Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano




lunedì 5 maggio 2014

News: Le ultime uscite di aprile della Polillo editore


Buon lunedì, amici!
Iniziamo la settimana segnalandovi le uscite del 30 aprile 2014 della mitica Polillo editore.
Si tratta di due titoli di autori americani, che gli amanti del buon giallo non possono evitare di leggere, per nessun motivo.

Thomas Kyd
MORTE IN PALCOSCENICO
“I bassotti” n. 147
Pagine: 272
Prezzo: € 15,40
ISBN: 978-88-8154-463-9
Traduzione di Dario Pratesi

IL LIBRO:
Il varietà in cartellone al Betterton Theatre ha sconvolto non poco i benpensanti della cittadina americana di New Kennington. Sotto l’innocente nome di Frivolezze ’42 si nasconde in realtà un peccaminoso spettacolo di burlesque con addirittura nudi femminili! “La polizia deve intervenire!”. Non usa mezzi termini il reverendo John McKenna quando chiede al procuratore Newbold di proibire quell’indecenza. E così il tenente Sam Phelan viene mandato ad assistere allo spettacolo per verificare di persona ed eventualmente sospendere la rappresentazione. Ma neppure Sam può immaginare la conclusione del numero della divina Lilith, l’attrazione prin-cipale. Nel buio della scena, con solo un riflettore che la illumina a tratti, la donna ruota su una pedana lasciando intravedere le sue splendide forme finché… una smorfia le si dipinge sul volto, le mani corrono al seno e un rivolo di sangue comincia a scendere dal punto dove una freccia l’ha mortalmente trafitta. Chi è stato? Nessuno, a quanto pare, ha avuto la possibilità materiale di scoccare il dardo fatale. E dov’è finito l’arco? Infine, perché colpire proprio Lilith, una persona benvoluta da tutti? Pubblicato originariamente nel 1948, questo intrigante romanzo appare per la prima volta in edizione italiana.

L'AUTORE:
Thomas Kyd (1901-1976), al secolo Alfred Bennett Harbage, nacque a Philadelphia nel 1901. Della sua vita privata non si sa praticamente nulla se non che si sposò nel 1926 con Eliza Finnesey dalla quale ebbe quattro figli. Molto di più, invece, si sa della sua vita accademica, dato che Harbage è ancora oggi ritenuto uno dei più importanti studiosi dell’opera di Shakespeare e del teatro inglese del XVI e XVII secolo. Dopo avere insegnato per più di vent’anni alla University of Pennsylvania – la stessa dove si era laureato – nel 1947 si trasferì alla Columbia University di New York per insegnare letteratura inglese e comparata. Cinque anni più tardi, nel 1952, fu infine chiamato a Harvard dove mantenne una cattedra fino al 1970. Autore di importanti saggi e studi critici sul teatro inglese, tra il 1946 e il 1949 scrisse quattro romanzi gialli, tra cui Blood Is a Beggar (1946, Assassinio all’università – I bassotti n. 43) e Blood on the Bosom Devine (1948, Morte in palcoscenico). Lo pseudonimo di Thomas Kyd venne scelto in omaggio a un famoso drammaturgo inglese della seconda metà del 1500.

***************************************************

Phoebe Atwood Taylor
ENIGMA A CAPE COD
“I bassotti” n. 148
Pagine: 272
Prezzo: € 15,40
ISBN: 978-88-8154-466-0
Traduzione di Bruno Amato

IL LIBRO:
Wellfleet, una delle tante località balneari sull’incantevole penisola di Cape Cod nel Massa-chusetts, è il luogo dove Miss Prudence Whitsby possiede un cottage che usa come residenza estiva e che divide con la nipote Betsey. In una torrida estate, il capanno della casa viene preso in affitto da Dale Sanborn, uno scrittore in cerca di un posticino tranquillo dove concentrarsi sulla stesura del nuovo romanzo, lontano dall’afa della città e dalle molte persone che gli rim-proverano di averle trasformate in altrettanti personaggi dei suoi libri. Ma la notte dopo il suo arrivo, Sanborn viene trovato morto per un colpo inferto alla nuca, e lo sceriffo locale sembra convinto che a ucciderlo sia stato Bill Porter, un amico di Miss Prudence. Non è però di questo avviso Asey Mayo, un ex marinaio impiegato da Bill come tuttofare, che decide di svolgere delle indagini con l’aiuto della donna per dimostrare che il suo datore di lavoro è stato in-castrato dal vero assassino. Il problema è che il buon Asey ha solo due giorni per ottenere prove che lo scagionino e un solo indizio su cui lavorare: una scatola di sardine rinvenuta misteriosamente accanto al cadavere. Scritto nel 1931 e finora inedito in Italia, un divertente e ingegnoso mystery nonché una pietra miliare del giallo secondo Ellery Queen e il noto critico Howard Haycraft.


L'AUTORE:
Phoebe Atwood Taylor (1909-1976) nacque a Boston, nel Massachusetts, in una famiglia che discendeva dai padri pellegrini arrivati con il Mayflower. Dopo essersi laureata nel 1930 al prestigioso Barnard College di New York, tornò nella città natale e nel 1931 esordì nella narrativa con Enigma a Cape Cod (The Cape Cod Mystery), che vendette più di 5000 copie, una quantità considerevole per un’opera prima. Il libro inaugurò una serie di 24 romanzi, di cui 6 brevi, tutti ambientati a Cape Cod, rinomata zona costiera del Massachusetts dove l’autrice possedeva un cottage, e incentrati sui casi dell’investigatore dilettante Asey Mayo. Sebbene alcuni dei romanzi si svolgano durante l’estate, quando i turisti affollano le località balneari della regione, la maggioranza è ambientata fuori stagione e racconta la vita della gente locale. L’umorismo è un elemento importante nella serie con Asey Mayo, ma lo è ancora di più negli otto gialli che l’autrice pubblicò sotto lo pseudonimo di Alice Tilton e che vedono protagonista Leonidas Witherall, il preside di una scuola privata del New England che, per incrementare la modesta pensione, scrive thrillers. La Taylor, che concluse la sua carriera letteraria nel 1951 con Diplomatic Corpse, l’ultimo dei mystery con Asey Mayo, morì a Boston per un attacco cardiaco.

Nessun commento:

Posta un commento