Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano




sabato 24 dicembre 2011

Auguri!!!

Fedelissimi amici e lettori,
lo staff de "Il Giallista" vi fa i migliori auguri di
BUON NATALE




A presto!

martedì 20 dicembre 2011

TimeCrime - il nuovo marchio dedicato al giallo della Fanucci Editore

Carissimi amici,
per noi amanti del mistero, il nuovo anno inizierà benissimo, anzi, in giallo! Siamo lieti di annunciarvi, infatti, che da gennaio 2012 una grande novità arricchirà il panorama letterario del giallo italiano. Il 5 gennaio arriverà nelle librerie TimeCrime, il nuovo marchio editoriale nato come una costola della più grande e già affermata casa editrice romana, Fanucci Editore. Grazie a questo novità, la nostra sete di misteri, intrighi e indagini serrate sarà appagata. Questo marchio è rivolto ai lettori che amano il thriller in tutte le sue forme, dallo storico allo psicologico, dal noir alla spy-story, dal suspence al mystery, dal poliziesco alla detective-story, dal giallo all’hard-boiled, il nuovo marchio si pone come obiettivo quello di pubblicare trenta novità all’anno e di conquistare una quota di mercato rilevante già nel 2012. Ma c'è un'altra novità: il prezzo! I libri marchiati TimeCrime, infatti, saranno volumi rilegati con sovracoperta al prezzo di soli euro 7,70.
TimeCrime proporrà autori principalmente inglesi, americani, australiani e italiani senza precludersi incursioni negli altri paesi, dalla Francia alla Spagna fino ai paesi dell’America del Sud. Cercherà di pubblicare titoli e/o autori inediti, anche in anteprima mondiale, e(ri)proporrà anche romanzi cult ormai introvabili che appartengono al passato e che hanno fatto scuola. E così, per gli autori italiani, seguirà il filo conduttore della “località”, storie fortemente caratterizzate dal territorio in cui si svolgono, nella tradizione di Camilleri e Carlotto.
Ma adesso, diamo una sguardo alle prime uscite. TimeCrime farà il suo ingresso con titoli firmati da grandi autori del crimine, che sarà impossibile farsi scappare. Si tratta di:

In difesa di Jacob di William Landay
Pagine 400 - 7,70 euro
in libreria dal 6 gennaio 2012
In anteprima mondiale, arriva in Italia l’attesissimo crime di William Landay. In corso di traduzione in 13 paesi, In difesa di Jacob è un thriller che tiene col fiato sospeso e insieme una straordinaria radiografia dei rapporti familiari; uno specchio feroce in cui realtà e giustizia si mostrano finalmente intere, nude, e legate da una linea di confine tanto sottile da sembrare immaginaria.

Andy Barber, da più di vent’anni braccio destro del procuratore distrettuale, è un uomo rispettato, un marito e un padre devoto, e ha davanti a sé una carriera sicura. Sa bene cosa può nascondere la vita di una persona, quali colpe possono essere taciute, ma la sua è un’esistenza serena e l’amore per sua moglie e suo figlio non ha limiti. Tutto sembra andare per il verso giusto per lui e la sua famiglia.
Ma certe convinzioni a volte sono esposte ai capricci del destino o alle conseguenze di piccoli gesti. Così, un giorno, quasi per caso, piomba su di loro un’accusa inaudita: il figlio di Andy, Jacob, poco più che un bambino, viene indagato per omicidio. Un suo compagno di classe è stato accoltellato nel parco poco prima dell’inizio delle lezioni. Il ragazzo proclama la propria innocenza e Andy gli crede. Ma c’è qualcosa che non torna, l’impianto accusatorio è dannatamente convincente: e se qualcosa fosse sfuggito all’attenzione di Andy? E se i quattordici anni di vita del figlio non fossero sufficienti per capire chi è realmente? E se Jacob, suo figlio, fosse alla fine un assassino?

L’ombra della verità di Karin Slaughter
Traduzione di Raffaella De Dominicis
Pagine 512
7,70 euro
in libreria dal 6 gennaio 2012

Acclamata come una delle più talentuose autrici di crime, Karin Slaughter ha al suo attivo 25 milioni di copie vendute nel mondo e traduzioni in trenta lingue. Prima nelle classifiche di paesi come Gran Bretagna e Germania, la regina del thriller americano torna con un romanzo che tiene con il fiato sospeso, intrecciando le fila di una trama piena di colpi di scena e svolte sorprendenti che conducono il lettore, una pagina dopo l’altra, verso un finale sconvolgente.

Quando l’agente Michael Ormewood, del dipartimento di polizia di Atlanta, viene chiamato in un quartiere popolare di Atlanta, si trova di fronte ad un omicidio brutale: Aleesha Monroe giace in un lago di sangue, il corpo orribilmente mutilato. Ora dopo ora, appare evidente che l’omicidio della donna non è tuttavia destinato a rimanere isolato: poco dopo, il cadavere mutilato della vicina di casa di Michael, Cynthia Barrett, viene trovato nel cortile posteriore della sua villetta. Ormewood si trova costretto a collaborare con l’agente del Georgia Bureau of Investigation Will Trent, un uomo che detesta, perché l’omicidio sembra avere parecchie somiglianze con altri due crimini verificatisi nello Stato. Eppure, qualcosa non torna: tra i diversi casi ci sono delle incongruenze, dei dettagli che aprono la strada a ipotesi investigative diverse. Forse non si è in presenza di un unico serial killer, forse il mistero celato dietro la morte delle due donne è inestricabilmente legato a un passato che rifiuta di essere sepolto…

Karin Slaughter è nata in Georgia nel 1971, è autrice di best seller internazionali, tra cui la serie Grant County. Vive ad Atlanta, dove divide il suo tempo tra la cucina e la scrittura. Fa parte del comitato a supporto delle biblioteche pubbliche dello stato della Georgia per cui organizza spesso campagne di raccolta fondi. L’ombra della verità è il primo romanzo di una serie che ha come protagonista Will Trent.

Venti corpi nella neve di Giuliano Pasini

Il commissario Serra indaga a Case Rosse
Pagine 348 - 7,70 euro
in libreria dal 6 gennaio 2012
Nel romanzo che inaugura le avventure investigative del commissario Roberto Serra il vero protagonista collettivo è Case Rosse, un paese dell’Appenino Emiliano nel cui passato si celano i moventi di un misterioso triplice omicidio avvenuto nel Capodanno del 1995. Dopo una fortunata esperienza di pubblicazione in rete nell’ambito di un prestigioso torneo letterario, Giuliano Pasini esordisce con un “giallo italiano”, animato da personaggi forti e intriso di storia, quella sanguinosa della Seconda Guerra Mondiale.

Case Rosse, minuscolo borgo nell’Appennino tosco-emiliano, ha un primato: è la sede del commissariato più piccolo d’Italia, diretto da Roberto Serra – che viene da Roma ed è considerato uno de fòra – con l’aiuto dell’agente Manzini. Non succede mai nulla se non qualche rissa tra ubriachi il sabato sera. Ma la notte del Capodanno del 1995 una telefonata sveglia Manzini in piena notte. Ci sono tre cadaveri al Prà grand, uccisi senza pietà. I due poliziotti accorrono sul luogo del delitto e vi trovano il sindaco del paese e alcuni curiosi che hanno compromesso irrimediabilmente la scena del crimine. Uno spettacolo raccapricciante si presenta ai loro occhi: un uomo, una donna e una bambina sono stati colpiti a morte da distanza ravvicinata con un fucile. È un’esecuzione, senza alcun dubbio. Ma non ci sono schizzi di sangue intorno alle vittime e la loro posizione non combacia con la traiettoria degli spari. A chi appartengono questi corpi così straziati che chiedono giustizia? Chi ha violato la pace di quel piccolo paese perso tra le montagne, e per quale motivo?

Giuliano Pasini è nato 37 anni fa nel cuore dell’Appennino emiliano. Sposato, vive a Treviso, ed è un professionista della comunicazione d’impresa. Si interessa di musica, cinema, enogastronomia, ed è responsabile della sezione thriller del portale www.i-libri.com. Venti corpi nella neve è il suo primo romanzo.


Potrete tenervi informati sulle prossume uscite di TimeCrime su
Sito web: www.timecrime.it
facebook: http://www.facebook.com/pages/TimeCRIME/174614952636641
Twitter: https://twitter.com/#!/Time_Crime

domenica 18 dicembre 2011

Libri consigliati per Natale da "IL GIALLISTA"

Carissimi amici e lettori,
innanziutto vogliamo ringraziarvi per il sostegno e l'affetto che ci avete dimostrato. Ormai siete in tanti a seguirci e a segnalarci i vostri gusti e pareri.
Siamo diventati una grande famiglia!
Con l'arrivo delle vacanze natalizie e, in occasione delle corse ai regali, siamo lieti di stilare la "Lista dei libri consigliati da IL GIALLISTA per Natale".
Nel nostro pacco natalizio troverete autori noti, ma anche scrittori emergenti, alla loro prima opera. Inoltre, allargando i nostri orizzonti, abbiamo deciso di affiancare la segnalazione dei migliori gialli, con opere di genere letterario diverso.
Basterà cliccare sulle immagini delle copertine e potrete leggere la scheda e la recensione del libro.
Vi auguriamo buona lettura e correte in libreria!

Come sei bella stasera di Carlene Thompson

Entrando nel vivo delle festività natalizie, oggi vi parliamo di un giallo ambientato proprio in questo poeriodo, dove il Natale ne fa da sfondo.
Si tratta di "Come sei bella stasera" il secondo libro tradotto in Italia di Carlene Thompson, edito da marcos y marcos.
Ancora una volta, quando si ha tra le mani un libro della Thompson, non si può fare a meno di non lasciarsi trasportare dagli eventi del protagonista, immergendosi completamente all'interno della vicenda. Tutto questo accade grazie al modo egregio di come l'autrice descrive luoghi e fatti, dei ritratti psicologici dei personaggi e dalla buona traduzione italiana del testo.
Come di consueto, la protagonista è una giovane donna, e non manca un affettuoso animale domestico (in questo caso una femmina di meticcio di nome Scarlett) che accompagnerà i personaggi sino alla scoperta della verità.
Il libro, grazie allo stile narrativo impeccabile della Thompson, è sempre scorrevole, veloce e invoglia il lettore a continuare a leggere.
Per quanto riguarda l'intreccio, la trama è avvincente e stuzzica la curiosità del lettore, anche se i più esperti e smaliziati, non avranno difficoltà a scoprire l'identità dell'assassino. Nonostante ciò, il finale, dal timbro cinematografico, è ben costruito e non deluderà il lettore.
"Come sei bella stasera" è un ottimo libro d'evasione, da leggere durante le festività natalizie, accanto al tepore di un camino, al chiarore delle luci dell'albero di Natale e al profumo di mandarini e frutta secca, che inebriano gli ambienti familiari durante i giorni di festa, tanto cari alla grande Carlene Thompson.
Buona lettura!

Il libro:
La vita di Deborah scorre tranquilla: bella casa con giardino, due gemelli vivaci a cui badare. Unica ombra: negli ultimi tempi il marito, Steve, è visibilmente tormentato e non vuole saperne di confidarsi con lei. È sempre stato un tipo riservato, ma mai così chiuso e scostante.
All’improvviso, pochi giorni prima di Natale, Steve scompare.
Deborah interpella gli amici, chiama la polizia. Si rende conto di non sapere molte cose, sull’uomo che le viveva accanto. Di giorno in giorno, emergono elementi nuovi, sempre più inquietanti.
Deborah è sconvolta. Chi si nascondeva in realtà dietro quell’uomo serio, stimato professionista? Un maniaco, un serial killer? O un uomo minacciato ingiustamente, in pericolo di vita? Qualcuno telefona con voce alterata nel cuore della notte, un uomo incappucciato spaventa a morte la figlia, Kimberly.
Una donna muore strangolata a pochi isolati di distanza. La polizia sospetta che il colpevole sia Steve. Deborah si rifiuta di crederlo, ma deve difendere i bambini, se stessa… In un crescendo dicolpi di scena, che la porteranno a dubitare di tutto e di tutti, scaverà a fondo nel passato del marito, fino a scontrarsi con l’atroce verità.
Un thriller psicologico perfettamente congegnato, che ti stringe pian piano nella rete e ti incolla alle pagine fino all’ultima riga.

giovedì 15 dicembre 2011

Novità Gargoyle editore per Natale!

Carissimi amici,
oggi vi presentiamo due volumi della casa editrice Gargoyle. Si tratta di Hollywood Detective di Loren D. Estleman e, in occasione festività natalizie, Natale in Holmes, un'antologia di racconti firmata da maestri del giallo, come Anne Perry, Loren D. Estleman ed altri.
Come sempre per la Gargoyle, la veste grafica è accattivante e i titoli che ci propongono escono dalle penne di grandi autori.
Intanto Vi postiamo le schede dei due volumi e presto le recensioni.
Buona lettura!

Hollywood Detective di Loren D. Estleman
Gargoyle
collana “Extra”
pp. 208
euro 16,50
EAN 978-88-89541-807

Il Libro:
Valentino, archivista cinematografico presso l’università della California, è in procinto di rilevare “l’Oracle”, una vecchia sala degli anni Venti. Durante la visita all’immobile, s’imbatte in quella che sembra essere l’unica copia sopravvissuta della versione integrale di Rapacità di Erich von Stroheim, uno dei più celebri “film perduti” della storia di Hollywood. Valentino fiuta l’affare, ma le cose si complicano con il ritrovamento di uno scheletro all’interno dello stabile che rende inevitabile l’intervento della Polizia. C’è il pericolo che le vecchie bobine vengano sequestrate e usate come prova compromettendone l’integrità. Atterrito dall’eventualità, Valentino ottiene una proroga di tre giorni che dovrebbero servire per copiarle, tempo assolutamente insufficiente per l’immane lavoro. Stando così le cose, decide che l’unica cosa da fare è indagare per conto suo sul delitto e di trovare l’assassino entro il tempo fissato…
Pubblicato nel 2008, Frames è il primo romanzo di Estleman con protagonista l’archivista Valentino – investigatore dilettante apparso già in dieci racconti pubblicati dall’“Ellery Queen Mystery Magazine”. Arricchito da affascinanti dettagli riguardanti il Cinema muto e da informazioni tecniche sulla conservazione delle vecchie pellicole come quella dei cinque stadi della decomposizione del nitrato d’argento utilizzato per impressionare la pellicola, Hollywood Detective è uno scoppiettante giallo, delizia per i cinefili da un lato e per gli amanti del mystery dall’altro.

Un noir semplicemente perfetto. Dialoghi brillanti, buone caratterizzazioni, quel giusto mix d’azione e di commedia, Hollywood Detective ha qualcosa a sua volta del film perduto e recuperato dopo un lungo oblio.
DIEGO GABUTTI – “ITALIAOGGI”

UN NATALE IN HOLMES di Anne Perry, Loren D. Estleman e altri
Gargoyle
pp. 321
euro 16.00
traduzione Bernardo Cicchetti
EAN 9 788889541630

Il Libro:
Holmes mi chiese il significato dell’ultimo scambio di battute. Ero stupefatto. «Sicuramente conoscete “Il Canto di Natale” di Charles Dickens! Tutti gli scolari inglesi vengono costretti a leggere la storia ogni Dicembre». «Ero uno scolaro anomalo, e non ho la più pallida idea di quello a cui vi riferite». In breve, nella carrozza sulla via di ritorno a Baker Street, riassunsi la più inglese delle storie di Natale e la sua indimenticabile galleria di personaggi: Ebenezer Scrooge, l’avaro banchiere che odiava le feste; Bob Cratchit, il suo impiegato infinitamente paziente; l’adorabile figlio minore storpio di Cratchit, Tiny Tim; e i tre spettri che fecero visita a Scrooge e lo spinsero a convertirsi all’amore e al perdono. Holmes ascoltò con vivo interesse. […] «Se voi e io stanotte non staremo attenti, Watson, il vostro Signor Dickens potrebbe anche essere involontario complice di un omicidio».
(Dal racconto “L’avventura dei tre spettri” di Loren D. Estleman).

Il mancato omicidio di un anziano e facoltoso Colonnello per mezzo di un’enorme e pesantissima campana le cui corde si sono improvvisamente allentate, il furto di uno splendido smeraldo accuratamente riposto nella credenza del salotto di un’accogliente magione, la fastidiosa apparizione di tre spettri ai danni di un ambizioso banchiere, l’indagine attorno all’assassinio di un vecchio Conte italiano, questi e altri ancora i casi che Sherlock Holmes è chiamato a risolvere, assieme al fido Watson, nei giorni di Natale.
Le vicende narrate nella raccolta avvincono il lettore per le trame ben architettate, le atmosfere deliziosamente retrò e per la forza dei personaggi, mentre l’atmosfera natalizia aleggia stuzzicante ma mai invadente.
Vera delizia per tutti gli amanti della riscrittura di qualità, l’antologia Un Natale in Holmes – pubblicata per la prima volta in Italia – raccoglie quattordici short stories scritte dai più conosciuti autori del genere, da Anne Perry a Loren D. Estleman, da Jon L. Breen a Carole Nelson Douglas, da J. N. Williamson a Reginald Hill.

martedì 13 dicembre 2011

Il primo caso del detective Depardieu di Paolo Bartolozzi

"Il primo caso del detective Depardieu" è il primo romanzo giallo dello scrittore toscano Paolo Bartolozzi, ambientato nella Parigi degli anni '70. Il libro è edito dalla Arduino Sacco Editore ed è un giallo di impianto classico. La lettura, grazie allo stile narrativo scorrevole, è veloce e piacevole. Inoltre, nonostante l'autore abbia fornito numerosi indizi lungo il percorso, il finale risulta inaspettato, sorprendendo il lettore.
Il giallo di Bartolozzi è un giallo soft, un giallo dove non vi è violenza, serial killer o spargimento di sangue; siamo di fronte ad un mistery classico, che allieterà per alcune ore il lettore. Da segnalare, anche le descrizioni di luoghi e personaggi.
Complimenti a Paolo Bartolozzi!

Il libro:
Si tratta di un racconto “giallo”, ambientato a Parigi alla fine degli anni “70. Il protagonista è Gaston Depardieu, un giovane poco più che trentenne, che, per caso, diventa titolare di un’agenzia d’investigazioni.
Il primo caso che si trova a dover risolvere è un furto compiuto nell’abitazione di un ricco notaio parigino, i cui possibili colpevoli appaiono circoscritti al ristretto numero di familiari: sei (i genitori e quattro figli). Successivamente al furto, ma in qualche modo ricollegabili ad esso, avvengono altri episodi: uno dei figli subisce un ricatto e una figlia fugge di casa.
La trama si svolge in parte a Parigi e in parte nel territorio francese di St Martin, nei Caraibi e nel racconto ho avuto modo di inserire alcune mie passioni: per la vela, per gli animali e per viaggi, di cui ho scritto sulla base di esperienze personali dirette.
Al lettore non viene taciuto alcun particolare che il detective scopre, e quindi è messo sullo stesso piano delle sue conoscenze ma il finale sorprenderà con una svolta inattesa.
Inoltre, al lettore, sono forniti più di un ulteriore indizio di tipo “letterario”, non legato strettamente alla trama.


L'autore:
Nasce nel 1953 a Monsummano Terme, nella campagna toscana, dove ha vissuto fino al compimento degli studi universitari. Poi, per motivi di lavoro, si trasferisce a Ivrea in provincia di Torino, dove vive tuttora. Durante la sua carriera ha insegnato, fatto il dirigente industriale e infine il consulente aziendale, viaggiando e vivendo all’estero per molti anni, principalmente in Centro e Sud America, Africa e Francia.
Sposato e con una figlia, da qualche anno si dedica ai suoi hobby preferiti tra i quali scrivere.
Sito: https://sites.google.com/site/bartolozzipaolo/

giovedì 8 dicembre 2011

Una dea bendata di Toni Carli

"Una dea bendata" edito da Polistampa di Firenze, è il libro autobiografico di Toni Carli.
In questo libro, l'autore racconta una vicenda giudiziaria in cui si trova coinvolto in prima persona. Una vicenda molto delicata e seria che colpisce il protagonista all'improvviso. Si tratta dell'accusa di violenza su minori. Lo Stile narrativo del racconto è quasi poetico, e la lettura è fluida e piacevole, nonostante il tema trattato. L'autore riesce a trasmettere al lettore le sensazioni del protagonista, dalla pace e tranquillità, percepite prima "dell'incidente" all'angoscia e rabbia, che ne subentrano nella seconda parte. Parte dove il protagonista affronterà le indagini e il processo. Nonostante la storia sia molto forte, inquietante e, come quasi sempre quando si tratta della realtà, assurda, Carli la descrive in modo leggero, con umanità, prestando molta attenzione a personaggi e luoghi, descritti in modo accurato.
Un libro che fa riflettere e che merita di essere letto!

Il libro:
A 28 anni il protagonista di questa storia è vittima di un incidente stradale che lo costringe su una sedia a rotelle. Ma non è di questo che si occupa il racconto. Il destino gli riserverà un trattamento ancor più crudele, trascinandolo in un'avventura giudiziaria balorda e indimenticabile. Sullo sfondo del paesaggio toscano, nella quiete di un paesino tra le colline senesi, la vita di un comune cittadino si trasforma in incubo. Le accuse a suo carico sono pesantissime: vanno dallo spaccio di droga alla violenza sessuale su minori. Una giustizia composta da un'umanità sociologicamente scarsa, poliziotti privi di onestà, questurini incompetenti, fanno saltare codici morali e correttezza di comportamenti. "Io non so dove vanno le persone quando muoiono, ma credo che per questo tipo di gente le porte dell'inferno dovrebbero rimanere sempre aperte".

L'autore:
Toni Carli nasce a Tripoli, il 21 gennaio del 1958; all'età di tre anni torna in Italia con la famiglia per trascorrere i successivi vent’anni a Fiume Veneto. Diplomatosi all’Istituto Tecnico per Geometri di Pordenone, decide di trasferirsi in Toscana. Nel verde delle colline senesi concretizza il sogno di vivere in campagna, lavorando la terra in piccole realtà comunitarie. Costretto dal 1986 su una sedia a rotelle, si dedica allo studio del pianoforte e di altri strumenti; attualmente svolge la propria attività lavorativa presso una scuola di musica di fama internazionale. È autore del romanzo autobiografico Tanto per rimanere uguali (Polistampa, 2003), imperniato sulla sua disabilità e giunto alla seconda edizione, e di Una dea bendata (Mauro Pagliai, 2009). Ha scritto testi per l’infanzia e per il teatro e ha curato la regia di uno spettacolo multimediale dedicato a Chet Baker.