Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano




giovedì 26 febbraio 2015

Recensione: NELLA MENTE DELL'IPNOTISTA di Lars Kepler - Longanesi


Se avete voglia di un thriller inquietante, che vi tenga con il fiato sospeso fino alla fine, allora non potete che scegliere di leggere NELLA MENTE DELL'IPNOTISTA di Lars Kepler (edizioni Longanesi).
Si tratta del sequel del best seller L'IPNOTISTA, ed è un thriller coinvolgente, che vi sorprenderà.
Trattandosi di un sequel, ritroviamo personaggi che abbiamo già incontrato precedentemente, in questo caso: il carismatico, introverso, dannatamente umano detective Joona Linna e l'insuperabile ipnotista Erik Maria Bark.
Come nel precedente libro, Erik sarà chiamato a mettere in pratica le sue capacità di ipnotizzatore, per far tornare la memoria a Bjorn, un testimone sotto shock. Ha appena trovato sua moglie Susanna assassinata nel loro appartamento, e non ricorda nulla di quello che ha fatto in seguito. Dopo il ritrovamento, infatti, Bjorn ha pulito, sistemato i mobili, come fosse un automa. Non ricorda cosa ha toccato, in che posizione era il corpo della moglie. Nulla. Il vuoto.
Erik deve scavare nella sua mente, come solo lui sa fare, e aiutare la polizia a individuare particolari che possano partarli all'identità del killer. L'omicidio di Susanna, infatti, è solo uno della seria di un folle serial killer. Un assassino che prima filma le sue vittime in casa, da sole, in momenti di intimità, e poi invia il filmato alla polizia. Nel giro di pochi minuti dalla ricezione del video, l'assassino sferra il suo attacco, e per la polizia è sempre troppo tardi.
Erik Maria Bark è bravo, il migliore, e già alla prima seduta porterà alla luce un ricordo di Bjorn fondamentale per le indagini, che però riguarda il suo passato. A quanto pare, la posizione della vittima ricorda quella di un'altra uccisa molti anni prima, il cui assassino è stato però catturato, grazie a una sua perizia. Come è possibile?
Erik decide si indagare per conto suo, scoprendo che ogni indizio porta a lui. Un cappio inizia a stringerglisi attorno. A questo punto, parte una doppia corsa: quella per cercare il vero assassino - per dimostrae la sua innocenza-, e quella per sfuggire alla polizia, che ha inoltrato un mandato di cattura nei suoi confronti. Per i detectvie, l'assassino che stanno cercando è lui. Se lo cattureranno, Erik non avrà modo di difendersi, ogni indizio urla la sua colpevolezza. Qualcuno vuole incastralo. Ma chi, dopo tanti anni?
Solo una persona può aiutarlo, solo una persona lo crede innocente, e si tratta di Joona Linna. L'unico problema è che Joona risulta morto, è ormai scomparso da un anno. Erik deve trovarlo e farsi aiutare.
Nella mente dell'ipnotista è uan corsa contro il tempo. Una lettura che mette ansia, adrenalina. Non vedi l'ora di arrivare alla fine del libro per sapere come andrà a finire, se l'ipnotista più famoso della Svezia si salverà, se riuscirà a trovare le prove necessarie a discolparlo prima che la polizia lo trovi, e se il vero assassino sarà consegnato alla giustizia.
In questa nuova avventura, Lars Kepler ci regala un thriller emozionante, dove il colpo di scena finale è assicurato. Giunti alle ultime pagine, il ritmo narrativo sembra mettere il turbo, non puoi smettere di leggere, scoprire. Rimani letteralmente incollato alle pagine.
Suspense e tensione dominano la scena per tutta la narrazione, senza rallentamenti o troppe descrizioni. I personaggi sono costruiti in modo egregio, sono reali. Joona Linna, poi, è grande!
Ancora una volta, i Kepler ci regalano un thriller emozionante, ben scritto, coinvolgente, insomma da non perdere!

NELLA MENTE DELL’IPNOTISTA
Lars Kepler

500 pagine
16.40 €
Longanesi
In libreria dal 12 gennaio 2015

L'AUTORE:
Lars Kepler è lo pseudonimo dei coniugi Alexander Ahndoril e Alexandra Coelho Ahndoril. Vivono a Stoccolma con le loro tre figlie, a pochi metri dalla centrale di polizia. Sono appassionatissimi di cinema e da quando si conoscono guardano almeno un film al giorno. Entrambi sono scrittori, ma nel 2009 hanno deciso di sospendere momentaneamente le loro carriere separate per provare a scrivere un romanzo insieme. Ne è nato il caso editoriale europeo del 2010, L’ipnotista, che ha venduto 250.000 copie in Italia balzando in cima alle classifiche di tutti i paesi europei in cui è stato pubblicato. Presso Longanesi sono apparsi anche L’esecutore (2010), La testimone del fuoco (2012) e L’uomo della sabbia (2013).

Nessun commento:

Posta un commento