Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano




martedì 3 novembre 2015

Recensione: VENTUNO di Antonio Casanova - Sperling & Kupfer


Una delle regole fondamentali di un romanzo giallo è quella di sviare l'attenzione del lettore dalla verità; proprio come fa un prestigiatore. Perché l'attenzione non sta mai in due posti contemporaneamente. Questo è quello che accade in VENTUNO di Antonio Casanova. Sì, il Casanova che siamo abituati a vedere in Tv, come illusionista, o inviato di Striscia la Notizia. Ventuno, infatti, è il suo primo thriller, edito da Sperling & Kupfer. Un thriller ambientato proprio nel magico mondo dell'illusionismo.
A mio parere, questa scelta è stata azzeccatissima da parte dell'autore, in quanto ha descritto un mondo che conosce benissimo, perché ne fa parte da molti anni.
Anche la location è perfetta, infatti, a far da sfondo alla storia è la città della magia, della finzione, del gioco: la sfavillante Las Vegas.
Ma la storia si snoda anche in Cina e Francia. Un misterioso serial killer, infatti, sembra avere il dono dell'ubiquità, e miete vittime in posti differenti, a migliaia di chilometri di distanza.
A collegare le vittime, è uno strano tatuaggio che sembra marchiato a fuoco nella pelle. Il tatuaggio di una carta dei tarocchi, rappresentante un'arpia. Il fatto strano è che non esiste una carta con questa immagine.
La storia appare subito intrigante, ma ad appassionare il lettore c'è anche il particolare che una delle vittime, la prima, è la sorella di Nathaniel Poe, un ex capitano di polizia in pensione, perché cieco.
La donna è stata uccisa a Parigi, ma, quando a due anni esatti di distanza, un altro corpo viene ritrovato a Las Vegas, con lo stesso tatuaggio nel braccio, Nathaniel decide di indagare sul caso, con qualunque mezzo a disposizione. Non gli importa se non è più un poliziotto, sulla carta, perché il suo fiuto questa volta non può sbagliare. Non può lasciarsi scappare l'assassino per la seconda volta. Deve prenderlo, e chiudere definitamente un capitolo della sua vita; trovando un po' di pace.
Le indagini porteranno Nathaniel e la polizia nel magico mondo dell'illusionismo. Un mondo fatto di trucchi, false verità, apparenze.
In questo ambiente - proprio come in un giallo classico - nulla è come appare. La verità è sempre nascosta artificiosamente. Il prestigiatore ci fa vedere solo ciò che vogliamo vedere. E Casanova, da bravo illusionista, fa lo stesso in Ventuno. Strizzando l'occhio ai classici, questo thriller è un giallo dove nessuno è chi dice di essere, dove - seppur di fronte agli occhi - l'identità dell'assassino rimarrà nascosta fino alla fine.
Essendo ambientato nel falso mondo dell'illusionismo, ogni indizio nasconde dell'altro, ogni personaggio nasconde un segreto, e tutto ciò porta a confondere i detective.
In conclusione, scritto con stile narrativo semplice e lineare, VENTUNO è una piacevole lettura che appassiona e allieta il lettore. Un giallo molto gradevole che conquisterà anche il palato degli amanti del classico, con una buona dose di indizi, alibi all'apparenza inattaccabili e false piste.
Consigliato!

VENTUNO
Antonio Casanova
Prezzo: €18,90
Pagine: 260
Sperling & Kupfer

L'AUTORE:
Antonio Casanova è nato nel 1972 a Ravenna. Illusionista, vincitore di due Merlin Award (l'Oscar della magia), autore di svariati spettacoli che ha portato nei più importanti teatri del mondo, da anni è inviato di Striscia la notizia, trasmissione in cui ha una rubrica fissa il sabato sera, Incantesimi di Viaggio. Dal 2014 è nei teatri italiani con lo spettacolo Aenigma.

Nessun commento:

Posta un commento