Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano



martedì 19 luglio 2011

La donna leone - Erik Fosnes Hansen

Fedeli lettori,
in questo post voglio segnalarvi la lettura di un romanzo che non è un giallo, ma che merita ugualmente la nostra attenzione. Si tratta del quarto libro di Erik Fosnes Hansen, dal titolo "La donna leone" edito da Marco Tropea Editore.
Questo libro tratta un tema molto delicato e importante come la diversità, e lo fa con naturalezza e poesia. Hansen ci mostra il tormento e i disagi di una bambina di nome Eva che, a causa di una rara malattia congenita (Ipertricosi lanuginosa congenita), è ricoperta di peli biondi che la fanno somigliare ad un leone. In questa storia, dalla narrazione fluida e impeccabile, l'autore ci rivela l'ipocrisia della gente di fronte al diverso, ci mette di fronte ai disagi che la piccola Eva è costretta a subire a causa di una società indifferente e supeficiale. L'autore norvegese, infatti, non manca neppure di sottolineare una denuncia sociale, sia verso gli adulti che i bambini. La vita della piccola e innocente Eva è tormentata da rinunce e sacrifici, anche nelle semplici azioni della vita quotidiana.
Nonostante "La donna Leone" tocchi temi attuali e di notevole importanza, la sua lettura è scorrevole e piacevole, senza interruzioni o rallentamenti. Sublime anche lo stile narrativo e la caratterizzazione dei protagonisti.
Ci troviamo di fronte ad un libro sorprendente che vi consiglio vivamente di leggere e che non può mancare nelle nostre valigie per queste prossime vacanze estive.
Buona lettura!

Erik Fosnes Hansen
LA DONNA LEONE
Eva è nata in un piccolo villaggio norvegese. La madre muore di parto e il padre rimane terrorizzato alla vista della neonata: capelli biondo chiaro la ricoprono come una custodia morbida e le danno l'apparenza di un cucciolo di leone. Eva soffre di una rara sindrome: ipertricosi lanuginosa congenita, o irsutismo. Il padre, capostazione del paese, non riesce ad accettarla e la bambina cresce chiusa in casa, in una solitudine popolata di libri. Ma Eva rifiuta l’isolamento imposto e convince il padre a farle frequentare la scuola del villaggio. Gli altri bambini però vedono in lei solo una freak, e prendono le distanze; la Chiesa la fa sentire in colpa; i passanti la additano, i vicini la scherniscono e un uomo di spettacolo la vuole nel suo circo. Solo la scienza si interessa a lei, ma come una curiosità che deve essere messa in mostra e che umilia crudelmente la sua dignità. Nonostante tutti questi tormenti, la ragazza cresce incredibilmente forte. Prima con timidezza e poi sempre più sicura di sé, dimostra una grande voglia di vivere. Anche se è “strana”, tutto è “normale” in lei: pensa e sente come tutte le ragazze, con in più una gran forza di volontà che le permetterà di farsi strada nel mondo.
La storia di Eva è una storia di emancipazione che Erik Fosnes Hansen orchestra magistralmente. Ironico e sarcastico, pungente e inquietante, Hansen ha scritto un grande romanzo, la celebrazione di ciò che è più umano nell'uomo.

4 commenti:

  1. Grazie per la recensione, da come ne parlate deve essere veramente bello. Lo ordino su IBS e poi vi faccio sapere.
    Grazie!
    Luca

    RispondiElimina
  2. Avete convinto anche me :-)))
    Grandi!!!

    RispondiElimina
  3. Comprato e letto! Perfettamente d'accordo con voi!!!

    RispondiElimina
  4. Da leggere assolutamente!

    RispondiElimina