Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano





mercoledì 7 luglio 2010

Appello Mortale di Rocco Ballacchino


"Appello Mortale" è il secondo giallo di Rocco Ballacchino dopo "Crisantemi a ferragosto", edito da Il Punto-Piemonte in bancarella.
In queta avventura Ballacchino ci presenta il protagonista Andrea Corioni che, insieme al suo amico dai tempi della scuola, Ugo, si trasformera da semplice insegnate di matematica a investigatore dilettante. Più che per passione, Corioni vestirà i panni del seguigio perchè costretto dalle circostanze. Infatti, ad uno ad uno, tutti i suoi ex comagni di scuola moriranno in circostanze particolari; il tutto seguendo - parafrasando il titolo del libro - l'ordine di un appello mortale.
Il protagonista sarà chiamato in causa direttamente dall'assassino che, conoscendo le sue capacità di logica e razionalità, sa che Corioni è l'unico che può smascherarlo.
Rispetto al suo primo lavoro, questo romanzo ha una dose più elevata di suspense ed una trama più intricata, mentre ciò che manca è una approfondita analisi psicologica dei personaggi.
La lettura è scorrevole, e la trama ben strutturata, ma, a mio parere, i dialoghi dovrebbero essere maggiormente curati.
Come per tutti i gialli che si rispettino, non possiamo non analizzare il finale; il culmine della storia e la parte che il lettore aspetta con più ansia.
In questo caso ci troviamo di fronte ad un epilogo classico. Tutti i personaggi vengono riuniti in casa dall'assassino misterioso e il protagonista-investigatore dilettante dovrà smascherarlo al momento opportuno.
Purtroppo, però, qui c'è un neo perchè, se da un lato la scena è ben gestita dall'autore, mancano gli indizi essenziali per smascherare il colpevole. Infatti, senza l'aiuto e l'intervento del protagonista, il lettore non avrebbe potuto risolvere il caso.
Per il resto, "Appello mortale" è una piacevole lettura e un giallo consigliato da portare sotto l'ombrellone.

Bravo Rocco!
Marco Tiano

Nessun commento:

Posta un commento