Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano





sabato 21 giugno 2014

News: ACCUSE DI STREGONERIA NEL PAÍS VASCO di Davide Bagnoli


Cari amici lettori,
oggi vi segnaliamo ACCUSE DI STREGONERIA NEL PAÍS VASCO, un libro sulla storia della stregoneria nei Paesi Baschi Spagloli, scritto da Davide Bagnoli, giornalista laureato in storia moderna, edito da Edizioni Del Faro.
Buona lettura!

ACCUSE DI STREGONERIA NEL PAÍS VASCO
Davide Bagnoli
113 pag.
Edizioni Del Faro
Prezzo: €12,00

IL LIBRO:
Accuse di stregoneria nel País Vasco, sottotitolato, “Il processo di Logroño dalle sue origini alla presa di posizione dell'inquisitore illuminato" è frutto dell'interesse e della curiosità che quel territorio enigmatico e suggestivo, (i Paesi Baschi spagnoli, che l'autore preferisce indicare con il nome in lingua madre), profumante di storia in ogni angolo, ha suscitato nell'autore. Inizialmente l'elaborato mette a confronto alcune delle principali analisi sul concetto di stregoneria, passa poi in rassegna gli aspetti peculiari, i cenni sulla mitologia e sulle credenze di quella popolazione, per poi tentare di determinare quali di queste si adattino meglio al caso storico da lui linearmente narrato, che portò all'autodafé di Logroño del 1610 che vide molti processi con sentenze uniche nella storia del tempo. Il fatto storico risale infatti ad un periodo nel quale, nei Paesi Baschi spagnoli, proliferarono accuse di stregoneria che portarono molte persone a subire ingiuste sofferenze e sollecitarono l'intervento dell'Inquisizione spagnola. La stragrande maggioranza degli accusati proveniva da Zugarramurdi e Urdax, due piccoli villaggi pirenaici che rappresentarono l'epicentro di questa ondata accusatoria e che passeranno alla storia come "i paesi delle streghe". A rendere ancora più straordinaria questa avvincente storia fu la presa di posizione dell'inquisitore Alonso de Salazar Frías, un uomo che seppe incredibilmente far prevalere la ragione, in un'epoca di buio fanatismo, attraverso la sua accurata indagine figlia di un razionalismo preilluminista. Una vicenda intrigante che vede fanatismo religioso, misoginia dell'epoca e razionalismo fondersi in un'unica miscela che merita di essere conosciuta.

BOOKTRAIlER:


L'AUTORE:
Davide Bagnoli nasce, nella torrida serata del 20 luglio 1988, a Livorno ma vive ormai stabilmente nella sua amata Emilia dove ha riscoperto l’amore per la nostra splendida nazione. In gioventù ha sfruttato ogni occasione per caricarsi uno zaino sulle spalle e arricchire il suo bagaglio culturale viaggiando per l’Europa. Proprio la sua curiosità, unita al suo amore per il suolo Iberico, lo hanno condotto in un’interessantissima ricerca storica dai risultati sorprendenti. Nel 2009 aveva trascorso un anno a Siviglia, risultato poi essenziale per il conseguimento della sua laurea in Storia moderna (2012). Davide si contraddistingue per il suo carattere riflessivo, a tratti permaloso e per la sua costante esigenza di mantenersi estraneo ai ritmi frenetici della società odierna, che suscita in lui malinconia, ma anche per la sua generosità, per il forte senso etico che i genitori Mario e Manuela hanno saputo trasmettergli e per l’amore che lo lega al fratello Flavio e ai suoi amici d’infanzia.

Nessun commento:

Posta un commento