Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano





giovedì 25 agosto 2011

I tre corni da caccia - Mary Fitt - Polillo editore

Non potevamo tornare dalle vacanze senza aver letto un “Bassotto” della nostra cara, e amata, Polillo editore e oggi, infatti, vi presentiamo de “I Tra corni da caccia” di Mary Fitt, I Bassotti n.99.
Questo romanzo non è inedito in Italia, ma fu pubblicato nel 1937 in una edizione ridotta con il titolo “Le Tre Fanfare”. Come potevasi aspettare da una scrittrice come la Fitt, questo giallo è scoppiettante, divertente e intrigante. Nonostante sia stato scritto durante l’età d’oro del giallo, quest’opera, oltre ad essere un classico del genere, è qualcosa in più. La scrittrice si concentra molto sulle descrizioni e costruzione dei personaggi (ve ne sono per tutti i gusti), e sull’intreccio narrativo. Non mancano i colpi di scena e le false piste che divertiranno sicuramente il lettore. La soluzione non è semplice e vi darà del filo da torcere (come nella migliore tradizione del mistery).
La storia si svolge in Francia, a metà settembre, e il protagonista/detective dilettante è il Colonnello inglese Anderson, ospite di Lucille De Sorbon, a La Chapelle.
Anderson, in risposta alla sua gentilezza verso la giovane nipote Magherite durante il suo soggiorno in Inghilterra (dove si è innamorata del figlio del colonnello) viene invitato da Lucille De Sorbon a prendere il tè dai suoi parenti i De Beaumois. Sarà proprio in questa occasione che vi scapperà il morto, anzi, i morti! I due fratelli De Beaumois, infatti, moriranno entrambi nello stesso momento durante un’esibizione con il corno. Soltanto che uno sarà ritrovato nella sua stanza, chiusa a chiave dall’interno, mentre il Marchese Francois De La Frelonnerie morirà di fronte al suo pubblico. Le morti appaiono, a prima vista, accidentali, data l’età avanzata delle vittime. Ma qualcuno sospetta dell’altro, e il caro colonnello sarà costretto a rimandare il suo ritorno in Inghilterra per svelare la verità che si cela dietro queste morti misteriose.
Ancora una volta, la Polillo editore ha fatto centro e non possiamo che consigliarvi la lettura di questo intrigante giallo. Sarà una lettura veloce, allegra e che vi terrà incollati alle pagine fino alla fine.
Da segnalare anche l’interessante lettura della nota biografica dell’autrice, in fondo al volume.
Buona lettura!

Mary Fitt
I TRE CORNI DA CACCIA

“I bassotti” n. 99
Pagine: 288
Prezzo: € 13,90
ISBN: 978-88-8154-381-6
Traduzione di Marisa Castino Bado

Nel corso di un viaggio in Francia, il colonnello Anderson fa una visita di cortesia a Mademoiselle de Sorbon, la cui giovane nipote Margherite era stata sua ospite in Inghilterra qualche tempo prima. Il colonnello spera di liquidare in fretta questa incombenza, ma la donna insiste per fargli conoscere la famiglia invitandolo al ricevimento di un suo vecchio zio, il marchese François de la Frelonnerie. Dopo cena il marchese, in ossequio alla tradizione venatoria inglese, decide di deliziare i suoi ospiti suonando uno dei suoi pregevoli corni da caccia. Ma una strana eco segue le possenti arie intonate dal marchese. O meglio, sembra che qualcuno da un’altra parte della casa ripeta le stesse note negli intervalli di silenzio. Mentre tutti si interrogano su questo curioso fenomeno, una tragedia si consuma al piano di sopra: il fratello del marchese viene trovato morto nella sua stanza con accanto un corno da caccia. Pochi istanti dopo, al pianterreno, anche il marchese passa a miglior vita. Una tragica coincidenza? Non è da escludere: i due uomini erano molto anziani e di salute precaria, e il loro medico li aveva già ammoniti da tempo a non suonare più il corno. Mentre il resto della famiglia sembra fin troppo disposto a rassegnarsi a questa incredibile fatalità, Margherite nutre qualche dubbio… Il romanzo fu pubblicato originariamente nel 1937.

martedì 23 agosto 2011

Ghost - Richard Matheson

Carissimi amici,
torniamo dalle vacanze parlandovi di un libro che abbiamo letto sotto l'ombrellone per voi e che ci ha allietato dalla calura estiva. Si tratta del thriller Ghost di Richard Matheson edito da Fanucci editore. Una ghost story ambientata in una piccola cittadina Newyorkese, chiamata Logan Beach. La storia si concentra sulla figura di tre personaggi principali: una coppia matura, David ed Ellen, e Marianna, una giovane ragazza misteriosa e affascinante. E sarà proprio Marianna ad innescare un meccanismo di intrhighi, passioni e mistero, che sconvolgeranno la vita dei coniugi, soprattutto di David. Ellen e David ritornano a Logan Beach, per una seconda luna di miele, per tentare di risanare i problemi del loro matrimonio, che sta quasi per naufragare. La storia scorre veloce, senza alcun intoppo o lunghe descrizioni. I personaggi sono subito identificabili e ben descritti, ma purtroppo, questa non può classificarsi come una delle migliori opere di Matheson, soprattutto per l'originalità della storia. La vicenda, infatti, non ha nulla di nuovo, e il finale è facilmente intuibile. Naturalmente non mancano i colpi di scena, la suspense e il mistero. La tensione è uno dei punti fondamentali di questo romanzo, e vi terrà inchiodati alla storia fino alla fine.
Una lettura piacevole, ben strutturata e scritta in modo egregio. Un libro consigliato da leggere sotto l'ombrellone per sopportare questa calda estate 2011.

Buona lettura!

Richard Matheson
Ghost
Collana Ventesima
Pagine 304
12,90 euro
Isbn 9788834717493

Quarta:
A due passi da New York esiste una località chiamata Logan Beach. D’estate è una frequentata stazione di villeggiatura, ma d’inverno ha un’atmosfera un po’ da vecchia America vittoriana, angosciosa e rarefatta: un litorale battuto dal vento e dalla pioggia, una grande casa in cima a una scogliera, una villetta sulla sabbia e il resto del mondo lontano come non mai.
Proprio qui, e proprio in un inverno più inclemente del solito, si rifugiano David ed Ellen, una matura coppia di coniugi, con la speranza di ricucire in qualche modo il loro rapporto in crisi da tempo, lontani dall’assolata California e da una storia di infedeltà che Ellen non riesce a perdonare. Ma l’insidia è dietro l’angolo, nella persona di una enigmatica e bellissima ragazza che compare all’improvviso dal nulla e che pian piano si insinua nella vita di David fino a sconvolgerla, facendo leva sulle sue debolezze. Chi è Marianna? Da dove viene? E, soprattutto, cosa vuole? David dovrà affrontare e sconfiggere i propri demoni, anche quelli più inconfessati: in ballo non c’è più soltanto il suo matrimonio, ma la sua sanità mentale e la sua stessa vita.

L'autore:
RICHARD MATHESON, nato nel New Jersey nel 1926, ha forgiato il gusto e le caratteristiche del ‘fantastico’ contemporaneo, influenzando profondamente altri linguaggi, dal cinema ai fumetti ai videogiochi. Ha scritto alcuni degli episodi più memorabili di Ai confini della realtà, e diverse sue opere sono state adattate per il grande schermo, tra cui Tre millimetri al giorno e Io sono leggenda, che ha ispirato tre film, di cui l’ultima versione (del 2008), dal titolo omonimo, è stata diretta da Francis Lawrence, con protagonista Will Smith. Richard Matheson ha vinto numerosissimi premi, tra cui l’Edgar Allan Poe e un Bram Stoker alla carriera.

lunedì 22 agosto 2011

Ritorno dalle vacanze!

Come vi avevamo informato,
da oggi "Il Giallista" ritorna operativo!
Nuove recensioni, new, concorsi, iniziative letterarie e altro...

A prestissimo!

giovedì 11 agosto 2011

"Il Giallista" va in Vacanza!

Carissimi amici giallofili,
vi informiamo che da oggi "Il Giallista" va in vacanza. Ritorneremo operativi, con nuove recensioni, segnalazioni, concorsi... e altre novità, luned' 22 Agosto 2011.





Vi auguriamo buone vacanze e tante gialle letture!