Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano




domenica 18 dicembre 2011

Come sei bella stasera di Carlene Thompson

Entrando nel vivo delle festività natalizie, oggi vi parliamo di un giallo ambientato proprio in questo poeriodo, dove il Natale ne fa da sfondo.
Si tratta di "Come sei bella stasera" il secondo libro tradotto in Italia di Carlene Thompson, edito da marcos y marcos.
Ancora una volta, quando si ha tra le mani un libro della Thompson, non si può fare a meno di non lasciarsi trasportare dagli eventi del protagonista, immergendosi completamente all'interno della vicenda. Tutto questo accade grazie al modo egregio di come l'autrice descrive luoghi e fatti, dei ritratti psicologici dei personaggi e dalla buona traduzione italiana del testo.
Come di consueto, la protagonista è una giovane donna, e non manca un affettuoso animale domestico (in questo caso una femmina di meticcio di nome Scarlett) che accompagnerà i personaggi sino alla scoperta della verità.
Il libro, grazie allo stile narrativo impeccabile della Thompson, è sempre scorrevole, veloce e invoglia il lettore a continuare a leggere.
Per quanto riguarda l'intreccio, la trama è avvincente e stuzzica la curiosità del lettore, anche se i più esperti e smaliziati, non avranno difficoltà a scoprire l'identità dell'assassino. Nonostante ciò, il finale, dal timbro cinematografico, è ben costruito e non deluderà il lettore.
"Come sei bella stasera" è un ottimo libro d'evasione, da leggere durante le festività natalizie, accanto al tepore di un camino, al chiarore delle luci dell'albero di Natale e al profumo di mandarini e frutta secca, che inebriano gli ambienti familiari durante i giorni di festa, tanto cari alla grande Carlene Thompson.
Buona lettura!

Il libro:
La vita di Deborah scorre tranquilla: bella casa con giardino, due gemelli vivaci a cui badare. Unica ombra: negli ultimi tempi il marito, Steve, è visibilmente tormentato e non vuole saperne di confidarsi con lei. È sempre stato un tipo riservato, ma mai così chiuso e scostante.
All’improvviso, pochi giorni prima di Natale, Steve scompare.
Deborah interpella gli amici, chiama la polizia. Si rende conto di non sapere molte cose, sull’uomo che le viveva accanto. Di giorno in giorno, emergono elementi nuovi, sempre più inquietanti.
Deborah è sconvolta. Chi si nascondeva in realtà dietro quell’uomo serio, stimato professionista? Un maniaco, un serial killer? O un uomo minacciato ingiustamente, in pericolo di vita? Qualcuno telefona con voce alterata nel cuore della notte, un uomo incappucciato spaventa a morte la figlia, Kimberly.
Una donna muore strangolata a pochi isolati di distanza. La polizia sospetta che il colpevole sia Steve. Deborah si rifiuta di crederlo, ma deve difendere i bambini, se stessa… In un crescendo dicolpi di scena, che la porteranno a dubitare di tutto e di tutti, scaverà a fondo nel passato del marito, fino a scontrarsi con l’atroce verità.
Un thriller psicologico perfettamente congegnato, che ti stringe pian piano nella rete e ti incolla alle pagine fino all’ultima riga.

Nessun commento:

Posta un commento