Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano




mercoledì 27 gennaio 2016

News: In libreria, due nuovi titoli TimeCRIME


Amici giallisti,
dal 28 gennaio arriveranno nelle librerie due titoli del marchio Fanucci TimeCRIME. Si tratta di due thriller già disponibili in e-book. Sono OSCURE VERITÀ Tim Weaver, e di UNA FUGA SOSPETTA di Mason Cross.
Buona lettura!

OSCURE VERITÀ
Tim Weaver
Genere: Thriller
Pag.: 489
Prezzo: €14,90
Traduttore: Andrea Salamoni
TimeCrime (marchio editoriale Fanucci)
ISBN: 9788866882749
Uscita: 28 gennaio 2016

IL LIBRO:
Oscure verità ebookQuando Leonard Franks e sua moglie Ellie lasciano la vita caotica di Londra e si trasferiscono nel Dartmoor per trascorrere in serenità gli anni della pensione, non sanno che loro felicità è destinata a durare ben poco. In un tardo pomeriggio invernale, dopo essere uscito di casa per raccogliere della legna, Leonard scompare nel nulla. Nove mesi dopo, di lui nessuna traccia. Le indagini della polizia sono ormai a un punto morto, incapaci di far luce su una vicenda inspiegabile quanto incresciosa, così a Ellie non resta che rivolgersi a David Raker. Rintracciare persone scomparse è la sua specialità, grazie a un intuito eccezionale e a una spiccata capacità di comprendere gli uomini e vagliarne la natura. Ma forse nemmeno Raker è pronto per affrontare ciò che lo attende. Dietro la scomparsa di Leonard Franks c’è un segreto mortale, nascosto tanto in profondità da sembrare inaccessibile. Ma Raker non ha scelta: la strada verso la scoperta di una verità pericolosa è ormai intrapresa. Ma sarà disposto a mettere a rischio la sua vita e quella delle persone che più gli stanno a cuore?

L'AUTORE:
Tim Weaver è nato nel 1977 a Bath, dove vive con la moglie e la figlia. Giornalista dai molteplici interessi, ha esordito come scrittore con Morte sospetta, primo romanzo della serie dedicata a David Raker, l’investigatore specializzato nella ricerca di persone scomparse, di cui, oltre a Oscure verità, fanno parte Tracce di morte, Svanito e Nessun ritorno, tutti pubblicati da Fanucci nella collana Timecrime.






**************************************************

UNA FUGA SOSPETTA
Mason Cross
Genere: Thriller
Pag.: 378
Prezzo: €14,90
Traduttore: Tessa Bernardi
TimeCrime (marchio editoriale Fanucci)
ISBN: 9788866882732
Uscita: 28 gennaio 2016

IL LIBRO:
Una fuga sospetta ebookA pochi giorni dalla sua esecuzione, Caleb Wardell, ex cecchino del corpo dei marines divenuto uno dei più efferati serial killer della storia del crimine, evade dal braccio della morte. Un duro colpo per la credibilità delle forze dell’ordine alla vigilia delle elezioni presidenziali e un incubo che si rinnova ad anni di distanza dall’ultimo tragico delitto. Riconquistata la libertà, l’ex marine riprende il lavoro interrotto al momento della sua cattura, tornando a uccidere e insanguinare il Paese. L’FBI, beffato dalla sua evasione, ricorre all’aiuto di Carter Blake, uno specialista della caccia all’uomo con un passato a dir poco oscuro, un passato di cui fa parte anche Caleb Wardell... Quando la caccia piomberà in una spirale di violenza fuori controllo, amplificata dalle reazioni di un’opinione pubblica sconvolta e ostacolata dagli ambienti corrotti all’interno dei federali, Blake capirà di essere clamorosamente fuori strada. Braccato dal tempo che scorre inesorabile verso il prossimo delitto e dalla frustrazione di non riuscire a spezzare la catena di morti, dovrà usare tutta la sua esperienza e il suo intuito per fermare il killer psicopatico prima che sia troppo tardi.

L'AUTORE:
Mason Cross è nato nel 1979 a Glasgow, città in cui vive con la moglie e i figli. Autore di numerosi racconti, con Una fuga sospetta, suo romanzo d’esordio e primo capitolo della serie che vede come protagonista Carter Blake, esordisce nella collana Timecrime.

martedì 26 gennaio 2016

News: A TOR BELLA MONACA NON PIOVE MAI di Marco Bocci - BOOKME (De Agostini)


Cari amici,
esce oggi nelle librerie A TOR BELLA MONACA NON PIOVE MAI, un noir-commedia dell'attore Marco Bocci. Il romanzo uscirà per BOOKME, il marchio di De Agostini Libri dedicato ai titoli di narrativa adulti e crossover.

A TOR BELLA MONACA NON PIOVE MAI 
Marco Bocci
Pagine: 224
Prezzo: € 12,90
In Libreria: 26 gennaio 2016

IL LIBRO:
Cattivi si nasce o si diventa? Mauro Borri sta per scoprirlo a sue spese. Da quando l'ex fidanzata Samantha - bella e sensuale come nessuna - l'ha lasciato per un dottore, Mauro non si dà pace: deve trovare un’alternativa alla sequela di lavoretti senza prospettive, una via d'uscita che gli consenta di riconquistarla e di andare incontro al futuro a testa alta. Ma tra i casermoni di Tor Bella Monaca, dove Mauro è nato e cresciuto sempre giocando secondo le regole e aspettando l'opportunità giusta, la vita è una corsa a ostacoli e un lavoro vero un miraggio. Così, quando gli amici Fabio e Domenico si mettono in testa di rapinare niente meno che la mafia cinese, la tentazione di lasciarsi coinvolgere è troppo forte. Ma improvvisarsi cattivi non è cosa da poco: lo sa bene Romolo, fratello di Mauro, ex delinquente pentito che da anni lotta per conquistare una seconda occasione. E mentre la famiglia Borri, alle prese con un inquilino moroso e le mille ingiustizie dell'Italia di oggi, fa di tutto per restare unita e non soccombere, un destino crudele si prepara a giocare l’ennesimo tiro a Mauro e compagni… Ironico, sfacciato e grottesco come l’umanità che racconta A Tor Bella Monaca non piove mai è un atto d’amore nei confronti di un mondo, quello della periferia più aspra e degradata, pieno di storie, di rabbia e di vita.

L'AUTORE:
Attore di teatro, cinema e televisione, Marco Bocci si è diplomato in recitazione presso il Conservatorio Teatrale d’Arte Drammatica “La Scaletta” di Roma di Giovanni Battista Diotajuti ed è stato allievo di Luca Ronconi, che lo ha diretto in diversi spettacoli di successo. Ha recitato nei lungometraggi I cavalieri che fecero l’impresa, Los Borgia, C'è chi dice no, Scusate se esisto!, Io Rom romantica, Italo e L’esigenza di unirmi ogni volta con te. In TV è stato, tra gli altri, Walter Bonatti nella mini serie K2, il Commissario Scialoja in Romanzo criminale - La serie, e Domenico Calcaterra in Squadra antimafia - Palermo oggi. A Gennaio 2016 interpreterà Amedeo Modigliani nella commedia teatrale Modigliani e le sue donne, diretta da Angelo Longoni.

giovedì 21 gennaio 2016

Recensione: IL PRIGIONIERO di James Patterson & Michael Ledwidge - Longanesi


Chi non ha mai letto un libro di Patterson, non può definirsi un appassionato di gialli. Patterson, infatti, è un maestro del thriller. Un autore che ha la famosa "marcia in più", che non sbaglia un colpo.
Il suo nome è una garanzia, e lo è anche per IL SOSPETTATO, scritto insieme a Michael Ledwigde (edito da Longanesi), con protagonista lo spericolato detective Michael Bennet. Bennet è un detective della polizia di New York, un padre single di dieci figli adottivi. La vita di Michael è frenetica, satura di stress, pericoli e preoccupazioni. Non ha una vita sentimentale, anche se nutre un sentimento per la sua babysitter, che non si decide a confessare. Non riesce a fare il passo successivo, a dichiararrsi apertamente, a prendere un impegno con lei. La loro è una "relazione sospesa". Una relazione fatta di baci rubati, pochi, ma intensi, momenti insieme, quasi sempre interrotti da una chiamata dalla centrale.
In questa nuova avventura, Bennet sarà coinvolto in un'operazione molto pericolosa, per lui e la sua famiglia. Dovrà, infatti, catturare un famoso e potente capo di un cartello della droga messicano, Manuel Perrine. Perrine è chiamato il "Re Sole", perché è un uomo molto pericoloso e potente. Tutti si inchinano al suo passaggio, nessuno può permettersi di contraddirlo, altrimenti rischia la vita. Perrine è spietato, senza scrupoli. Se qualcuno non è di suo gradimento, oppure non lo ha infastidito, lo ripaga togliendogli la vita.
Michael è elettrizato al pensiero di catturarlo, ma sa benissimo che se qualcosa dovesse andare storto, allora la sua vita e quella delle persone a lui care sarebbe in pericolo. Nulla deve andare storto nell'operazione. Perrine non può sfuggire. Ma la cattura del boss, non è la sua fine. Un uomo del calibro di perine, non si ferma solo perché dietro le sbarre; e questo Michael lo scoprirà molto presto.
Per non far correre rischi alla famiglia, Michael deciderà di prendersi una vacanza, e di portare i ragazzi nella lora casa sul lago, lontano da New York. Ma la distanza non servirà a fermare la sete di vendetta di Perrine. No, Bennet dovrà affrontare molto più di una semplice fuga. Dovrà affrontare il drago, prenderlo per la gola, e annientarlo.
Come sempre, il grande Patterson ha messo in piedi un thriller ricco di adrenalina e azione. Una storia dove nulla è scontato, dove i colpi di scena sono sempre dietro l'angolo. IL PRIGIONIERO è appassionante, quasi ipnotico. Giunti alle ultime pagine, si vorrebbe iniziarlo per continuarne la lettura. Il protagonista è carismatico, umano. Un uomo che affronta le proprie paure, che mette la famiglia al primo posto, che non ha paura di sbagliare e ammettere i propri errori ma soprattutto ne affronta le conseguenze.
IL PRIGIONIERO non lascia il tempo di riprendere fiato, gli eventi si susseguono uno dopo l'altro, coinvolgendo il lettore nella vicenda; caratteristica tipica di Patterson.
In conclusione, ancora una volta il maestro del thriller ha fatto centro, e questo thriller è un concentrato di azione e suspense, da non perdere.
Consigliato!

IL PRIGIONIERO 
James Patterson & Michael Ledwidge 
312 pagine
16.40 €
 Longanesi
In libreria dal 2 ottobre 2015

L'AUTORE:
James Patterson è uno dei più grandi fenomeni editoriali dei nostri giorni, ha venduto oltre 300 milioni di copie finendo nel Guinness dei primati come l’unico autore al mondo a occupare per 59 volte il primo posto nella Besteseller list del “New York Times”. Più volte primo tra gli scrittori nell’annuale classifica di “Forbes”, James Patterson è il creatore di personaggi famosissimi della narrativa di suspense, come il profiler Alex Cross e le Donne del Club Omicidi. Negli ultimi anni James Patterson ha conquistato un altro primato importante, quello di primo paladino americano a difesa delle librerie indipendenti: nel 2014 ha lanciato una campagna aiuti in favore delle librerie minacciate dalla crisi e dalle grosse catene americane, mettendo a loro disposizione oltre un milione di dollari per progetti di innovazione. Attivo e fantasioso sostenitore dell’importanza della lettura e dei libri, ha condotto e ideato numerose campagne di promozione rivolte ai giovanissimi, impegnandosi in prima persona con appelli pubblici alla politica e alle istituzioni e stanziando recentemente 1 milioni e 500 mila dollari a favore delle biblioteche scolastiche. 

News: UN POMERIGGIO DA AMMAZZARE di Shelley Smith - Polillo editore


Amici giallisti,
abbiamo una bellissima notizia per voi. La mitica Polillo editore (fonte preziosa di gialli classici), infatti, è tornata operativa, a pieno regime. Da oggi è disponibile nelle librerie UN POMERIGGIO DA AMMAZZARE di Shelley Smith (autrice anche di Un villaggio inglese, edito sempre da Polillo, I Bassotti n.88).
Da non perdere!

UN POMERIGGIO DA AMMAZZARE 
Shelley Smith
Prezzo: € 14,90
Pag.:192
Editore: Polillo
Collana: I Bassotti N.: 160
ISBN: 9788881544790
Titolo originale: An Afternoon to Kill
Traduzione: Marilena Caselli

IL LIBRO:
In viaggio verso l’India a bordo di un piccolo aereo privato, Lancelot Jones è costretto da un’avaria al motore a un atterraggio d’emergenza nel deserto. Mentre il pilota ri­para il guasto, Lancelot cerca rifugio in una splendida casa che ha scorto da lontano e che, con sua grande sorpresa, scopre essere di proprietà di un’anziana signora in­glese che lì si è ritirata molti anni prima. Curioso di conoscerne il mo­tivo, e con un pomeriggio da am­mazzare in attesa che l’aereo venga riparato, Lancelot invita la donna a raccontargli la sua storia. È una storia di amori, inganni, tradimenti e morte, che nasce moltissimi anni prima nella villa sul mare del padre di lei, il facoltoso commerciante Edward Sheridan. Ma quello che all’inizio pare il solito conflitto tra una figlia e la bellissima matrigna che ha catturato il cuore del padre vedovo si trasforma a poco a poco in una crudele partita che coinvolgerà tutti gli abitanti della casa e sfocerà in un omicidio. A conferma del giudizio del critico inglese Mar­tin Edwards, che lo considera il gran­de capolavoro della Smith, Un pomeriggio da ammazzare (1953) è un romanzo di grande fascino con due geniali colpi di scena finali che sbalordiranno anche i lettori più smaliziati.

L'AUTORE:
Shelley Smith (1912-1998), pseudonimo di Nancy Hermione Courlander, nacque a Richmond on Thames, in Inghilterra. Trasferitasi in Francia con la famiglia, compì gli studi prima a Cannes e poi a Parigi dove si diplomò alla Sorbonne nel 1931. Il suo primo giallo, Background for Murder, è del 1942 e a questo faranno seguito altre quattordici opere, le prime più vicine al mystery tradizionale, le successive più legate all’aspetto psicologico della personalità del criminale. Tra queste ultime, considerate universalmente le migliori, meritano di essere ricordate The Party at No 5 (1954, La cantina n. 5), The Ballad of the Running Man (1961, La ballata dell’uomo in fuga) e, soprattutto, An Afternoon to KIll (1953, Un pomeriggio da ammazzare - I bassotti n. 160) e The Lord Have Mercy (1956, In un villaggio inglese - I bassotti n. 88). La prima è stata inserita dal critico inglese Julian Symons nella Jubilee Reprint Edition del Crime Club dell’editore Collins, e la seconda nell’elenco delle 100 migliori crime stories del Sunday Times e nell’analoga lista compilata dallo stesso Symons. Autrice anche di un romanzo e di alcuni racconti non di genere, smise di scrivere gialli nel 1978 dopo la pubblicazione di A Game of Consequences. Shelley Smith è morta a Steyning, nel Sussex, all’età di 87 anni.

News: IL PRINCIPIO DEL MALE di Stefano Tura - Piemme


Cari amici,
oggi, vi presentiamo in anteprima IL PRINCIPIO DEL MALE (Piemme), il nuovo thriller del giallista e giornalista Rai (corrispondente di LondraStefano Tura.

IL PRINCIPIO DEL MALE
Stefano Tura
Editore: Piemme
Prezzo: €18,50
Pag.: 372
Uscita: 16 febbraio 2016

IL LIBRO:
A volte, la vita vera è molto peggiore degli incubi. E proprio di vivere in un incubo ha l’impressione Marco: il volto martoriato da lividi e ferite, la bocca frantumata, le ossa degli arti barbaramente spezzate. Ma il dolore più acuto non è certo dovuto alle ferite. Quando intravede, ancora semicosciente, il corpo di Anna, la sua compagna, abbandonato accanto a lui sul letto, lo sguardo vitreo e inespressivo che solo la morte sa creare, capisce che nulla potrà più essere come prima. Marco e Anna si erano trasferiti da poche settimane a Ipswich, nel Suffolk, lasciandosi alle spalle Bologna e un paese che non aveva dato loro granché. L’Inghilterra li aveva accolti con un lavoro decente e soprattutto la speranza di un futuro migliore, speranza di cui ora non rimane neppure un frammento. Un anno dopo di Marco e Anna nella cittadina inglese non c’è più neppure un vago ricordo, anche perché l’omicidio di una giovane prostituta croata ha spostato i riflettori sul vecchio caso di un serial killer apparentemente chiuso dieci anni prima. Alla polizia locale e ai suoi zelanti e burocratici agenti, Scotland Yard affianca Peter McBride, nei registri della polizia noto anche come BigMac, accusato di vari crimini, condannato a qualche anno di reclusione. Un genio nel risolvere i casi più complessi, anche se con metodi decisamente poco ortodossi. Dopo i primi sopralluoghi, McBride si accorge che è un’altra la pista da seguire e chiede aiuto a una vecchia conoscenza, Alvaro Gerace, poliziotto italiano che mai si è accontentato della soluzione più facile. Insieme, pur rimanendo nei propri paesi, scopriranno che la verità, che a tutti, dai media alla polizia, fa comodo tenere nascosta, è atroce e affonda le sue radici negli istinti più bassi e ancestrali dell’animo umano.

L'AUTORE:
STEFANO TURA, giornalista e scrittore, nato a Bologna, vive a Londra dove lavora come corrispondente per la Rai. Ha iniziato la carriera come cronista di nera nel quotidiano Il Resto del Carlino. È stato poi inviato di guerra per la Rai in ex-Jugoslavia, Afghanistan, Iraq e Sudan. Come autore di gialli e noir, ha scritto Il killer delle ballerine, Non spegnere la luce, Arriveranno i fiori del sangue, finalista nei premi Fedeli e Scerbanenco, e Tu sei il prossimo, con il quale ha vinto i premi Romiti e Serantini e si è classificato al terzo posto nel concorso letterario Azzeccagarbugli.

mercoledì 20 gennaio 2016

News: Online il calendario 2016 de IL GIALLISTA


Buongiorno, amici!
Da oggi, è online il Calendario IL GIALLISTA 2016, per accompagnarvi durante tutto l'anno.

Potete scaricare il file su qualsiasi dispositivo (tablet, pc, smartphone), cliccando sul link sottostante.


CALENDARIO IL GIALLISTA 2016

Grazie e buone letture!

venerdì 15 gennaio 2016

Recensione: IL DIO DELLA COLPA di Michael Connelly - Piemme


Cari amici,
eccoci con la prima recensione del 2016, e non potevamo inaugurare meglio il nuovo anno, se non con un thriller del grande Michael Connelly, IL DIO DELLA COLPA, edito da Piemme.
Come da copione, Connelly ha rispettato le alte aspettative, regalandoci una lettura da non perdere.
IL DIO DELLA COLPA, infatti, è un thriller giudiziario che non passa inosservato. Come protagonista, ritroviamo l'avvocato fuori dagli schemi Mickey Haller (interpretato, nella riduzione cinematografica di The Lincon Lawyer, da Matthew McConaughey). Un avvocato che non ha uno studio per ricevere i clienti, ma svolge la sua attività su una limousine. Haller, infatti, è un avvocato insolito, che non sempre segue le regole, che vive un'esistenza un po' sgretolata, come lo è la sua famiglia. Divorziato, e padre di una teenager, Haller non vede quasi mai la figlia, a seguito dei suoi discutibili valori morali. Haller vive per il suo lavoro. Non gli importa se un cliente è innocente o colpevole, a lui interessa solo difenderlo e vincere la causa; e questo suo modo di agire ha portato la figlia a tagliare quasi del tutto i rapporti con lui.
Haller ne soffre, ma non riesce a smettere. La competizione è nel suo dna. Tale scelta di azione, gli è anche valsa una particolare reputazione. Se da un lato è, infatti, è considerato un ottimo avvocato e un temibile avversario, dall'altro è visto come un insensibile, un uomo privo di principi.
In IL DIO DELLA COLPA, Haller accetterà di difendere un uomo accusato di omicidio. L'omicidio di una prostituta, sua cliente qualche anno prima. Haller pensava di averla messa sulla retta di via, ma scoprirà ben presto che era solo passata dalla strada al web. La vittima, infatti, trovava i suoi clienti online, e l'uomo accusato dalla sua morte è il suo protettore.
Come Connelly ci ha egregiamente abituato, il caso si rivelerà subito intrigante e misterioso. La morte della donna, infatti, è collegata alla cattura di un pericoloso boss del cartello della droga messicana. Questo comporterà dei rischi, e metterà a repentaglio la sua vita e di chi gli starà vicino. Haller, però, è astuto, cerca di guardare oltre le apparenze, e ad aiutarlo nelle indagini per portare a galla la verità, ci sarà la sua fidata squadra di collaboratori. 
Nonostante le oltre quattrocento pagine, la storia scorre veloce, senza rallentamenti o pause. La lettura è scorrevole, la storia appassionante, e il protagonista carismatico. Impossibile non esserne rapiti. Iniziata la lettura, si entra subito nella vicenda giudiziaria. Connelly incuriosisce il lettore sin dal principio; lo conquista. Man mano che le indagini per scoprire il colpevole, e cosa sia realmente successo, proseguono, il ritmo diventa sempre più incalzante, e staccarsi dalla lettura diventa impossibile. Verso la fine, poi, le pagine scorrono notevolmente, e l'unico pensiero del lettore è capire come Haller riuscirà a incastrare il colpevole. 
Anche in questo nuovo romanzo, è palese la preparazione giornalistica dell'autore. Le sue conoscenze giornalistiche di cronaca nera, rendono la storia reale, credibile. Connelly, infatti, mette in piedi un vero e proprio caso giudiziario, una storia molto ben strutturata e mai banale.
Per concludere, IL DIO DELLA COLPA è un thriller dove l'azione e la suspense non mancano. Una lettura consigliata sia agli appassionati del genere, ma anche a chi ama le storie ben narrate e i thriller d'autore.
Consigliato!

IL DIO DELLA COLPA
Michael Connelly
Prezzo: €19,90
Pagine: 420
Editore: Piemme
Uscita: Novembre 2015

L'AUTORE:
Una delle più grandi star del thriller americano, Michael Connelly raggiunge sempre il primo posto nelle classifiche con ogni suo nuovo romanzo. L’Italia lo ha accolto con grande entusiasmo fin dal primo romanzo pubblicato, Debito di sangue, da cui è stato tratto un film diretto e interpretato da Clint Eastwood. In seguito ha fatto la sua comparsa il detective Harry Bosch, indimenticabile protagonista di moltissimi suoi thriller, tra cui Il ragno, vincitore nel 2000 del Premio Bancarella. Con Il poeta, uno dei suoi libri più amati, crea il personaggio di Jack McEvoy, il reporter di nera che ritroviamo ne L’uomo di paglia. In anni più recenti Connelly ha ideato un nuovo, riuscitissimo protagonista, l’avvocato Mickey Haller, che svolge la sua attività nel sedile posteriore di una Lincoln, oltre che in tribunale, e che, nella riduzione cinematografica di The Lincoln Lawyer, ha il volto noto di Matthew McConaughey. Tra le presenze eccellenti di due edizioni del Festivaletteratura di Mantova, è stato anche ospite d’onore al Noir in Festival di Courmayeur, dove ha ricevuto il Raymond Chandler Award. Nel 2012 è tornato in Italia per partecipare al Festival internazionale delle Letterature, a Roma. Il dio della colpa è il quinto thriller di cui è protagonista Mickey Haller.

mercoledì 13 gennaio 2016

News: Torna in libreria Christian Jacq con IL FIGLIO DI RAMSES - Tre60 editore


Amici,
torna in libreria Christian Jacq, lo scrittore-archeologo più celebre al mondo. Vent’anni fa ha trasformato in fenomeno letterario internazionale il mondo dei Faraoni con il ciclo di Ramses. Dopo 35 milioni di copie vendute e traduzioni in 29 paesi, sarà nelle librerie italiane dal 14 gennaio 2016 con IL FIGLIO DI RAMSES - La tomba maledetta, il primo titolo della serie più nuova, misteriosa e appassionante sull’Antico Egitto.

IL FIGLIO DI RAMSES - La tomba maledetta
Christian Jacq
Editore: Tre60
Pag.: 272
Prezzo: €9,90 - e-book: €6,90
Uscita: 14 GENNAIO 2016

IL LIBRO:
Figlio minore del Faraone Ramses II, Setna è uno scriba di grande saggezza, un mago che sa opporsi alle forze del Male, un guaritore che può sanare le ferite del corpo e quelle dell’anima. È quindi a lui che il Faraone si rivolge per risolvere un mistero che ha gettato un’ombra di terrore sull’Egitto: qualcuno è riuscito a entrare nella «tomba maledetta» e ha rubato il vaso sigillato che contiene il segreto di Osiride, capace di distruggere ogni cosa e di avvelenare il fuoco, l’aria, l’acqua e la terra. Chiunque abbia compiuto quel furto sacrilego è senza dubbio deciso ad annientare il glorioso regno di Ramses e il Paese intero. E potrà essere fermato soltanto da chi, come Setna, non crede nel potere della violenza, ma in quello della verità. Aiutato dalla bellissima Sekhet, figlia di un alto funzionario ed esperta di arti magiche, Setna deve quindi valersi di tutta la sua intelligenza per far luce sul mistero, scoprendo ben presto che non può fidarsi di nessuno, che la corte del Faraone è un nido di vipere, che la sua stessa vita è in grave pericolo. Avrà il coraggio di andare sino in fondo, schivando ambizioni, vendette e tradimenti, e di confrontarsi col Male in persona? Una cosa è certa: dopo, in Egitto, nulla sarà come prima…

L'AUTORE:
Nato a Parigi nel 1947, Christian Jacq scopre il fascino dell’Antico Egitto a tredici anni, attraverso alcuni libri della biblioteca di famiglia. Quattro anni dopo riesce a coronare il sogno di visitare la terra dei Faraoni e in quel momento il suo destino gli è chiaro: dedicherà la propria vita a quel Paese, a quella Storia, a quel mondo. Dopo aver studiato Lettere e Filosofia, il giovane Jacq si dedica allo studio dell’Archeologia e dell’Egittologia, conseguendo prima la laurea e successivamente un dottorato presso la Sorbona. Dopo aver pubblicato diversi saggi ed essersi guadagnato gli elogi del mondo accademico francese, Jacq decide di cimentarsi nella narrativa. Il successo arriva nel 1995 con la saga di Ramses: pubblicata in 29 Paesi, raggiunge ogni record di vendita. Oggi Christian Jacq torna con una nuova saga dedicata all’Antico Egitto che, grazie alla sua passione per quella civiltà ancora ricca di misteri, ai suoi numerosi studi e alla sua strepitosa vena narrativa, sta nuovamente scalando le classifiche internazionali.

GLI ALTRI TITOLI DELLA SERIE:
- Marzo 2016Il libro proibito 
- Maggio 2016 Il ladro di anime 
- Luglio 2016La città sacra

martedì 12 gennaio 2016

News: LA PRIMAVERA TARDA AD ARRIVARE di Flavio Santi - Mondadori


Cari amici,
oggi, per Mondadori, esce il noir LA PRIMAVERA TARDA AD ARRIVARE del poeta Flavio Santi.
La prima indagine dell’ ”ispettore di campagna” Drago Furlan nella splendida cornice della provincia friulana, sospesa tra monti e vento di mare. L’esordio nel “genere” di uno dei più interessanti poeti della sua generazione. Uno stile ironico e avvolgente, per una trama gialla perfettamente costruita.

LA PRIMAVERA TARDA AD ARRIVARE
Flavio Santi
Editore: Mondadori
Pag.: 307
Prezzo: €18,50
Uscita: 12 gennaio 2016

IL LIBRO:
Drago Furlan è un ispettore di campagna che assomiglia molto a Ernest Hemingway e vive beato nel suo piccolo mondo di provincia, fatto di tifo sfegatato per l’Udinese, chiacchierate in osteria e scampagnate in moto con la fidanzata Perla. Non solo: da oltre dieci anni non vede un morto ammazzato e si occupa al massimo di qualche raro furto o di qualche improvvido tamponamento. Routine. È quasi primavera quando il misterioso omicidio di un anziano senza identità, avvenuto in uno sperduto paesino di montagna, lo costringerà a indossare di nuovo i panni del detective. Sullo sfondo della provincia italiana, bella e forte, con tutti i suoi chiaroscuri, l’indagine si svolgerà tra soste in osteria, profumati piatti della tradizione, segreti di paese e scomode verità legate a una delle pagine più oscure e meno note della Seconda guerra mondiale. 

L'AUTORE:
Flavio Santi (1973) ha studiato a Pavia e Ginevra. Ha collaborato con il Dizionario Battaglia della UTET, il Dizionario biografico degli Italiani e l’Enciclopedia del Cinema della Treccani. Insegna scrittura all’Università dell’Insubria di Como. Ha pubblicato diverse raccolte di poesia, tra cui Rimis te sachete (Marsilio 2001), Mappe del genere umano (Scheiwiller 2012). Ha scritto vari libri di narrativa tra cui Diario di bordo della rosa (PeQuod, 1999; ristampa Laurana 2014), Aspetta primavera, Lucky (Socrates 2011) e il memoir Il tai e l’arte di girovagare in motocicletta. Friuli on the road (Laterza 2011).

martedì 5 gennaio 2016

News: Le uscite thriller di gennaio 2016 Longanesi


Ben ritrovati nel 2016, amici giallisti!
Iniziamo l'anno con le uscite thriller di gennaio della Longanesi editore. Vi anticipiamo subito che si tratta di titoli da non perdere.
Buona lettura!

Cosa succede quando i canoni letterari di un genere consolidato come il thriller vengono presi e stravolti da uno scrittore che ha in mente una scrittura e un disegno diversi?

È COSÌ CHE SI UCCIDE
Mirko Zilahy
Pagine: 400
Prezzo: €16.40
Editore: Longanesi
In libreria dall'8 gennaio

IL LIBRO:
Sulla tavola ci sono tutti gli ingredienti di un thriller, quegli stessi ingredienti che ne hanno già fatto un piatto apprezzato a livello internazionale: una città oscura, che offre la sua faccia più torva, fatta di acciaio, ruggine e pioggia. Un assassino seriale metodico, imprendibile, di ferocia chirurgica. Un commissario di straordinaria umanità, affiancato da una squadra in cui spiccano donne di grande acume e sensibilità. Ma questa volta in cucina c’è Mirko Zilahy, letterato e traduttore, studioso di Manganelli e traduttore di Donna Tartt. Ed è qui la sorpresa. Zilahy ha la sapiente capacità di farsi da parte e lasciare che siano i suoi personaggi – tre in particolare: il commissario Enrico Mancini, il killer senza nome e la città, Roma, anch’essa un personaggio vivo e palpitante – a fare la storia. Zilahy la racconta con una sorprendente mescolanza di registri, l’alto e il basso, l’action più travolgente accanto al misurato accostamento di lemmi selezionati con cura quasi ossessiva. Così come Enrico Mancini non è un commissario come gli altri – tanto per cominciare, è un commissario che rifiuta i casi che si è addestrato a risolvere – anche Mirko Zilahy non è uno scrittore come gli altri.

L'AUTORE:
Mirko Zilahy, nato a Roma il 1 maggio 1974, ha vissuto nel quartiere di Montesacro fino al 1983 quando si è trasferito a Latina per seguire il lavoro del padre, nefrologo presso l’ospedale Santa Maria Goretti. Dopo il liceo classico, è tornato a Roma per l’Università Lingue e Letterature straniere, dove si è laureato, dopo aver gestito un pub, con una tesi su Dracula di Bram Stoker. Si è poi spostato in Irlanda per un dottorato di ricerca sullo scrittore Giorgio Manganelli. Al Trinity College di Dublino ha lavorato insegnando lingua e letteratura italiana. In seguito, al ritorno in Italia, ha lavorato per Fazi editore come redattore-aiuto editor della straniera nella casa editrice. Nel marzo 2014 è uscito nella sua traduzione Il Cardellino di Donna Tartt per Rizzoli (premio Pulitzer). Il mese successivo è diventato editor della narrativa straniera di Minimum Fax. È giornalista pubblicista e collabora con il Manifesto con recensioni letterarie. Oltre alla Tartt ha tradotto autori come Bram Stoker, Roger Boylan, Peter Murphy. È cultore di Letteratura inglese all’Università per Stranieri di Perugia. Vive nelle vicinanze del grande Gazometro con la compagna, Paola, e due figli. È appassionato di calcio, arti marziali, hard rock, birra scura e Irlanda.

*********************************************

Eletto dai lettori inglesi miglior Crime Writer di tutti i tempi
«Personaggi che restano impressi nella memoria e una trama adrenalinica» Kathy Reichs 


UNA MORTE SEMPLICE
Peter James
Pagine: 350
Prezzo. €14.90
Editore: Longanesi
In libreria dal 29 gennaio

IL LIBRO:
Una morte semplice è il primo romanzo della serie di Roy Grace: pubblicato per la prima volta in UK nel 2005, ha venduto ad oggi più di due milioni di copie nel mondo e recentemente ne è stata tratta una riduzione teatrale di grande successo in Inghilterra. Un gioco macabro è al centro di questa prima indagine di Roy Grace: al termine della sua festa di addio al celibato, dopo una colossale sbronza, Michael Harrison, noto tra gli amici e conoscenti per i suoi scherzi feroci, si risveglia nel buio più completo, in un luogo sconosciuto. È sepolto vivo, chiuso in una bara con soltanto una bottiglia di whisky, una cannuccia per respirare e una ricetrasmittente. Lo scherzo è la vendetta dei suoi quattro amici del cuore, e dovrebbe durare poco, giusto il tempo di spaventare Michael a dovere. Ma quando i suoi amici hanno un incidente d’auto, la situazione precipita nell'incubo: nessuno sa dove sia sepolto Michael e nessuno può salvarlo.

L'AUTORE:
Da Buckingham Palace (sua madre era guantaia ufficiale della regina Elisabetta) alle scene del crimine dei principali delitti americani: è la storia del poliedrico Peter James, bestsellerista inglese con un’ampia backlist di oltre venti romanzi. Peter James è il creatore della serie di thriller incentrata sul detective Roy Grace, personaggio ispirato a un vero ispettore della polizia di Brighton. I suoi libri sono stati tradotti in 36 lingue e hanno venduto 16 milioni di copie in tutto il mondo, procurandogli il posto n.1 nella classifica del Sunday Times per sette volte consecutive. Ex produttore cinematografico e sceneggiatore (ha lavorato per lunghi anni ad Hollywood con attori del calibro di Robert De Niro, Sharon Stone e Michael Caine), Peter James è diventato celebre per le sue trame ingegnose, dal ritmo serrato e cinematografico, ma l’ispirazione gli viene dalla realtà: James è, infatti, iscritto all’associazione di categoria degli Agenti della Polizia americana e, grazie ai loro meeting ed eventi, è costantemente aggiornato sugli ultimi casi e sulle avanguardie della tecnologia nel campo delle indagini. L’interesse per la tecnologia lo ha reso un luminare dell’editoria digitale: prima ancora della nascita della parola e-book, James distribuiva i suoi romanzi su floppy disk. I suoi interessi sembrano, quindi, infiniti: è collezionista di auto d’epoca e pilota di auto da corsa, critico gastronomico per l’Absolut Brighton MagazineI, filantropo e ambasciatore della Brighton University.
www.peterjames.com