Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano




martedì 24 luglio 2012

Recensione: LA DONNA NELL'OMBRA di Ruth Dugdall - Elliot Editore

Con LA DONNA NELL'OMBRA, edito da Elliot editore, Ruth Dugdall segna non soltanto il suo esordio letterario, ma anche l'inizio di una carriera da brivido!
"La donna nell'ombra", infatti, è un ottimo thriller psicologico, che scava nelle viscere della mente umana. Un thriller inquietante, che sconvolge.
Lo stile narrativo è asciutto, privo di fronzoli, con descrizioni di luoghi e persone realizzate con appena pochi tratti, che si imprimono facilmente nella memoria del lettore.
Il romanzo si legge in un paio di ore, e cattura l'attenzione del lettore sin dalle prime pagine.
Un espediente particolare dell'autrice è quello di utilizzare due modi per raccontare la storia. Il presente, infatti, viene presentato al lettore attraverso la voce di un narratore esterno, mentre il passato (che ci rivelerà anche la sconvolgente verità) è introdotto attraverso un "libro nero" scritto dalla protagonista del libro, Rose Wilks.
Rose è una giovane donna dal passato turbolento e dall'infanzia infelice, che si porta dietro i problemi dell'adolescenza; questo condiziona le sue scelte e il modo di agire. Rose sente il bisogno di amare, ma soprattutto di essere amata. Rose è abituata alle perdite, ma la morte improvvisa del figlio appena nato sarà la goccia che fa traboccare il vaso. Il bambino è il frutto di una relazione con un ragazzo che è ancora innamorato della sue ex. Un uomo che continua a vedere la sua vecchia fiamma, e che dice chiaramente a Rose di non amarla. Questo è un duro colpo per lei, perchè ama Jason con tutta se stessa, e vuole legarlo a se a tutti i costi. Ma la morte del figlio non basta a complicare la vita di Rose, poco dopo, infatti, viene accusata dell'omicidio colposo di un bimbo di pochi mesi.
A questo punto, trascorsi quattro anni dall'accusa, Rose ha la possibilità di uscire con la condizionale e a questo proposito entra in scena Cate Austin; una giovane psicologa che dovrà effettuare il rapporto per la libertà vigilata e decidere se Rose è pronta ad affrontare nuovamente il mondo esterno, la realtà! Soprattutto, Cate dovrà capire se Rose è realmente colpevole della morte del piccolo, oppure è vittima delle coincidenze.
La Dugdall ci regala un noir dove la costruzione psicologica dei personaggi è alla base dell'intero libro. "La donna nell'ombra" non è un thriller ad alta tensione, o ricco di avventura, ma è carico di emozioni. Le emozioni che scaturiscono dall'amore e dal dramma della perdita di un figlio appena nato.
La Dugdall, infatti, riesce a trasmettere sapientemente le emozioni dei personaggi, coinvolgendo il lettore in un turbine di angoscia, rabbia e desolazione.
"La donna nell'ombra" è un noir che vi consigliamo per inizare a conoscere una nuova penna del thriller psicologico inglese.
Buona lettura!

Nessun commento:

Posta un commento