Il Giallista

Interviste, recensioni e news dal mondo del giallo... e non solo. A cura di Marco Tiano





giovedì 28 luglio 2011

Concorso letterario per racconti "IoRacconto"

Insieme al concorso per opere edite "IoScrivo", "Il Giallista", in collaborazione con "Rampa di Lancio Editore" e "Radio Invisibili" (una radio dedicata a scrittori emergenti e alla cultura) bandisce un nuovo concorso letterario dedicato ai racconti inediti, di qualsiasi genere.
I racconti partecipanti, oltre ad essere valutati dalla giuria de "Il Giallista" saranno votati anche dai lettori della rete di Facebook, nell'apposita pagina, e tutti gli autori verranno intervistati da "Radio Invisibili" per promuovere il loro racconto in gara e leggerne un breve incipit.
Anche in questo caso, come per il concorso "Il Giallista Inedito", i dieci autori finalisti saranno premiati con la pubblicazione gratuita del loro racconto da parte di "Rampa di lancio editore" nell'antologia "IoRacconto 2011"

Di seguito trovate il bando, mentre per qualsiasi informazione potete scriverci al seguente indirizzo: igiallisti@virgilio.it
Grazie e buon lavoro!

Bando:
Il Blog “Il Giallista” in collaborazione con la casa editrice “Rampa di lancio editore” e “Radio invisibili” bandisce la prima edizione del concorso “IoRacconto”, per racconti inediti, che premierà i dieci vincitori con la pubblicazione gratuita del concorso da parte dell’editore “Rampa di lancio” nell’antologia “IoRacconto 2011

Il concorso si svolgerà nelle seguenti fasi:
1) Iscrizione a IoRacconto, inviando il racconto (max 15 cartelle), biografia dell’autore e copia versamento della quota di partecipazione di €10,00 a igiallisti@virgilio.it entro il 19 novembre2011


2) Pubblicazione per un mese dei racconti partecipanti sulla pagina facebook, per la votazione dei lettori cliccando su “Mi piace”. I voti dei lettori si sommeranno a quello della giuria.


3) Gli autori saranno intervistati da “Radio invisibili” per pubblicizzare il proprio racconto in gara, leggendone un breve incipit.

4) Premiazione dei dieci finalisti con la pubblicazione gratuita dei racconti nell’antologia “IoRacconto 2011” edita da “Rampa di Lancio editore

• I partecipanti potranno pubblicizzare liberamente il link al loro racconto, invitando amici sulla pagina di “IoRacconto”.

• Possono partecipare racconti di qualsiasi genere.


• Ogni concorrente può partecipare con un numero illimitato di racconti. La quota di partecipazione fa riferimento ad ogni opera iscritta al concorso.

• I racconti non dovranno superare la lunghezza massima di 15 cartelle.

• I vincitori riceveranno un regolare contratto di edizione (gratuita, senza alcun contributo) da parte dell’editore “Rampa di Lancio”.


• I racconti dovranno essere spediti entro il 19 Novembre 2011


• Per informazioni su come versare la quota di iscrizione e altre domande, scrivete a igiallisti@virgilio.it

mercoledì 27 luglio 2011

La sera della Prima - G. F. Parke - Polillo editore - "I Bassotti" n. 100

Eccoci finalmente giunti a parlare del famigerato Bassotto n. 100 della Polillo Editore che, come da copione, ha appagato in pieno le nostre aspettative. Con "La sera della prima", infatti, la Polillo ci delizia con un giallo tipicamente classico, che delizia tutti i palati.
Si tratta di un mistery intrigante, dal finale ben architettato e, soprattutto, egregiamente strutturato. Narra del delitto impossibile del famoso produttore teatrale Brandt, avvenuto durante la sera della prima di Dita fantasma all’Olympic Theatre di Broadway, dell’acclamato autore Martin Ellis.
L'intrigo e le modalità dell'omicidio sono ingegnose e ad effetto. La lettura è veloce, coinvolgente e lo stile narrativo impeccabile. Punto fondamentale di questo giallo, che allieta la lettura e rende quest'opera affascinante, è la ricostruzione storica dell'epoca in cui è ambientata la vicenda. Siamo ai tempi delle stelle di Broadway, dei gangster italiani in America. Per non parlare dell'ambiente che fa da sfondo: l'affascinante teatro! Luogo in cui avviene il primo delitto.
Protagonista della storia, come nei migliori mistery, è il detective dilettante Martins Ellis (come citato nella biografia dell'autore, ricorda Philo Vance) che indaga sui delitti, affiancando la tradizionale polizia.
Leggendo questo giallo, si noterà presto che lo pseudonimo G. F. Parke, nasconde il nome di un grande narratore. Ancora oggi si è incerti sulla sua vera identità, ma alcuni particolari lo associano a S.S. Van Dine o a Ellery Queen (per via di alcune somiglianze con "La poltrona n.30").
Ancora una volta la Polillo Editore ha fatto la scelta giusta, e ci ha conservato questo primissimo giallo per un numero da collezione che non può mancare nelle nostre librerie. Non lasciatevelo scappare!

Buona lettura

G. F. Parke
La sera della prima
€ 13,90
288 pagine
I Bassotti
N.: 100
ISBN: 9788881543847

lunedì 25 luglio 2011

Delitto ai grandi mazazzini - Polillo editore

Grazie alla costante ricerca e passione per il giallo, la Polillo editore ci presenta una nuova pseudo Miss Marple della letteratura poliziesca. Si tratta di Ethel Thomas, detective dilettante di Delitto ai grandi magazzini di Cortland Fitzsimmons, "i bassotti" n. 98, datata 1936.
Come nella migliore tradizione dei gialli classici, abbiamo la suspense, i delitti mascherati da suicidi, una miriade di indizi e una trama intricata.
L'intera vicenda si svolge quasi esclusivamente ai grandi magazzini Doane, dove uno spietato assassino compie i suoi delitti, iniziando da quella della signora Briggs, che tenta di far passare per un suicidio. Già da questa prima morte sospetta, emergono alcuni indizi fondamentali per la risoluzione del caso: un rosario con i grani d'oro, una boccettina di veleno e un calice d'oro. Dal ritrovamento del cadavere, sussegueranno altre morti e la vivace Ethel Thomas, insieme ad una sua vecchia conoscenza, il detective di polizia Peter Concklin, inizierà ad indagare, arrivando ad una scomoda verità.
Nonostante non siamo di fronte ad un capolavoro dell'età d'ora del giallo, la lettura è piacevole e veloce. Delitto ai grandi magazzini è un ottimo libro per passare alcune ore in buona compagnia, lasciarsi trasportare dagli eventi della storia ed è un volume che non può mancare nella biblioteca di un sano giallofilo.

Trama:
Chi mai avrebbe potuto volere la morte dell’anziana signora Briggs, responsabile di uno dei reparti vendite del Doane, il famoso grande magazzino di New York? Lavorava in quel luogo da così tanti anni che era diventata una vera e propria istituzione; eppure, proprio nel giorno riservato ai saldi annuali, quando gli avventori si mettono in coda per ore davanti all’ingresso per poter essere tra i primi ad approfittare dei fortissimi sconti, la signora Briggs viene trovata riversa sulla sua scrivania. Dapprima si pensa a un suicidio, ma ben presto la verità emerge in tutta la sua crudezza: si tratta di omicidio. Incaricato dell’indagine è il giovane detective di polizia Peter Conklin, ma per sua fortuna nel negozio quel giorno c’è anche una sua amica, la deliziosa Ethel Thomas, un’arzilla zitella di 75 anni che possiede una quota del Doane e ha tutto l’interesse a che il caso venga risolto al più presto. E poiché Ethel, oltre che curiosa, è anche assai sveglia, nota subito alcune stranezze che alla polizia sono sfuggite e che le permetteranno, non prima di essersi imbattuta in altri delitti e aver rischiato la vita, di venire a capo dell’intricata vicenda. Finora inedito in Italia, questo giallo fu pubblicato originariamente nel 1936.
Cortland Fitzsimmons
DELITTO AI GRANDI MAGAZZINI

“I bassotti” n. 98
Pagine: 256
Prezzo: € 13,90
ISBN: 978-88-8154-379-3

Buona lettura!

mercoledì 20 luglio 2011

Concorso Letterario "IoScrivo"

Carissimi amici,
oggi apre i battenti un nuovo concorso indetto dal Blog “Il Giallista”, dedicato agli autori emergenti che hanno pubblicato o auto pubblicato la propria opera e che premierà il vincitore con la distribuzione. Si tratta di “IoScrivo”.
Per chi ha avuto la fortuna di vedere realizzato il proprio sogno, e cioè la pubblicazione del suo libro, si sarà presto reso conto di un problema importantissimo: la distribuzione, anzi, la mancata distribuzione. Molto spesso, infatti, le opere degli autori sconosciuti (o autopubblicate) si riescono a vendere soltanto tramite le librerie online. Sì, possono essere ordinate in tutte le librerie tradizionali, ma i tempi sono lunghissimi e non vi è la comodità di avere subito il libro disponibile.
A questo proposito, è nato “Io Scrivo”!
Un concorso che premierà il vincitore con la visibilità del proprio libro negli scaffali delle librerie aderenti alla nostra iniziativa. L’opera vincitrice, infatti,(ringraziando tutte le libreria che hanno già aderito, e quelle che presto lo faranno) sarà ospitata nelle librerie del nostro elenco. In questo modo, l’opera classificatasi al primo posto, avrà una maggiore possibilità di vendita e potrà essere notata e letta da un maggior numero di lettori.Per qualsiasi informazione potete contattarci al seguente indirizzo: igiallisti@virgilio.it
Qui, l’elenco delle librerie aderenti al concorso, che sarà aggiornato periodicamente.
Di seguito, il Bando:

1) Il concorso è aperto a tutte le opere edite (anche auto pubblicate online con editori come ilmiolibro.it, boopen, lulu…) in lingua italiana;

2) Possono partecipare opere di tutti i generi, romanzi, saggi, biografie, raccolte di poesia, antologie di racconti.

3) Ogni autore può partecipare con un massimo di quattro (4) opere, e la quota di partecipazione è riferita ad ogni singolo dattiloscritto.

4) I partecipanti dovranno inviare una copia dell’opera (in formato cartaceo o digitale al seguente indirizzo e-mail: igiallisti@virgilio.it), con allegato dati anagrafici, indirizzo, numero di telefono, piccola biografia dell’autore e una sinossi dell’opera;

5) Le opere dovranno essere spedite entro il 21 Dicembre 2011 (per i manoscritti inviati in formato cartaceo, per posta tradizionale, farà fede il timbro postale)

6) La quota di iscrizione, per ciascuna opera, è di € 10,00, relativa a spese di gestione.

7) Non vi è un alcun limite di battute.

Premio
Primo classificato

L’opera vincitrice sarà ospitata (in max 5 copie per libreria) in tutte o in alcune (a completa scelta dello scrittore) librerie aderenti all’iniziativa, con la formula commerciale conto vendita. Segnalazione sul blog "Il Giallista";
Esposizione permanente dell'opera nell'apposita vetrina Vincitori Concorso “IoScrivo”;

Secondo e terzo classificato:
Segnalazione sul blog "Il Giallista";
Segnalazione dell’opera alle librerie aderenti all’iniziativa.

Per partecipare, ricevere informazioni e inviare le copie
Scrivere a igiallisti@virgilio.it

concorsi letterari

martedì 19 luglio 2011

Elenco librerie concorso "IoScrivo"






Grazie a tutti i librai che hanno deciso di sostenere questa iniziativa per promuovere nuovi autori!
Eccovi l'elenco delle librerie aderenti al concorso "IoScrivo", aggiornato periodicamente.



Libreria punch - Roma
Libreria Tenderini - Savona
Libreria Paravia - Torino
La casa delle note - Torino
Libreria Karmakaos - Terni
Libreria Mondadori Prato - Prato
LIBRERIA AMBARABACICICOCO'- Bari
Open Door Bookshop - Roma
Libreria Azuni - Sassari
Libreria Cavour di Del Monte - Macerata
Libreria Editrice Francesco Ciolfi - Cassino

Libreria Mondadori Nuoro - Nuoro

La donna leone - Erik Fosnes Hansen

Fedeli lettori,
in questo post voglio segnalarvi la lettura di un romanzo che non è un giallo, ma che merita ugualmente la nostra attenzione. Si tratta del quarto libro di Erik Fosnes Hansen, dal titolo "La donna leone" edito da Marco Tropea Editore.
Questo libro tratta un tema molto delicato e importante come la diversità, e lo fa con naturalezza e poesia. Hansen ci mostra il tormento e i disagi di una bambina di nome Eva che, a causa di una rara malattia congenita (Ipertricosi lanuginosa congenita), è ricoperta di peli biondi che la fanno somigliare ad un leone. In questa storia, dalla narrazione fluida e impeccabile, l'autore ci rivela l'ipocrisia della gente di fronte al diverso, ci mette di fronte ai disagi che la piccola Eva è costretta a subire a causa di una società indifferente e supeficiale. L'autore norvegese, infatti, non manca neppure di sottolineare una denuncia sociale, sia verso gli adulti che i bambini. La vita della piccola e innocente Eva è tormentata da rinunce e sacrifici, anche nelle semplici azioni della vita quotidiana.
Nonostante "La donna Leone" tocchi temi attuali e di notevole importanza, la sua lettura è scorrevole e piacevole, senza interruzioni o rallentamenti. Sublime anche lo stile narrativo e la caratterizzazione dei protagonisti.
Ci troviamo di fronte ad un libro sorprendente che vi consiglio vivamente di leggere e che non può mancare nelle nostre valigie per queste prossime vacanze estive.
Buona lettura!

Erik Fosnes Hansen
LA DONNA LEONE
Eva è nata in un piccolo villaggio norvegese. La madre muore di parto e il padre rimane terrorizzato alla vista della neonata: capelli biondo chiaro la ricoprono come una custodia morbida e le danno l'apparenza di un cucciolo di leone. Eva soffre di una rara sindrome: ipertricosi lanuginosa congenita, o irsutismo. Il padre, capostazione del paese, non riesce ad accettarla e la bambina cresce chiusa in casa, in una solitudine popolata di libri. Ma Eva rifiuta l’isolamento imposto e convince il padre a farle frequentare la scuola del villaggio. Gli altri bambini però vedono in lei solo una freak, e prendono le distanze; la Chiesa la fa sentire in colpa; i passanti la additano, i vicini la scherniscono e un uomo di spettacolo la vuole nel suo circo. Solo la scienza si interessa a lei, ma come una curiosità che deve essere messa in mostra e che umilia crudelmente la sua dignità. Nonostante tutti questi tormenti, la ragazza cresce incredibilmente forte. Prima con timidezza e poi sempre più sicura di sé, dimostra una grande voglia di vivere. Anche se è “strana”, tutto è “normale” in lei: pensa e sente come tutte le ragazze, con in più una gran forza di volontà che le permetterà di farsi strada nel mondo.
La storia di Eva è una storia di emancipazione che Erik Fosnes Hansen orchestra magistralmente. Ironico e sarcastico, pungente e inquietante, Hansen ha scritto un grande romanzo, la celebrazione di ciò che è più umano nell'uomo.

giovedì 14 luglio 2011

New Polillo - I Bassotti n. 101 - La Casa dei Sette Cadaveri

Prima di partire per le vacanze, oggi vi segnaliamo la fresca uscita di un nuovo Bassotto, firmato Polillo editore. Si tratta di LA CASA DEI SETTE CADAVERI di Jefferson FarjeonDa oggi in libreria, giovedì 14 luglio 2011. Correte a comprarlo!

Jefferson Farjeon
LA CASA DEI SETTE CADAVERI
“I bassotti” n. 101
Pagine: 288
Prezzo: € 13,90
ISBN: 978-88-8154-380-9
Traduzione di Dario Pratesi

Il libro:
Ted Lyte è un ladruncolo molto sfortunato. Abituato a sbarcare il lunario con piccoli furti e borseggi, per una volta ha deciso di puntare in alto e di introdursi in una villa sulla costa dell’Essex. Ma lo spettacolo che si trova davanti è così spaventoso che per poco non impazzisce: sette persone – sei uomini e una donna – giacciono privi di vita nel salotto dell’abitazione. Ted fugge a gambe levate, ma viene subito acciuffato da Thomas Hazeldean, un giornalista freelance appena approdato nei paraggi con il suo amato yacht. L’ispettore Kendall, accompagnato sul posto dallo stesso Hazeldean, trova un biglietto che lascerebbe pensare a un suicidio collettivo: una soluzione fin troppo facile per il numero di interrogativi che il caso solleva. Chi erano costoro? Da dove venivano? E, soprattutto, perché si erano riuniti lì? Forse i due abitanti della casa, un certo Fenner e la sua giovane nipote Dora, potrebbero gettare un po’ di luce sulla vicenda, ma a quanto pare sono partiti in tutta fretta verso una destinazione ignota. E più il salotto viene esaminato più particolari curiosi emergono: un ritratto a olio trapassato da una pallottola, una misteriosa palla da cricket appoggiata sopra un vaso da fiori, un indecifrabile indirizzo scritto in punto di morte da uno dei presunti suicidi… Un mystery del 1939 finora inedito in Italia che tiene col fiato sospeso fino all’ultima pagina.

L’autore
[Joseph] Jefferson Farjeon (1883-1955) nacque a Londra in una famiglia di artisti. Il padre era un noto romanziere e commediografo, il nonno materno un famoso attore americano e i tre fratelli si sarebbero ben presto affermati nel campo della letteratura per bambini, del teatro e della musica. Dopo aver lavorato per una decina d’anni per una casa editrice specializzata in riviste umoristiche, nel 1924 Farjeon pubblicò il suo primo mystery, The Master Criminal, dopodiché si dedicò a tempo pieno alla scrittura. Autore estremamente prolifico, in una trentina d’anni scrisse circa ottanta romanzi, in prevalenza gialli, un’incredibile quantità di racconti, nonché alcune sceneggiature cinematografiche tra cui quella per Number Seventeen – un film diretto da Alfred Hitchcock nel 1932 – che si basava su una pièce da lui scritta nel 1926. Elogiato dalla critica per la sua capacità di ideare trame ingegnose e personaggi intriganti e per il suo stile pulito e scorrevole, Jefferson Farjeon fu uno degli scrittori preferiti da Dorothy L. Sayers. Tra i titoli più noti ricordiamo The Fancy Dress Ball (1934), Mystery in White (1937, Sotto la neve – I bassotti n. 61), Seven Dead (1939, La casa dei sette cadaveri) e Death in the Inkwell (1942).

IL NOSTRO SEGRETO di Carlene Thompson

Carissimi amici,
oggi vi consiglio la lettura di una delle autrici preferite da "Il Giallista", mi riferisco a Carlene Thompson e al suo ultimo romanzo: Il nostro segreto, edito da marcos y marcos.
Ancora una volta, la Thompson ci regala un giallo entusiasmante, ricco di colpi di scena e dal piacevole sapore classico. Ciò che rende uniche le opere di questa eccellente scrittrice è la capacità di alternare la storia dell'intrigo delittuoso con sprazzi di vita quotidiana. Questo espediente riesce ad immedesimare il lettore nella storia, rendendo reale l'intera vicenda. Come nei suoi precedenti libri, anche in questo caso lo sfondo su cui si svolge lo spettacolo è la minuta e caratteristica provincia americana, che l'autrice descrive con assoluta naturalezza e in modo impeccabile. Lo stile narrativo è fluido, si legge velocemente, e la descrizione psicologica dei personaggi è eccellente. Malgrado ciò, in questo ultimo lavoro, qualcosa stona; forse il finale risulta un po' tirato, forse qualche ripetizione poteva essere evitata, ma nulla di tutto questo sminuisce l'opera. Il nostro segreto è un giallo che vi soprenderà sino alla fine e che consigliamo di non farvi mancare in queste torride vacanze estive.

Trama:
Una splendida serata, una festa fra amici: si ride, si scherza, tutti sono un po’ brilli.
All’improvviso Gretchen, la bellissima pianista, sale sul cornicione, avanza, barcolla e… Dillon
la spinge nel vuoto!
Marissa ne è certa: Dillon Archer ha ucciso la sua migliore, fragile amica.
Ma al processo, nessuno la pensa come lei: anzi, qualcuno le dà della visionaria.
Dillon sparisce dalla circolazione, Marissa si trasferisce a Chicago dove imbocca con successo
la via del giornalismo.
Quando torna ad Aurora Falls, per dare una mano alla madre malata, non fa in tempo a ricucire
i vecchi rapporti che qualcuno la minaccia: per poco una sera non finisce con l’automobile
in un fiume ghiacciato. Poi, un’orribile sequenza di delitti getta nel panico il paese.
Dietro ogni delitto, c’è sempre l’ombra inquietante del diabolico Dillon, la sua capacità di aizzare,
plagiare, ricattare gente in difficoltà.
Marissa è angosciata, certa che la prossima vittima sarà lei...

CARLENE THOMPSON
Il nostro segreto
LE FOGLIE 416 pagine
15,00 euro






Buona lettura!

lunedì 4 luglio 2011

Proroga scadenza concorso Il Giallista Inedito, causa problema telematico

Dato che alcuni utenti, a causa di problemi telematici della lottomatica durante il fine settimana, non sono riusciti ad effettuare il versamento della quota di partecipazione al concorso "Il Giallista Inedito" la scadenza del concorso è stata prorogata al


18 Luglio 2011


Cordiali saluti,


Marco Tiano