Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano





venerdì 7 aprile 2017

Intervista: Giada Strapparava, autrice di L'EGOISMO DEL RESPIRO


Buongiorno, amici!
Oggi, è nostra ospite la giovane scrittrice Giada Strapparava, autrice del romanzo L'EGOISMO DEL RESPIRO, classificatosi al II posto della XII ed. del nostro concorso per opere edite e autopubblicate IoScrivo.

1) Benvenuto a "Il Giallista", Giada!
Cosa significa per lei scrivere?
La scrittura è silenzio personale ma al contempo un modo unico per poter parlare con ogni interlocutore, anche con quelli che non vogliono capire. Scrivere rappresenta un intimo e gioviale modo di comunicare con me stessa, facendo trapelare nei miei scritti sensazioni, emozioni e riflessioni che, socialmente parlando, non abbiamo più il tempo di avvertire.

2) Che generi letterari predilige?
In realtà leggo un po’ di tutto ma prediligo i thriller e i drammatici. Non amo i libri piatti, adoro i colpi di scena e il fiato sospeso. Una lettura per piacermi deve farmi riflettere e pensare intensamente. Sono un’appassionata di Dean Koontz, Wulf Durn e Dan Brown. 

3) Quali sono gli autori che hanno contribuito alla sua formazione letteraria? 
Sicuramente Dean Koontz ha ispirato moltissimo lo stile narrativo del mio primo romanzo “L’egoismo del respiro” La scelta di comporre un libro in prima persona è arrivata proprio leggendo uno dei suoi romanzi. Trovo questo tipo di opzione narrativa molto intrigante e coinvolgente se la si sfrutta al massimo. Ovviamente è molto difficile, personalmente mi sono messa nella testa del protagonista e ho riprodotto passo dopo passo ogni cosa che poteva vedere o sentire. Insomma, il lettore per quanto mi riguarda, deve essere un tutt’uno con lui. Deve sentirsi lui stesso il protagonista.

4) Da dove trae ispirazione per le trame dei suoi libri? 
Rispondere fantasia potrebbe sembrare banale, in realtà è proprio vero, per scrivere ci vuole molta fantasia e uno spirito di osservazione molto alto.  

5) Cosa l’ha spinta a scrivere il suo primo romanzo? 
La passione per la scrittura mi accompagna da sempre. “L’egoismo del respiro” è nato per caso. E quando di lui ( ben cinque anni fa ) c’erano solo poche righe autoconclusive, diversi amici mi invitarono a proseguire e ad andare avanti. Dovevo sviscerale la storia, e così è stato. Dopo due anni e mezzo di scrittura, due stesure diverse, tra cui una completamente a mano, una prima edizione praticamente in self, ora posso dire che la mia prima creatura ha raggiunto la sua stabilità. “SensoInverso Edizioni” è una realtà editoriale davvero molto disponibile e cordiale e devo dire che questa avventura insieme a loro mi sta portando davvero molte soddisfazioni. 

6) Sta lavorando a un nuovo libro? Se sì, può darci qualche anticipazione? 
Ho concluso il mio secondo romanzo a Maggio 2016, dopo un anno e mezzo di scrittura. Con l’aiuto della mia editor ho conosciuto la mia attuale agente letteraria che ha preso in carico il manoscritto. Posso solo dire che momentaneamente è in lettura da diversi editori e che anche noi stiamo attendendo notizie con molta ansia ed emozione. Per il resto è davvero una sorpresa.


L'AUTRICE: 
Giada Strapparava nasce nel Giugno del 1994, in provincia di Verona dove lavora come operatrice del benessere. È una grande appassionata di criminologia, mentalismo, medicina legale e naturopatia. Profondamente amante della scrittura e della lettura sin da bambina. Pubblica la nuova edizione de “L’egoismo del respiro” il suo romanzo d’esordio scritto nel 2012 e pubblicato nel 2016 con “SensoInverso Edizioni.” Sempre con questa Casa Editrice a Febbraio 2016 rientra nei vincitori del concorso “LuceNera” con il suo “ Sorriso Affamato” il quale viene pubblicato in un’antologia di racconti. A Febbraio 2017 frequenterà il corso base di psicologia criminale e sempre in questo anno frequenterà il percorso di “Psicologia del disegno infantile.” Mentre il suo secondo romanzo (concluso a Maggio 2016 ) è preso in carico da un’agenzia letteraria, per la sua collocazione. Attualmente è impegnata nella stesura di una bozza iniziale per quanto concerne il terzo romanzo.

Nessun commento:

Posta un commento