Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano




martedì 24 aprile 2012

Recensione: Il Vangelo del cavolo di Edoardo Monti

"Il Vangelo del cavolo", un'antologia firmata da Edorado Monti e edita dalla Casa Editrice Emil, è un libro ironico e stravagante.
Si tratta di una raccolta di quattordici brevi racconti, che spaziano su numerosi temi.
La scrittura è vivace, minimalista, semplice, molto simile a quella dei comici televisivi.
Questi racconti sono surreali, eppure, leggendoli si avverte la sensazione che c'è un fondo di verità. Si percepisce la sensazione che le trame poggino su solide basi, seppur portati all'inverosimile.
Punto forte sono i personaggi: stravaganti e fuori dal comune.
Le storie prendono forma dalla vita quotidiana, ma Monti riesce a crearvi attorno dei racconti surreali, dal sapore cinico.
La lettura è abbastanza veloce e costituisce per il lettore un'ora di svago e rilassamento.
Lo stile narrativo, in alcuni tratti, è da rivedere, ma nel complesso "Il vangelo del cavolo" è un libro piacevole per fare un salto fuori dalla realtà!

Il libro:
Un uomo ricco, per non sembrare uno sfaccendato o un parassita, arriva al punto di pagare qualcuno che lo assuma, così da risultare una “persona che lavora”.
Una ragazza, cattolica e attivista per la vita, per costringere il compagno ad accettare di fare un figlio arriva al punto di compiere un’azione improponibile.
A un giovane idraulico non è permesso esercitare, a vantaggio di concorrenti indubbiamente meno capaci ma in possesso d’una laurea dal nome surreale.
Un comune impiegato, poco amante del lavoro, realizza finalmente i suoi sogni di pigrizia grazie a un tragico attentato – a opera di terroristi islamici – che distrugge e rade al suolo l’azienda in cui lavora.
Sono queste solo alcune delle storie presentate in Vangelo del cavolo, coi suoi quattordici racconti. Uno sguardo che ci conduce – con perfidia e ironia – nei “tradimenti quotidiani” di cui la vita si nutre. Tra vicende e personaggi a loro modo inquietanti: ma al contempo, stranamente, anche molto familiari.

L’autore :
Edoardo Monti è nato a Rieti nel 1977, e attualmente vive a Roma. Tra i suoi libri già pubblicati ricordiamo Poema crudele (Sovera, 2004). Vangelo del cavolo è la sua prima opera di narrativa.

Laura Cosenza

Nessun commento:

Posta un commento