Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano




lunedì 19 giugno 2017

Recensione: DENTRO L'ACQUA di Paula Hawkins - Piemme


Di solito, per uno scrittore, ripetere il successo, ma anche eguagliare la qualità, del suo primo romanzo è molto difficile; soprattutto se questo ha avuto un successo mondiale.
Be', non è il caso di Paula Hawkins (autrice del thriller "La ragazza del treno") che con DENTRO L'ACQUA, edito da Piemme Edizioni, ha soddisfatto le alte aspettative dei suoi fan.
Con DENTRO L'ACQUA, infatti, la Hawkins si è cimentata in una storia che non è solo un thriller, ma un romanzo corale. Un romanzo narrato dai tanti personaggi che lo compongono. La scelta di così tanti protagonisti è stata ardua, ma l'autrice ha strutturato tutto in modo eccellente e vincente.
La narrazione non risulta confusa, non ci sono rallentamenti. Anzi, avendo a disposizione la possibilità di conoscere la vicenda da molteplici punti di vista, offre non solo al lettore di avere una maggiore conoscenza dei fatti, ma stuzzica anche la sua curiosità.
Ognuno vede, e interpreta, i fatti dal suo punto di vista, che non significa sia quello giusto. Le esperienze, le conoscenze, i sentimenti, le emozioni, tutto contribuisce a rendere personale ciò che si vede e sente. In questo modo, capire la realtà è quasi impossibili. Ogni visione, ogni convinzione, è adulterata.
La Hawkins gioca proprio su questa moltitudine, guidando il lettore su strade diverse, fino alla verità finale.
Nulla è come sembra, ogni capitolo, ogni visione, contraddice o cambia quella precedente.
Tutti pensano di conoscere la verità sulla morte di Nel Beckford, trovata cadavere in un fiume del Nord dell'Inghilterra.
Nel è una donna particolare, estroversa,  carismatica, ma soprattutto ossessionata dalle morti nel fiume. In questo fiume, infatti, nel corso degli anni sono morte tantissime donne, e Nel sta indagando per capirne il perché. Vuole conoscere la verità, sapere se si è trattato di incidenti, suicidi oppure omicidi.
A un primo esame, sembra che Nel si sia lanciata dalla scogliera, ma sua sorella Julia, che è tornata nella piccola cittadine dove viveva nel, è convinta che lei non si sarebbe mai buttata. Nel amava la vita, era bella, attraente, e catturava l'attenzione di tutti.
Forse la sua morte è legata all'indagine che stava svolgendo? Forse aveva scoperto qualcosa di sconveniente sul conto di uno degli abitanti di quella piccola provincia?
nel e Julia non si parlano da anni, i loro rapporti si erano raffreddati, ma adesso Julia è decisa a scoprire la verità. Non crede a un incidente, e neppure all'ipotesi di suicidio.
L'acqua è un ossessione, sia per Nel che per Julia; seppur in modo differente. L'acqua è anche il tema ricorrente in tutto il romanzo. L'acqua nasconde segreti, a volte li riporta a galla, per poi trascinarli di nuovo in fondo. La sua presenza è forte per tutta il tempo. Ogni storia è legata al fiume.
Grazie alla visione simultanea da più punti di vista, il lettore dovrà prestare molta attenzione per riuscire a individuare i fatti nudi e crudi, per giungere alla sconvolgente verità finale.
Intrigante, coinvolgente, dallo stile narrativo fluido, DENTRO L'ACQUA è un romanzo unico. Un thriller psicologico che, come l'acqua, si insinua nei meandri delle mente, sguazzando fluente in tutte le direzioni.
Praticamente, da non perdere!

DENTRO L'ACQUA
Paula Hawkins
Editore: Piemme
Prezzo:
Pag.:
Uscita: 2 maggio 2017

Non fidarti di una superficie troppo calma.
Lascia che l’acqua ti racconti la sua storia.




credit foto: Alisa Connan
L'AUTRICE:
Inglese, con un passato di giornalista, Paula Hawkins vive a Londra ed è l’autrice del bestseller internazionale La ragazza del treno, il “thriller dei record” che ha venduto più di 18 milioni di copie nel mondo in meno di due anni, e solo in Italia è arrivato a un milione, senza mai lasciare le classifiche. Dentro l’acqua è il suo nuovo, attesissimo romanzo, che uscirà in più di quaranta Paesi ed è già considerato l’evento editoriale dell’anno. 

Nessun commento:

Posta un commento