Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano




martedì 13 maggio 2014

News: CHI BACIA E CHI NON VIENE BACIATO di Rosa Mogliasso - Salani editore


Cari amici,
da oggi è disponibile nelle librerie il nuovo romanzo di Rosa Mogliasso. Si tratta del giallo "Chi bacia e chi non viene baciato", edito da Salani.
Buona lettura!

CHI BACIA E CHI NON VIENE BACIATO
Rosa Mogliasso
collana: Romanzo
genere: giallo
240 pagine
Salani editore
Prezzo: 14,90

"La conferma di un talento che va oltre l'etichetta del giallo e si consolida nella letteratura." La Stampa

"La miglior scrittrice in circolazione? Rosa Mogliasso... un mix originale di noir, romanzo sociale e commedia, aggiungendoci un’ingrediente segreto, ‘un’ironia piemontesa’." Corriere della Sera

"Amata da Elio e Luciana Littizzetto, Rosa Mogliasso ha fatto boom grazie al passaparola e a una commissaria senza precedenti." il Venerdì di Repubblica

SFOGLIA L'ANTEPRIMA

IL LIBRO:
Chi bacia e chi viene baciatoNon sempre il destino è cinico e baro: anzi, talvolta si maschera da fastidioso contrattempo per imprimere una svolta epocale. Barbara Gillo non ha quasi il tempo di disperarsi per la perdita del suo insostituibile braccio destro, Peruzzi, e per l’allontanamento quasi definitivo del commissario Zuccalà, (ex?) fidanzato, che il destino le serve su un piatto d’argento il caso di una giornalista francese uccisa perché in possesso di pericolose informazioni legate ai traffici della mafia russa in Italia. Per non parlare dell’aitante carabiniere a cavallo, che sembra una valida alternativa al fedifrago palermitano...

L'AUTORE:
Un’altra prova magistrale di Rosa Mogliasso, una tra le più brillanti gialliste italiane, consacrata dal successo di L’assassino qualcosa lascia. Un insieme perfetto di stile e ironia, trama e personaggi, che si rinnovano a ogni romanzo; una città, Torino, descritta con lucidità e amore, talmente suggestiva da diventare protagonista; e un talento letterario degno dei migliori autori italiani contemporanei.

Nessun commento:

Posta un commento