Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano





mercoledì 30 aprile 2014

Recensione: L'ALIBI DELLA VITTIMA di Giovanna Repetto - Gargoyle Books


Buongiorno, amici!
L'identità della vittima è sicuramente una delle informazioni più importante in un caso di omicidio, e lo è in particolar modo per L'ALIBI DELLA VITTIMA, il thriller di Giovanna Repetto, edito da Gargoyle books.
Questo romanzo strizza l'occhio al giallo tradizionale, con una vasta scelta di possibili assassini, alibi più o meno traballanti e forti moventi.
La storia ruota attorno a Rocca Persa, un piccolo centro collinare dei Castelli Romani, dove aleggia quasi come una leggenda, la figura di Memè, uno spacciatore di cocaina, che nessuno ha quasi mai visto. Sono poche le persone che lo hanno incontrato personalmente, e nessuno di loro vuole parlarne. Memè è descritto come un uomo misterioso, pericoloso e astuto. Non si conosce neppure il suo vero nome, e questo si rivelerà una vera grana per la polizia, quando si imbatteranno nel suo cadavere. Naturalmente, tutti i protagonisti hanno un legame con Memè, lo spacciatore, o con la sua vera identità, che l'autrice rivelerà solo alla fine, lasciandoci ancora per qualche pagina con il fiato sospeso nel conoscere anche quella del suo assassino, nell'ultima pagina.
L'espediente di raccontare la storia dai numerosi punti di vista dei protagonisti, incuriosisce e cattura l'attenzione.
Lo stile narrativo è semplice e lineare, incentivando quindi la lettura, rendendola scorrevole e leggera. 
Per quanto riguarda i personaggi, nonostante siano numerosi, sono descritti abbastanza bene, ognuno con il suo carattere, e sono facilmente individuabili. Vi è infatti, un vasto campionario: c'è la donna fatale, l'imbranata, il maresciallo, sua moglie, alcuni pregiudicati, un paio di tossicodipendenti, l'assistente sociale e la psicologa.
Come per la vittima, anche il resto dei personaggi che abitano Rocca Persa ha il suo bel vagone di segreti, bugie e omissioni. Tutti nascondono qualcosa, e giungere alla soluzione del delitto diventa abbastanza difficile.
Per il resto, il romanzo è ben strutturato, la tensione è calibrata e il colpo di scena finale non manca.
Forse, l'unico neo, potrebbe essere il fatto che vi sono pochi indizi per permettere al lettore di giungere autonomamente alla soluzione. Ma, in conclusione, siamo di fronte ad un buon thriller, di cui vi consigliamo la lettura!

L’ALIBI DELLA VITTIMA
Giovanna Repetto

EAN 978-88-98172-28-3
pp. 333
17 euro
GARGOYLE editore

L'AUTORE:
Giovanna Repetto (Genova 1945), scrittrice e psicologa, vive da tempo a Roma. Ha pubblicato La banda di Boscobruno (Mobydick 1999), entrato nella cinquina dei finalisti del premio “Bancarellino” di Pontremoli; Palude, abbracciami! (Mobydick 2000), vincitore del premio “Navile Città di Bologna” come miglior romanzo per ragazzi; La gente immobiliare e Cartoline da Marsiglia (Mobydick 2002 e 2004). È redattrice della rivista letteraria online “Il Paradiso degli Orchi”. Scrive poesie che legge durante gli incontri di slam poetry di cui è anche entusiasta animatrice.

Nessun commento:

Posta un commento