Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano



martedì 11 settembre 2018

Recensione: UNA MORTE IN DIRETTA di Peter James - Longanesi


_________________________________________________________

Peter James è una garanzia. I suoi libri sono sempre letture eccezionali, e il suo nuovo thriller UNA MORTE IN DIRETTA, edito da Longanesi, non fa eccezioni!
Intrigante, adrenalinico, ricco di azione e colpi di scena, "Una morte in diretta" è uno di quei thriller che si leggono con avidità.
Il romanzo inizia con il ritrovamento di un cd sul sedile di un treno, da parte di uno dei protagonisti, Tom Bryce, un giovane padre di famiglia, che lavora sodo per mantenere ciò che possiede.
Tom non ha idea che il prendere quel cd cambierà la sua vita, mettendo a repentaglio la sua, della moglie e dei figli.
Il cd, infatti, gli permetterà di assistere a un omicidio di una ragazza online. Sulle prime, Tom è scioccato; pensa si sia trattato solo del trailer di un film. Sarà la notizia del ritrovamento del cadavere della giovane, che gli farà capire di essere stato il testimone di un vero omicidio.
Nonostante le minacce, Tom informerà la polizia, e da quel momento inizierà una spietata caccia all'organizzazione criminale; non solo per salvare delle future giovani vittime, ma anche perché l'omicidio di Tom e sua moglie è stato annunciato online. I coniugi sono stati rapiti e verranno giustiziati insieme, in diretta, se la polizia non li troverà.
A capo della squadra investigative c'è l'ispettore Roy Grace, che si ritroverà ad affrontare una frenetica corsa contro il tempo, perché le ore sono contate, e gli indizi pochissimi.
Grace è single, non ha una vita privata e fa sempre di testa sua. Roy Grace è un grande personaggio, cattura subito la simpatia del lettore, perché nonostante sia un ispettore della omicidi, un uomo forte e determinato, nella vita privata ha le sue fragilità proprio come ogni essere umano, e demoni con il quale convive e combatte ogni singolo giorno, come la scomparsa della moglie. Scomparsa che non riesce a lasciarsi alle spalle. La sua casa è ancora come se lei vivesse lì, in attesa del suo ritorno.
Nonostante gli anni trascorsi nella omicidi, il ritrovamento di questi corpi è difficile da digerire. Si tratta di omicidi spietati, commessi con il solo scopo di intrattenere un pubblico perverso, attratto dalla violenza.
Ritrovare i coniugi Grace, significa anche fermare questa tremenda organizzazione criminale.
Più le indagini vanno avanti, più sembra che qualcuno stia cercando di sabotare la polizia. Forse c'è una talpa; ma di chi si tratta?
Come in un buon thriller che si rispetti, il colpo di scena finale è assicurato.
Peter James è uno di quegli autori che, una volta letto un suo libro, se non hai ancora fatto, vorrai leggere anche tutti gli altri che ha scritto.
"Una morte in diretta" è un ottimo thriller; avvincente, appassionante. Un thriller che ti entra dentro. Appena iniziato, sei talmente coinvolto nella caccia agli assassini, che non puoi fare a meno di leggerlo fino alla fine, perché i colpi di scena, gli imprevisti, e l'indagine serrata hanno un potere ipnotico.
Non vediamo già l'ora di leggere la nuova avventura di Roy Grace!
_________________________________________________________

UNA MORTE IN DIRETTA
Peter James
Editore: Longanesi
Pag.: 456
Prezzo: €19,90
Uscita 21 Giugno 2018
_________________________________________________________

L'AUTORE:
PETER JAMES (Brighton, 1948) dopo una lunga e fortunata carriera come produttore e sceneggiatore cinematografico, si è dedicato a tempo pieno alla scrittura e ha dato vita al personaggio di Roy Grace ispirandosi a un vero ispettore della polizia di Brighton. I suoi romanzi hanno ricevuto importanti riconoscimenti internazionali, tra cui il “Prix Polar International” e il “Prix Coeur Noir” in Francia, il “Krimi-Blitz Award” in Germania e il “Barry” negli Stati Uniti. Della serie dell'ispettore Roy Grace Longanesi ha già pubblicato Voglio la tua morteUna morte semplice e Il segno della morte.

Nessun commento:

Posta un commento