallas. 
Per maggiori informazioni, visitate il sito; juliaheaberlin.com 

Nessun commento:

Posta un commento