Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano




martedì 8 gennaio 2013

News: "La rivolta dell'alfabeto" di Isichiara


Cari amici,
oggi vi presentiamo La rivolta dell'alfabeto, l'ultimo libro di Isichiara (Maria Luisa Chiara), edito da La Riflessione - Davide Zedda editore.

Isichiara
La rivolta dell'alfabeto
9788862118798
pag. 300 - euro 16,00
La Riglessione - Davide Zedda editore

«Dico che sei ignorante, presuntuoso, arrogante e che l’uccidere me non ti salverà da chi verrà dopo di te, con le stesse tue vanaglorie. Dico che questa tua pretesa di tornare indietro e di cancellare quello che succederà, comunque tu lo voglia o no, è come il pianto bambino che vuole a tutti i costi quello che non può più avere. Dico che il “ferro” - e accenno al Kalasnikov che gli giace accanto - non ha mai vinto sulla carta, che sono la cultura e il progresso, la vera grandezza di un paese. Allah ci salvi da chi vuol condurre un paese senza sapere né leggere, né scrivere. Dico che è tardi e, se vuoi, puoi uccidermi, ma se fossi in te cercherei di “ capire” e di “sapere” più che di “potere”

IL LIBRO:
11 protagoniste femminili e 4 protagonisti maschili sono gli attori dei racconti di isichiara. Cosa hanno in comune? Tutti e quindici si trovano in un momento particolare in cui devono affrontare e risolvere quanto è avvenuto a sconvolgere la loro “filosofia di vita”. Tutti hanno fatto scelte importanti e prioritarie, non necessariamente legate a una compagna o a un compagno di vita, scelte, per alcuni di essi impegnative e fuori dalle regole comuni, scelte che vengono messe in discussione da un fatto esterno che, a volte, viene dolorosamente gestito rientrando poi nell'alveo naturale, altre volte, danno una svolta fatale alla vite stesse.
“Il circo degli scrittori perduti” con cui si conclude la raccolta di racconti, rappresenta questo mondo di funamboli in cui coloro che amano scrivere (e sono tanti, ma tanti...) folleggiano per farsi sentire, per farsi ascoltare, per avere visibilità: un mondo senza spazio e senza tempo che permette loro di estraniarsi da una realtà spesso soffocante con le sue regole, le sue ipocrisie, i suoi misfatti, le sue dolorose contraddizioni.
L'AUTORE:
Maria Luisa Chiara diplomata all'Istituto Magistrale Teresa Ciceri di Como ha iniziato a insegnare all'Istituto Don Guanella a 16 anni a 45 maschi sociosvantaggiati. Curriculare di ruolo a 24 anni è sempre stata la creatrice e la regista degli eventi di tutte le scuole in cui ha insegnato. In seguito, lavorando e con i bimbi piccolossimi si è laureata in Pedagogia, con una ulteriore specializzazione triennale per l'insegnamento agli handicappati. Passava pertanto alla scuola di grado superiore vincendo un concorso con 60/60. Negli ultimi anni della sua carriera scolastica ha scelto di dedicarsi all'insegnamento alle “persone in difficoltà”.
ha pubblicato
2008 “Handicap” ed. Il filo
2009 “C'era una volta” Orizzonti n. 34 – Aletti editore – saggio
2010 3° premio narrativa “Amici senza frontiere” con il racconto “La rivolta dell'alfabeto”
2010 “Mea culpa” La vita felice editore
2010 “I rapporti tra letteratura e disabilità” L'integrazione scolastica e sociale n. 9/4settembre 2010 - Erickson editore

Nessun commento:

Posta un commento