Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano





mercoledì 9 gennaio 2013

Recensione: LA CANARINA ASSASSINATA di S. S. Van Dine - Polillo editore

Per noi de "Il Giallista", la prima recensione del 2013 non poteva che essere un appuntamento con il giallo classico! Oggi, infatti, vi parleremo di un giallo che non ha bisogno di presentazioni, basta nominare il suo titolo: LA CANARINA ASSASSINATA e il nome dell'autore: S. S. Van Dine!
Noi abbiamo letto l'edizione curata dalla Polillo editore (I Bassotti n.117), molto curata e ben tradotta.
Da questo giallo, il secondo di Van Dine con protagonista Philo Vance, son
o stati tratti un film nel 1929, e una fiction televisiva nel 1974, con protagonista Giorgio Albertazzi.
Come nei romanzi di Van Dine, anche in questo caso ci ritroviamo tra le mani un giallo raffinato, dallo stile narrativo colto e l'intreccio narrativo eccellente.
LA CANARINA ASSASSINATA è considerato uno dei libri più riusciti del genere della "camera chiusa" della storia del giallo. Sicuramente uno dei romanzi che hanno fatto la storia del genere.
Il libro tratta della morte della famosa attrice teatrale Margareth Odell, detta la "Canarina" per il costume indossato in un balletto alle Follies.
Il caso appare subito misterioso e intrigato. La donna, infatti, viene ritrovata cadavere nel suo appartamento, con nessuna possibilità di uscire o entrare senza essere visti. Le porte sono chiuse a chiave e l'atrio dell'abitazione è tenuto sotto controllo da un centralinista. All'apparenza, nessuno può aver ucciso la Canarina ed essere sgattaiolato via senza essere visto. Le poche persone (corteggiatori della donna) che sono state notate, avevano per l'ora del delitto un alibi inattaccabile.
Come sempre, a risolvere il caso, interverrà Philo Vance che, grazie al suo acume e spirito di osservazione, risolverà il mistero, provandoci che la soluzione era più facile del previsto. Come nei gialli che si rispettino, il colpevole appare al lettore sin dalle prime pagine e dimostra un alibi perfetto. I sospettati sono tutti corteggiatori dell'attrice - che ha una vita sentimentale abbastanza movimentata - e, a complicare il caso, c'è che tutti possiedono un possibile movente per la sua morte.
Naturalmente, ai giorni nostri, l'espediente utilizzato dall'autore per alterare l'alibi dell'assassino, risulta poco originale, ma se pensiamo che il romanzo risale al 1927, la situazione cambia notevolmente. Nonostante ciò, la rivelazione del colpevole non tarderà di sorprendere il lettore. La CANARINA ASSASSINATA è una lettura originale, un giallo che non può assolutamente mancare nella biblioteca di un appassionato del genere, affascinato da personaggi bizzarri, rompicapo impossibili, alibi inattaccabili e morti misteriose.  

LA CANARINA ASSASSINATA
S. S. VAN DINE
€ 15,40
320 pagine
Polillo editore
I Bassotti N.: 117
ISBN: 9788881544172

Nessun commento:

Posta un commento