Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano





sabato 12 novembre 2011

Lorena Lusetti

Oggi su "Il Giallista" vi presentiamo due gialli di un'autrice bolognese, che ha al suo attivo numerose pubblicazioni e la presenza di suoi racconti in varie antologie.
Si tratta di Lorena Musetti.

UNA SERATA TRANQUILLA
http://ilmiolibro.kataweb.it/libro.asp?id=79122

Rosa Moretti è una brillante commercialista, donna in carriera, separata, single, con un figlio universitario, che riceve l’incarico, da parte di una società cliente dello Studio, di curare per loro conto l’acquisto di una piccola società di software.
Precisa e scrupolosa come sempre Rosa analizza la situazione nel dettaglio, in maniera più approfondita di quanto richiesto dai suoi superiori. Dalla sua analisi emergono aspetti strani che Rosa ritiene vadano indagati più a fondo.
Nel tentativo di vedere chiaro negli affari di questa società la protagonista si trova ad essere testimone di un delitto compiuto nell’ambiente dei film pornografici con minori.
Dopo essere stata emarginata da tutti, Rosa scopre a sue spese che i suoi peggiori sospetti sono fondati. Scopre anche che le persone che riteneva più ostili sono invece quelle che l'aiuteranno in maniera sincera e disinteressata, rimanendole vicino nonostante il suo brutto carattere, e dandole una mano quando ormai sembrava non ci fosse più speranza, né di fare arrestare i colpevoli, né di salvare la vita.


FERIEFOBIA:

Seconda avventura di Rosa Moretti, brillante commercialista, che si trova suo malgrado a dovere indagare sulla strana morte di un cliente dello studio dove lavora. Rosa assiste alla morte del malcapitato, e raccoglie la sua ultima frase, cosa che la obbliga moralmente a cercare il responsabile dell'omicidio.
Il titolo è tratto dalla sua avversione ai viaggi, o meglio alle ferie. All'inizio del periodo estivo, amici, parenti e colleghi cominciano ad organizzare viaggi e vacanze coinvolgendo anche Rosa, che invece vorrebbe solo starsene tranquilla a casa con il suo gatto.
Impulsiva, pasticciona ma rigorosa e determinata si lancia con tutta se stessa nella ricerca del colpevole dell'omicidio, anche perché teme che nella faccenda sia coinvolto suo figlio che, ignaro del pericolo che Rosa ritiene incomba su di lui, sta trascorrendo una vacanza con alcuni amici, tra i quali vi è il figlio del defunto.
Ed è soprattutto per proteggere suo figlio che parte in aereo verso la Grecia, ma poi finisce a Mosca e in seguito a Tel Aviv.

Solo quando sarà tornata al punto di partenza si renderà che quella che era la sua prima impressione si rivela la più triste e la più vera. Rosa riesce a sopravvivere e a fare arrestare i colpevoli, ma durante questo percorso riesce anche a risolvere una faccenda molto personale.

L'autrice:
Classe 1961, bolognese, Lorena Lusetti lavora come assistente di direzione presso una società di informatica, ed è proprio dall’ambiente lavorativo e dalla vita d’ufficio che trae gli spunti per tratteggiare i personaggi dei suoi romanzi.
Nel 2006 pubblica “Una Serata Tranquilla”, www.ilmiolibro.it, romanzo giallo/noir che ha per protagonista Rosa Moretti, una improbabile commercialista investigatrice.
Nel 2008 pubblica “FerieFobia”, Giraldi Editore. Una nuova avventura per Rosa Moretti, viaggiatrice per caso, alla ricerca di uno spietato assassino.
Nel 2010: pubblicati 2 racconti nell'antologia stampata a conclusione del concorso “Scrivi con lo scrittore 2010”, organizzato dal Comune di Bologna; un racconto nell'antologia “E' solo poesia” GDS Edizioni.
Nel 2011: pubblicati diversi racconti in alcune antologie, tra le quali:
Suspence Tale” Edizioni R.E.I.
Voglio un Racconto Spericolato..” Damster Edizioni;
Italian Noir” pubblicato dalla Associazione culturale “I Sogni di Carmilla”;
Anonima Assassini 5” , come finalista del concorso Orme Gialle.
Scrivi con lo scrittore 2011”, organizzato dal Comune di Bologna.
Le donne e il potere”, raccolta di testi satirici pubblicato da Agorà San Crispiano.
Voglio un racconto … spericolato” Damster Edizioni.

Nessun commento:

Posta un commento