Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano





venerdì 13 aprile 2012

Recensione: I misteri di Villa Brandi - Stefano Vignaroli

Siamo lieti di tornare a parlarvi di uno scrittore già noto ai lettori de "Il Giallista", ci stiamo riferendo a Stefano Vignaroli, autore di "Delitti esoterici" già recensito sul nostro blog.
Oggi, invece, tratteremo il suo secondo romanzo, I Misteri di Villa Brandi, un thriller coinvolgente e ricco di misteri!
Anche in questa nuova avventura, ritroviamo il Commissario Caterina, promossa al grado di Vice Questore Aggiunto e trasferita ai suoi luoghi di origine, nelle Marche, come responsabile della sezione omicidi della Questura di Ancona.
Vignaroli dà vita ad un thriller dalla lettura veloce e scorrevole, che cattura l'attenzione del lettore fino alla scoperta della verità.
Punto forte de I Misteri di Villa Brandi, come ritroviamo anche in Delitti Esoterici, è il modo di Vignaroli di descrivere luoghi e personaggi. L'ambientazione è molto suggestiva e, soprattutto, carica di mistero. Il Commissario Caterina questa volta dovrà fronteggiare personaggi legati alla massoneria e ai servizi segreti. Altro punto a favore di questo giallo, è l'espediente dell'autore di inserire personaggi già noti ai lettori di Vignaroli. Personaggi già comparsi nella prima avventura del Commissario e, quindi, I Misteri di Villa Brandi si presenta come il seguito di una interessante e suggestiva serie poliziesca.
L'indagine, a seguito di un attentato, si svolgerà tra ville, laboratori sotterranei, il tutto immerso in un'atmosfera buia e noir.
La storia, però, non è soltanto circondata da elementi di fantasia e luoghi esoterici, a rendere la vicenda reale troviamo scene di vita quotidiana. Altro espediente dell'autore per mettere il lettore "a suo agio".
In conclusione, questo ultimo lavoro di Vignaroli si presenta come una lettura piacevole, sicuramente apprezzata dagli amanti del genere.
Complimenti Stefano!

L'autore:
Stefano Vignaroli, nato a Jesi il 7 Aprile 1959, esercita la professione di Medico Veterinario ed ha sempre lavorato nel settore dei piccoli animali nella Provincia di Ancona. Come Veterinario dipendente della locale Azienda Sanitaria si è trovato spesso a collaborare con Polizia e Carabinieri in indagini e operazioni riguardanti traffici illeciti di animali o episodi di maltrattamento ai danni degli stessi. Grande appassionato di cani, ma anche di montagna e di musica jazz, ha esordito nella primavera 2011 con la prima avventura del Commissario Caterina Ruggeri, DELITTI ESOTERICI.

Laura Cosenza

1 commento:

  1. Bella recensione! Leggerò anche questo :-)

    RispondiElimina