Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano




giovedì 27 dicembre 2012

Recensione: SINDROME DA CUORE IN SOSPESO di Alessia Gazzola - Longanesi editore

Alessia Gazzola è tornata in libreria, e lo ha fatto con una nuova entusiasmante avventura che vede protagonista ancora una volta la buffa e simpatica Alice Allevi.
Dopo L'allieva e Un segreto non è per sempre, in SINDROME DA CUORE IN SOSPESO, sempre edito da LonganesiAlessia Gazzola ci ha regalato un romanzo divertente, ricco di ironia, dalla lettura piacevole e rapida. Il libro, infatti, si legge in un paio di ore. Un paio di ore in cui la pasticciona Alice Allevi vi terrà compagnia, indagando su un misterioso caso di omicidio, che la vedrà coinvolta da vicino.
Particolarità di quest'opera, è che la storia è ambientata in un periodo antecedente rispetto ai romanzi già pubblicati, con protagonista sempre Alice Allevi. Sindrome da cuore in sospeso, infatti, ci racconta il passato di Alice, spiegandoci come la protagonista è giunta a scegliere la specializzazione in medicina legale. Scopriremo che Alice non voleva diventare medico, che avrebbe preferito fare la parrucchiera. Alice è pasticciona e goffa più che mai, ma come al solito risulta simpatica ed è impossibile non affezionarsi.
In questa avventura, Alessia Gazzola ci racconterà anche come gli amici più intimi di Alice (che siamo abituati a vederle accanto) sono entrati nella sua vita.
In questo romanzo, Alice dovrà indagare sulla misteriosa morte della giovane badante di sua nonna Amalia. Il caso appare subito complicato e ricco di ingongruenze e segreti. In questa occasione, Alice farà la conoscenza dell'arrogante e sprezzante - ma irresistibile ai suoi occhi - Claudio Conforti, il giovane medico legale affidato al caso.
Come sempre, la scrittura della Gazzola è scorrevole e viva, e siamo di fronte ad un giallo-rosa divertente  e spensierato. Sulla scia dei gialli classici, la storia è infarcita di indizi e false piste, che non mancheranno di sviare e allietare il lettore.
Per chi ha già letto i precedenti romanzi, inoltre, questo prequel risulta stuzzicante e piacevole, perchè possiamo imbatterci in numerosi riferimenti a quelle che poi saranno le avventure future di Alice.
Ricalcando il suo stile - che abbiamo già conosciuto con gli altri romanzi - l'autrice ci regala un'indagine soft, che si snoda tra pettegolezzi di paese e verità nascoste.
Per comcludere, SINDROME DA CUORE IN SOSPESO è un libro frizzante che consigliamo a tutte le età, per passare qualche ora in buona compagnia, tra battute pungenti, tazze di tè e autopsie.

ALESSIA GAZZOLA
SINDROME DA CUORE IN SOSPESO
»La Piccola Gaja Scienza«
144 pagine
€ 11.60
 
L'AUTORE:Alessia Gazzola è nata a Messina nel 1982. Medico chirurgo dal 2007, si è specializzata in Medicina legale nel luglio 2011. Ha scritto il suo primo racconto all’età di cinque anni e da quel momento non ha più smesso. L’allieva, il romanzo con cui ha esordito nel 2011, ha avuto un grandissimo successo: 7 edizioni, 60.000 copie vendute, in corso di pubblicazione in 5 paesi (Germania, Spagna, Turchia, Francia e Serbia) e diritti venduti per la produzione di una serie televisiva. I diritti del suo secondo romanzo, Un segreto non è per sempre, in libreria da aprile 2012, sono già stati venduti a Francia e Germania, agli stessi editori del primo capitolo di Alice.

News: NERO ITALIANO - La nuova collana del marchio TimeCrime - Fanucci Editore

Cari amici,
vi anticipiamo già una novità del 2013, che è ormai alle porte!
Fanucci Editore continua a credere e ad investire su autori italiani esordienti, e infatti il 3 gennaio lancerà sul mercato editoriale una nuova collana noir tutta a firma italiana, dal titolo NERO ITALIANO.
Nato più di un anno fa come costola di Fanucci Editore, il marchio TimeCrime, dedicato alla narrativa di genere noir e thriller, forte del successo ottenuto con 300.000 copie vendute in soli otto mesi, si arricchisce a gennaio 2013 di una nuova collana che parla italiano: italiani gli autori, spesso esordienti, e italiane le storie in cui la caratterizzazione di luoghi e personaggi è fondamentale, come in ogni buon romanzo che si rispetti. Nero Italiano, in libreria da giovedì 3 gennaio, conferma il desiderio dell’editore di investire sulla narrativa italiana, autori giovani e scoperti in rete come Carlo Callegari e Romano De Marco accanto a penne ben rodate come quella di Remo Guerrini, per un progetto che sa già di successo assicurato.

I primi tre titoli targati Nero Italiano in libreria dal 3 gennaio 2013:
Carlo Callegari
La banda dei tre
TimeCRIME – Collana Nero Italiano
Pagine 256 - €9.90

IL LIBRO:
Una storia che stravolge i canoni classici del noir e che gioca sempre sul filo del grottesco e dell’ironia, travolgendo il lettore con la sua freschezza e le sue continue trovate. Claudio Bambola è un agente della narcotici infiltrato a Padova. Dopo due anni di duro lavoro sta per portare a termine una retata di quelle che fanno notizia e che finalmente gli permetterà di cambiare vita. Il sequestro di una partita da venti chili di cocaina purissima. Ma nello scambio della partita di droga che fa parte della retata si intromette una gang di mafiosi russi, i fratelli Makarovic, e tutti i piani saltano. Dopo aver ucciso durante una sparatoria uno dei tre fratelli, Bambola per sopravvivere si vedrà costretto a chiedere aiuto alle stesse persone che prima doveva incastrare. Tony Piccolo, un nano spacciatore e pistolero, e Silvano Magagnin detto il ‘Boa’, ex tossicodipendente convertitosi ai furti in appartamento e in perenne crisi misticoreligiosa, diventeranno i suoi nuovi quanto improbabili compagni d’avventura. In un vorticoso susseguirsi di avvenimenti e colpi di scena, la banda dei tre si vedrà coinvolta in inseguimenti e sparatorie al limite del grottesco. Una Padova notturna e di ‘confine’, che porterà Claudio Bambola a conoscere persone come le ‘gemelle biologiche’, Bit la salma, il Banana, ma soprattutto Patrizia, donna che cercherà di conquistare in ogni modo.

L'AUTORE:
Carlo Callegari, nato a Padova nel 1972, ha da sempre la passione per la scrittura e la musica. Dal 2009 scrive racconti brevi per il movimento letterario Sugarpulp. Nel 2011 esce il suo primo romanzo Che Dio ti aiuti, Bambola! edito da La Case Books. In pochi mesi il romanzo è arrivato a vendere 500 copie su e-book e ha raggiunto il primo post nella classifica Gialli di iTunes. Nel 2012 il racconto Romeo tra le nebbie della Romea viene inserito nella raccolta di racconti Sugarpulp A manetta in contromano edito sempre da La Case Books. Sempre con La Case production è di prossima uscita una raccolta di dieci racconti brevi. A tempo perso ama suonare il pianoforte accompagnandosi con un buon sigaro.

Remo Guerrini
Strega
TimeCRIME - Collana Nero italiano
Pagg.320 - €9.90
“Le streghe son tornate. E alla grande.” Mario Paternostro, Il Giornale

Con Strega Remo Guerrini, penna acuta del giornalismo italiano da oltre quarant’anni, dà vita a una lettura incredibilmente coinvolgente, un thriller storico sapientemente costruito in costante equilibrio fra fantasia creatrice e fedeltà delle ambientazioni e dei personaggi.

IL LIBRO:
Chi è Battistina? Una strega di appena dodici anni, capace di compiere prodigi e fatture e di convincere i rovi a fiorire, oppure una povera contadina ignorante, che conosce solo le virtù inebrianti delle erbe e delle piante di montagna? A chiederselo sono in tanti, in un remoto angolo dell’Italia del 1587. A inerpicarsi fino all’antichissima e oscura rocca di Triora, nell’entroterra ligure, sarà una spedizione organizzata dalla Repubblica di Genova, composta dal lucido e crudele Giulio Scribani, Commissario straordinario incaricato di debellare la stirpe delle streghe; da Juan Ferdinando Centurione, storpio e coltissimo, che con la sua logica sfiderà i vicari dell’Inquisizione; e dal giovane Niccolò, segretario e scrivano, che finirà per legarsi alla giovane strega nella vita come nella morte...

L'AUTORE:
Remo Guerrini, nato a Genova nel 1948, è giornalista da quasi quarant’anni. È stato direttore di Epoca, Il Giorno, Focus, Primo Piano e dell’edizione italiana di Selezione dal Reader’s Digest. Attualmente dirige il mensile Meridiani. Nei primi anni Ottanta è stato, con Andrea Santini, il primo italiano a pubblicare spy-story nella collana Segretissimo di Mondadori. È autore di numerosi romanzi, racconti gialli, thriller e libri di fantascienza, diversi dei quali tradotti in Francia e Germania.

Romano De Marco
A casa del diavolo
timeCRIME - Collana Nero italiano
Pagg. 208 - €9.90

IL LIBRO:
Un thriller mozzafiato che esplora le contraddizioni e gli abissi dell’uomo, con La casa del diavolo Romano De Marco si conferma voce originale e tagliente del panorama noir italiano. Giulio Terenzi è un trentenne ambizioso e un impenitente seduttore: ma proprio quando ogni cosa sembra andare per il meglio, la sua promettente carriera di bancario viene stroncata dall’improvviso trasferimento a Castrognano, un borgo sperduto tra i monti dell’Abruzzo dove si ritrova a gestire, da solo, la piccola filiale della sua banca. L’impatto con il paese si presenta a dir poco scoraggiante. Il vecchio direttore della filiale, Rinaldi, muore in un misterioso incidente stradale subito dopo aver passato le consegne al giovane collega; esaminando i depositi e i conti correnti della filiale, Terenzi nota poi delle gravi anomalie che fanno pensare a una truffa architettata ai danni della baronessa De Santis, una ricchissima ottuagenaria che vive nel palazzo situato di fronte alla banca. Col passare del tempo, gli eventi misteriosi si moltiplicano: strani simboli appaiono all’ingresso di abitazioni i cui proprietari sono scomparsi nel nulla; un bambino inizia a seguirlo come un’ombra, mostrandogli disegni che rappresentano allucinate scene di morte; si vocifera di strani rituali celebrati nei boschi, cui Terenzi non può e non vuole dar credito.

L'AUTORE:
Romano De Marco, classe 1965, è nato e vive a Ortona, in provincia di Chieti. Alla sua professione di chief security officer per un istituto di credito alterna l’attività di scrittore. Ha esordito nel 2009 nella collana Il Giallo Mondadori con il noir Ferro e fuoco – poi ripubblicato da Pendragon nel 2012. Nel 2010 un suo racconto è stato inserito nell’antologia digitale Natale in noir – accanto ai racconti, tra gli altri, di Sandrone Dazieri e Marco Vichi. Ha pubblicato inoltre il romanzo Milano a mano armata (Foschi, 2011) nella collana diretta da Eraldo Baldini. Dal 2011 è direttore artistico della rassegna Estate Letteraria che si svolge a Ortona.

lunedì 17 dicembre 2012

Giallista Magazine SPECIALE NATALE 2012

Buongiono amici!
Siamo orgogliosi di iniziare questa settimana che precede il Natale con il numero SPECIALE NATALE di dicembre de Il Giallista Magazine!
In questo numero troverete i nostri consigli di lettura da regalare... e regalarvi.
Titoli da mettere sotto l'albero, cercando di accontantare tutti i palati. Partendo dagli amati gialli, spaziando verso altri generi, come il fantasy e la narrativa.
Come sempre, oltre a nomi noti del panorama letterario internazionale, abbiamo dato ampio spazio anche ad autori emergenti.

Per scaricare gratuitamente il file pdf del magazine sui vostri smartphone e tablet - in modo da avere i consigli de "IL GIALLISTA" sempre a portata di click, anche offline - basta cliccare sul link sottostante, oppure inquadrare il codice QRcode con la fotocamera del vostro cellulare.

Augurandovi buona lettura, cogliamo l'occasione per porgerVi i nostri migliori e sinceri auguri di
BUON NATALE!

Il Giallista Magazine n.9 DICEMBRE 2012 SPECIALE NATALE.pdf

martedì 11 dicembre 2012

News: MAREE. PARTENZE E RIPARTENZE di Antonia Rusbello

Vi presentiamo l'opera d'esordio di Antonia Rusbello.
Buona lettura!

Titolo: Maree. Partenze e ripartenze
Autore: Antonia Rusbello
Editore: SBC Edizioni
ISBN: 8863472181
Pagine: 80
Prezzo: €11,00

IL LIBRO:
Una negligenza post operatoria cambia radicalmente la vita di una donna che è così costretta ad affrontare un lungo cammino di sofferenze sia fisiche che psicologiche. La protagonista, che si cela sotto lo pseudonimo di Antonia Rusbello, vede inoltre compromessa anche la sua vita affettiva divorziando dal marito Paolo. Ma alla fine, dopo anni di riabilitazione, decide di ritrovare se stessa compiendo un lungo viaggio in Estremo Oriente. Sarà così prima in Thailandia, quindi in Cambogia. Ne nascerà una donna completamente diversa, capace di vivere e amare di nuovo. Una storia che vuol essere un esempio e un incoraggiamento per tutte quelle donne che hanno superato una lunga malattia e si vedranno rappresentate in essa.

L'AUTORE:
Etta Russo è nata in provincia di Roma, dove risiede e, in seguito alle lauree in lettere moderne e in lingue (inglese, spagnolo, francese), ha insegnato inglese e geografia economica nelle scuole superiori per circa 29 anni.

lunedì 10 dicembre 2012

News: LE PAROLE DEI SENSI di Yuri Storai

Cari amici,
iniziamo la settimana presentandovi LE PAROLE DEI SENSI, una raccolta di poesie di Yuri Storai, edita da Zedda editore.

Titolo: Le parole dei sensi
Autore: Yuri Storai
Genere: Poesie
Editore: Zedda edizioni
Prezzo: €12,00
Pag.: 60
Isbn: 9788862117203

IL LIBRO:
Il libro (edito da ZEDDA Editore) e' una raccolta di 49 poesie intitolata LE PAROLE DEI SENSI appunto perche' dettata da tutti e 5 i sensi cercando di spingersi anche oltre, ovviamente gli argomenti trattati sono vari, dalle donne alla moto(harley una mia passione)ai viaggi introspettivi alla fisica quantistica, all'amore ecc. Dopo l'uscita del libro lo scorso anno, ho avuto la soddisfazione di presentarlo in primis col patrocinio del mio comune, poi con quello del comune di PRATO infine ho ottenuto il PATROCINIO della REGIONE TOSCANA. Per le presentazioni, ho composto le musiche con 3 chitarristi per accompagnare il READING, la cosa ha riscosso molto successo ed abbiamo fatto una mini Turne' in giro per PRATO e FIRENZE.

L'AUTORE:
YURI. STORAI nasce a PRATO nel '74, studia chimica(tuttora ne svolge la professione) pianoforte( circa settimo conservatorio) per puro divertimento, e' appassionat
o di vini (diplomato SOMMELIER) ha un brevetto da sub, infine una Harley Davidson con la quale ha girato mezza Europa. La passione per la scrittura e' sua compagna di sempre, e, date tutte le passioni interessi ecc, e' facile intuire che nel libro si trovino poesie di varia ispirazione e di argomenti molto variegati.

venerdì 7 dicembre 2012

News: "Il Mistero delle donne impiccate" di Stelvio Mestrovich

Cari lettori,
oggi vi presentiamo l'ultimo giallo di Stelvio Mestrovich, IL MISTERO DELLE DONNE IMPICCATE, edito da A.CAR Edizioni.

Titolo: Il mistero delle donne impiccate
Autore: Stelvio Mestrovich
Editore: A.CAR
Pag.: 152
Prezzo: €12,00
ISBN: 9788864900568

IL LIBRO:
Questo romanzo di Stelvio Mestrovich non vede protagonista né l'ispettore capo della Polizia di Stato Giangiorgio Tartini né il commissario della Polizia austriaca Clemens Pallavicin
i che risolse il caso de "Il mostro di Ebersdorf" (Acar edizioni, 2011), ma il Capitano dei Carabinieri Marco Mosetti, in forza al Comando Provinciale dell'Arma a Lucca, sito nel Cortile degli Svizzeri. Lucca, dunque, come sfondo della vicenda e non più Venezia e Vienna. Mosetti ha una sorella lesbica, che vive a Muggia, e una compagna di nome Emma che abita nella piana lucchese. Si distinguono nella sua squadra il tenente Sergio Croci, un simpaticissimo romagnolo, e il tenente Francesca Rosati di Poggio a Caiano. Lucca, con le sue viuzze medioevali, con le sue numerosissime chiese e con le magnificate mura, offre e accentua un misterioso caso che turba la sua tranquillità di città proverbialmente sana e schiva. Uno "spaccato" tutto toscano che invoglia alla lettura.

L'AUTORE:
Stelvio Mestrovich è nato a Zara il 20 giugno 1948 da genitori italiani. Da parte di padre, l'origine è russa. Attualmente vive a Lucca. Inizia con la Poesia e con la pubblicazione di due raccolte "Il mio ultimo chiarodiluna" e "Il Ponte-die Brucke", riportate in diverse antologie europee. Nel 2011, parte delle sue liriche, tradotte in albanese da Shpend Sollaku Noè, vengono pubblicate a Pogradec con il titolo "Puthja sipas mёnyrёs sё Gustav Klimtit" (copertina di Edlir Poda), grazie all'interessamento di Afroviti Gusho. Le poesie di Mestrovich, tradotte in tedesco da Renato Vecellio, sono state inserite per anni nella rivista viennese "LOG", patrocinata dall' UNESCO. Stelvio Mestrovich Wotninsky è uno scrittore che, dopo avere esordito nella narrativa con due romanzi in forma di diario "Suor Franziska" (che vinse il Premio Viareggio Giovani-Farabolina) e "Il diario di Lucida Mansi", si è dedicato al genere poliziesco con "Venezia rosso sangue" (Dario Flaccovio Editore), "Delitto in Casa Goldoni" (Carabba Editore) "La sindrome di Jaele" (Kimerik Edizioni), creando la figura dell'ispettore capo della Polizia di Stato Giangiorgio Tartini, e "Il mostro di Ebersdorf", pubblicato da Acar Milano (2011), dove cambiano scenario (da Venezia si passa a Vienna) e protagonista (il commissario Clemens Pallavicini prende il posto di Tartini). Stelvio Mestrovich è anche un musicofilo del tardo barocco, con particolare conoscenza della vita e delle opere di Antonio Salieri (grazie alla sua tenacia, nel 2000, è stata posta a Vienna una lapide commemorativa sulla facciata della casa in Goettweihergasse n. 1, in cui il compositore legnaghese visse per oltre 30 anni, e a Lucca è stata intitolata una strada ad Antonio Salieri), Andrea Luca Luchesi, Pietro Alessandro Guglielmi, Baldassare Galuppi. E' merito suo se oggi il Ridotto del Teatro "G.Verdi" di Trieste è intitolato al direttore d'orchestra e compositore Victor de Sabata. Relativamente alla Musica, Mestrovich ha pubblicato "Appunti di archeologia musicale" (Pagnini e Martinelli, Firenze), "Anton Diabelli, un genio tranquillo", "W.Mozart, il Cagliostro della Musica" (Edizioni Portaparole, Roma), con traduzione e pubblicazione in francese, "Vita e opere dei compositori dimenticati dal 1600 al 1900" (Carabba Editore). Quest'ultimo libro è stato favorevolmente accolto nelle varie presentazioni ai conservatori musicali, tra i quali il "Vincenzo Bellini" di Palermo.

giovedì 6 dicembre 2012

Intervista: ANGELA PARISE

Cari amici,
oggi è ospite del nostro blog Angela Parise, autrice di tre romanzi che abbiamo presentato su "Il Giallista" a questo Link

1) Cosa significa per lei scrivere?
Scrivere è dare una parte di sé stessi al pubblico. Una delle cose più belle nel pubblicare un romanzo è che chiunque lo legga, conosce una parte di chi lo ha scritto.

2)Quali sono i suoi autori preferiti? E che genere letterario predilige?
Generalmente sono una "tuttologa". Leggo molti generi e mi appassiono a molte cose dal grande classico, alla narrativa, al thriller. Ultimamente sto scoprendo le grandi saghe famigliari. Tra i miei autori preferiti, Sveva Casati Modignani tra gli attuali e Thomas Mann andando nella storia della letteratura.

3)Come nascono i suoi romanzi?
Solitamente parto da esperienze di vita mie personali e le traduco in trame da romanzo. Effettivamente, chi mi conosce bene, mi rtitrova in ognuno dei miei libri.

4)A che tipo di lettori sono indirizzate le sue opere?
Non ne ho uno in particolare. La narrativa si rivolge ad un range molto ampio: dall'adolescente alla persona più matura.

5)Può darci qualche anticipazione sul suo prossimo lavoro letterario?
Il mio quarto romanzo, ancora inedito, sempre di narrativa, si occupa del rapporto tra un padre ed una figlia piccola. una cosa un po' particolare.

Grazie per la disponibilità, Angela, e a presto!

L'autore:
Angela Parise nasce a Genova nel 1982. Attualmente vive ad Acqui Terme, in provincia di Alessandria dove lavora come impiegata dopo aver lavorato diverso tempo nel settore crocieristico, è sposata e mamma. Al suo attivo le tre pubblicazioni con l'editore sardo Davide Zedda e "La Riflessione". Il suo quarto romanzo è attualmente in lavorazione. Il suo sito internet è http://angelaparise.jimdo.com

sabato 1 dicembre 2012

Novità Polillo Editore!

Cari amici,
eccovi le ultime uscite Polillo editore, prima di Natale. Un'antologia che raccoglie racconti firmati da grandi maestri del giallo classico, come Dickson Carr e Ellery Queen, e due romanzi della collana "I Mastini".
Titoli che gli amanti del giallo non possono farsi sfuggire!
Autori Vari
DELITTI IMPOSSIBILI
“I bassotti” n. 125
Pagine: 320
Prezzo: € 15,40
ISBN: 978-88-8154-425-7
Nelle librerie da giovedì 29 novembre 2012

IL LIBRO:
È impossibile! Quante volte, leggendo i mystery dell’età d’oro del giallo, ci siamo imbattuti in questa espressione riferita a un delitto commesso in una circostanza particolarmente strana. Ma cos’è l’impossibile? Ovvio, ciò che la mente umana non può concepire, accettare come vero. E quindi, nel caso delle modalità di un omicidio, qualcosa che la ragione tende a escludere. L’assassinio commesso in una stanza chiusa a chiave dall’interno, per esempio, o, come in alcuni dei racconti contenuti in questa raccolta, quello perpetrato ai danni di una persona che si trova da sola in fondo al mare o in una funivia sospesa nel cielo. E che dire quando la vittima viene colpita esattamente al cuore in un luogo totalmente buio, dove non ci sono oggetti di fortuna quali torce, accendini o fiammiferi per fare luce? E come spiegare le orme in un campo di neve che svaniscono nel nulla, o il prezioso testamento che scompare in una stanza da dove nessuno può averlo portato via e che è stata setacciata palmo a palmo dalla polizia? E ancora… Ma non serve proseguire: è impossibile! Come chiunque esclamerà leggendo i nove racconti scritti da altrettanti autori negli anni che vanno dal 1929 al 1954, quando il delitto non era mai banale.

Gli autori e i racconti contenuti nell’antologia:
Fredric Brown, Il macellaio sghignazzante (1948, The Laughing Butcher)
John Dickson Carr, Il gentiluomo di Parigi (1950, The Gentleman from Paris)
Joseph Commings, Sotto il mare (1953, Bones for Davy Jones)
Marten Cumberland, Il diario della morte (1929, The Diary of Death)
Peter Godfrey, Delitto in funivia (1979, The Flung-Back Lid)
Ellery Queen, Nella casa delle tenebre (1935, The Adventure of the House of Darkness)
Craig Rice, Gli spezzasti il cuore (1950, His Heart Could Break)
Forrest Rosaire, La boccia avvelenata (1939, The Poisoned Bowl)
Hake Talbot, Al di là (1940, The Other Side)

Ross Macdonald
IL RAGAZZO SENZA STORIA
“I Mastini” n. 13
Pagine: 272
Prezzo: € 14,90
ISBN: 978-88-8154-415-8
Traduzione di Giovanni Viganò
Nelle librerie da giovedì 22 novembre 2012

IL LIBRO:
Questo romanzo del 1959, una rivisitazione in chiave moderna della tragedia greca a detta dello stesso autore, fu di cardinale importanza per il genere poliziesco e per la carriera di Macdonald che lo considerava il suo preferito. Sono trascorsi vent’anni da quando Anthony Galton, giovane rampollo di una ricchissima famiglia californiana, si è dileguato con la novella sposa invisa ai genitori e con parecchie migliaia di dollari sottratti dalla casa paterna. Ora l’anziana madre, vedova e malata, è fermamente intenzionata a rivedere il suo “figliol prodigo” e, tramite l’avvocato di famiglia, ingaggia il detective privato Lew Archer per rintracciarlo. Questi sa bene che le speranze di ritrovare l’uomo sono pressoché nulle, tanto più che analoghe ricerche erano già state condotte anni prima senza alcun risultato, ma in fondo si tratta solo di compiacere una vecchia signora che vuole morire in pace con la coscienza e di guadagnare un po’ di soldi facili. Il detective dovrà però ricredersi quando, seguendo le tracce di Anthony, s’imbatterà in uno scheletro senza testa, in un ragazzo che sostiene di essere il figlio dell’uomo scomparso e in uno strano omicidio. Sulla New York Times Book Review il critico e scrittore Anthony Boucher definì il romanzo “emozionante, magistralmente costruito e scritto con classe, sensibilità e compassione”

L'AUTORE:
Ross Macdonald (1915-1983), pseudonimo di Kenneth Millar, nacque a Los Gatos, in California, ma crebbe in Canada. Dopo la laurea e il servizio in marina durante la guerra, nel 1944 esordì nella narrativa gialla con The Dark Tunnel (Il tunnel), il primo di quattro romanzi firmati col suo vero nome. Quando si rese conto che i suoi libri potevano essere confusi con quelli della moglie Margaret Millar, a sua volta giallista in ascesa, prese uno pseudonimo. Nel quinto mystery, The Moving Target (Bersaglio mobile), introdusse il detective Lew Archer che, tranne in due casi, comparirà in tutto il resto della sua produzione e sarà impersonato sullo schermo da Paul Newman in Detective’s Story e in Detective Harper: acqua alla gola. Oltre a The Galton Case (1959, Il ragazzo senza storia), il cui film è in lavorazione da Warner Bros., i suoi romanzi più celebri sono The Drowning Pool (1950, Il vortice), The Chill (1964, Il delitto non invecchia), The Far Side of the Dollar (1964, Il passato si sconta sempre – I Mastini n. 4), vincitore del premio della Crime Writers’ Association per il miglior libro, e The Blue Hammer (1976, Lew Archer e il brivido blu), l’ultimo. Pur richiamandosi alla lezione di Chandler e Hammett, i due grandi maestri dell’hardboiled, Macdonald è considerato superiore a entrambi da una parte della critica per aver dato al romanzo poliziesco, come scrisse lui stesso, “una serietà e una complessità di stile e di trama che in passato non aveva”.

Henry Kane
UNA NOTTE DI NATALE A NEW YORK
“I Mastini” n. 14
Pagine: 192
Prezzo: € 14,40
ISBN: 978-88-8154-426-4
Traduzione di Giovanni Viganò
Nelle librerie da giovedì 6 dicembre 2012

IL LIBRO:
Peter Chambers, l’investigatore privato con un debole (ricambiato) per le belle donne già conosciuto in Una rossa e quattro dentisti morti (I Mastini n. 7) non può resistere alla richiesta della sua affascinante collega Gene Tiny di occuparsi di una piccola faccenda per lei. La detective era stata assunta dal gangster Barney Bernandino perché gli procurasse un misterioso incontro “d’affari” con Sheldon Talbot, uno scienziato che si supponeva fosse morto tempo prima in un incidente e che invece vive sotto falso nome. Ma la vigilia di Natale, subito prima di quell’appuntamento, Gene Tiny è stata arrestata per guida in stato d’ebbrezza e ora si è rivolta a Chambers affinché mantenga i contatti con i due uomini fino all’udienza per il suo rilascio. In fondo si tratta di un incarico poco impegnativo, ben remunerato e da sbrigare in poche ore, se non che… Non appena l’investigatore mette piede nell’appartamento dello scienziato e scopre che il finto morto stavolta è morto per davvero, si trova implicato in una vicenda che ruota intorno ad antichi gioielli rubati e vede coinvolti alcuni gangster e un manipolo di bellezze attratte – chi più chi meno – dal nostro eroe. Un divertente e movimentato Natale a New York in un hardboiled del 1951.

L'AUTORE:
Henry Kane (1908-1988), nato a New York, svolse per alcuni anni la professione di avvocato prima di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. L’esordio avvenne nel 1947 con A Halo for Nobody (intitolato anche Martinis and Murder) nel quale fece la sua prima apparizione il suo personaggio per eccellenza, l’investigatore privato Peter Chambers che sarebbe comparso in ventotto romanzi e in alcuni racconti. La produzione di Kane fu molto copiosa, una sessantina di opere, alcune delle quali firmate con diversi pseudonimi (Anthony McCall, Kenneth R. McKay, Mario J. Sigola e Katharine Stapleton), e numerosissimi racconti pubblicati su vari periodici tra i quali Esquire, Redbook, Saturday Evening Post, Cosmopolitan. Grande appassionato ed esperto di jazz, nel 1962 diede alle stampe How to Write a Song, un volume di interviste a celebri protagonisti del mondo musicale come Duke Ellington, Hoagy Carmichael, Johnny Mercer, Dorothy Fields, Noël Coward. Per la televisione Kane scrisse la sceneggiatura di alcuni episodi di The Alfred Hitchcock Hour, mentre per il grande schermo curò la riduzione di due romanzi della serie dell’87° Distretto di Ed McBain. Una notte di Natale a New York (A Corpse for Christmas) fu pubblicato originariamente nel 1951.